Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Mar 30, 2019 499volte

Mondiali di cross: vincono Cheptegei e Obiri, Battocletti 1^ europea U20

Il vincitore Joshua Cheptegei Il vincitore Joshua Cheptegei Foto IAAF

30 marzo - Nell’edizione 2019 dei Campionati Mondiali di corsa campestre disputatisi ad Aarhus, in Danimarca, incredibile risultato per l’Uganda che, per la prima volta nella storia, vince l’oro individuale e a squadre nella gara senior maschile. Il nuovo campione mondiale è Joshua Cheptegei, argento iridato dei 10.000 e primatista mondiale nei 15 km su strada, che s’impone in 31:40 sui 10240 metri del tracciato (riscattando il secondo posto di due anni fa quando a Kampala, in casa, crollò negli ultimi metri). Staccato solo nell’ultima salita, è secondo il 18enne connazionale Jacob Kiplimo (tesserato per l’Atletica Casone Noceto ), in 31:44; terzo il bicampione mondiale uscente, il keniano Geoffrey Kamworor, in 31:55, quarto l’eritreo Aron Kifle in 32:04), quinto l’etiope Selemon Barega in 32:16, sesto il keniano Rhonex Kipruto in 32:17. L’Uganda vince la classifica per nazioni con 20 punti su Kenya (43) ed Etiopia (46).

Nella gara senior femminile, sempre in testa dall’inizio, la keniana Hellen Obiri s’impone in 36:14 resistendo anche all’attacco finale della etiope Dera Dida, poi seconda in 36:16; terza l’altra etiope Letesenbet Gidey in 36:24. La Obiri diviene così la prima donna ad aver vinto un titolo cross, indoor e all’aperto; i campo maschile c’è riuscito il solo Kenenisa Bekele. L’Etiopia vince il titolo a squadre, davanti a Kenya e Uganda. Prima delle europpe la danese Anna Emilie Moller, 15^ in 37:51.

Tra gli Under 20 maschile vince l’etiope Milkesa Mengesha in 23:52 (7728 metri il tracciato)  sul connazionale Tadese Worku, secondo in 23:54; terzo l’ugandese Oscar Chelimo (tesserato per l’Assindustria Sport Padova) in 23:55. “Solo” 12° il  norvegese Jakob Ingebrigtsen, tre volte campione europeo U20 di cross, in 24:39. Nella graduatoria per nazioni vince l’Etiopia su Uganda e Kenya.

Tra le Under 20 femminili, sul tracciato di 570 metri, al termine di una volata incredibile, vince la keniana Beatrice Chebet in 20:50, sulle etiopi Alemitu Tariku e Tsigie Gebreselama, rispettivamente seconda e terza, anche loro con il crono di 20:50. Quarta l’ugandese Sarah Chelangat in 20:51. Prima non africana la giapponese Ayuka Kazama,  14^ in 21:58; prima delle europee la nostra Nadia Battocletti, 23^ in 22:24. 32^ l’altra italiana  Angela Mattevi in 22:53. Tra le nazioni vince l’Etiopia, davanti a Kenya e Giappone.

 Nelle staffette miste, due uomini e due donne in ordine libero, circa due chilometri a frazionista per un totale di 8070 metri, vittoria dell’Etiopia (Endale,Cheluke, Lemi e Worku) in 25:49, secondo posto per il Marocco (El Bakkali,Farkoussi, Iguider, Arafi) in 26:22 – prima squalificato per un cambio irregolare poi riammesso, terzo il Kenia (Kipruto, Mwasya, Manangoi e Mbithe) in 26:29, quarto USA in 27:01. Mwasya,

La prossima edizione dell’evento, la numero 44, si svolgerà nel 2021 a Bathurst, in Australia.

 

 

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina