Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Nov 03, 2021 Gruppo Amici Di.Po. 565volte

Anche a Bologna primeggia Angela, la nonna maratoneta

Angela e la sua squadra Angela e la sua squadra Roberto Mandelli

Domenica 31 ottobre 2021 uno sparuto gruppo di atleti Di.Po. è partito alla conquista della dotta, rossa e grassa Bologna a caccia di medaglie nella rinata maratona. La prima maratona dopo uno stop di 16 anni, prolungato oltre modo dai numerosi rinvii causa pandemia.

Tra gli atleti Di.Po. pronti a sfrecciare tra i portici bolognesi arrivando in “Piazza Grande”, dove santi che pagano il mio pranzo non ce n’è (o meglio così cantava un tale), c’è però Nonna Angela, al cui passaggio la torre degli Asinelli si è inchinata.
All’anagrafe Angela Sileci, classe 1945, categoria M75, l’unica, la vera highlander, l’immortale atleta biancoverde per la quale l’anagrafe è un solo e semplice numero scritto sulla carta d’identità. Una prestazione ottima  (sulle 5h 26) con un piazzamento tricolore, prima di categoria (nessuna altra concorrente ha osato sfidarla!), un oro portato con orgoglio a casa al cospetto dei quattro nipoti.

La nostra Angela è ormai avvezza al podio e alle maratone, ne ha corse più di trenta tra cui alcune mitiche come la NY nel fascino della metropoli americana, ma anche la velocissima Berlino.

Ma non solo maratone, non poteva mancare la Monza-Resegone e l’avviamento alla corsa al figlio Diego che con lei, a Roma, ha fatto la sua prima maratona.

Angela corre da quando è andata in pensione, dal 2008 non si è più fermata, da sempre atleta Di.Po, orgoglio di tutta la Polisportiva e figura mitologica, quasi un semidio alla pari di Achille.

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina