Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Apr 28, 2020 Liliana Scibetta - Fidal Agrigento 951volte

La presidente Fidal Agrigento scrive a Giomi

Liliana ad uno dei suoi traguardi Liliana ad uno dei suoi traguardi scrivolibero.it

Volentieri rilanciamo questo appello che la presidente del Comitato provinciale Fidal Agrigento, la campionessa della strada Liliana Scibetta, ha lanciato al proprio presidente nazionale. In una stagione in cui l’attività è ferma, ma i ‘costi costanti’ rimangono invariati; in cui, per esempio (venendo al mondo civile), le assicurazioni auto (almeno alcune) offrono la riduzione delle tariffe data la minore o nulla incidenza del traffico, o i teatri rimborsano le quote di abbonamento non godute, o – infine – dal governo centrale giungono, o almeno sono promessi, sussidi a imprese o famiglie, sarebbe stonato che la Fidal mantenesse le proprie ‘tasse’, sia quelle di tesseramento per un’attività che non c’è, e ancor più i taglieggiamenti come quello indicato al punto 6. [F.M.]

Carissimo Presidente della Fidal Alfio Giomi,

chi scrive è Liliana Scibetta presidente del Comitato Provinciale della FIDAL di

Agrigento.

La gravissima crisi sportiva e finanziaria che sta colpendo tutto il mondo sportivo ed in particolare il “nostro mondo”, quello dell’Atletica Leggera, se da un lato sta destando allarme e preoccupazione, dall’altro non può e non deve scoraggiarci.

Ad oggi, nell'ottica di una ripresa che al momento appare ancora lontana, deve essere nostra priorità cominciare a riprogrammare la ripartenza, per questo mi appello a Lei affinché sin d’ora si cominci a delineare e a tracciare un percorso di incentivi a sostegno dell’Atletica Leggera.

Le società oggi sono in gravissime difficoltà, ancora di più quelle siciliane, penalizzate dalla posizione geografica, dalla carenza di impianti e dai costi esosi che le stesse sono costrette ad affrontare, quando devono prendere parte alle manifestazioni programmate fuori dal territorio siciliano.

Stesso discorso vale per gli organizzatori delle manifestazioni, che si troveranno, oltre al quasi azzeramento di sponsorizzazioni, a dovere fare i conti con aumenti di costi relativi alla sicurezza sanitaria, imposti a seguito delle nuove disposizioni in materia di lotta al Covid 19.

Per questo e, alla luce del prolungarsi della situazione di criticità, credo che la Federazione, dovrebbe sin da ora, cominciare ad emanare delle linee guida e prospettare aiuti a sostegno delle società martoriate dall’emergenza sanitaria.

A tal proposito mi permetto di mettere nero su bianco, una serie di proposte che potrebbero rappresentare il volano per poter rilanciare con entusiasmo e nel migliore dei modi la prossima stagione agonistica.

 

1- Esenzione tassa di affiliazione 2021 per le A.S.D. affiliate per la stagione 2020;

2- Riduzione del 50% della tassa di tesseramento per il 2021 per i gli atleti già tesserati nel 2020;

3-  Sostegno alle A.S.D. che promuovono l’attività promozionale;

4- Riduzione drastica delle tasse di tesseramento delle figure come Dirigenti, Tecnici e medici;

5- Creazione di un fondo che sostenga le A.S.D. geograficamente penalizzate, che nel corso della stagione 2021, parteciperanno a C.D.S.;

6- Abolizione in via straordinaria della tassa gare di € 1 a partecipante per le gare su strada;

7- Sostegno agli organizzatori attraverso convenzioni con società di cronometraggio e di protezione civile, per l’abbattimento dei costi di cronometraggio e sicurezza.

Tutto ciò costituirebbe oltre che un aiuto non indifferente per le società, dirigenti ed atleti, un meraviglioso segnale di vicinanza delle Federazione e uno stimolo per andare avanti.

L’occasione è gradita per augurarle un caro saluto ed un buon lavoro.

 

Agrigento 27 Aprile 2020 

FIDAL Comitato Provinciale di Agrigento c.o. Palazzo CONI – 92100 – Agrigento

Il Presidente

Liliana Scibetta

 
What do you want to do ?
New mail

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina