Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Gen 22, 2023 Ufficio Stampa Evento 347volte

La Maratona di Ragusa trova in Lotti e De Stefano i suoi re

La partenza La partenza Foto Ufficio Stampa

22 Gennaio - Il ritorno della Maratona di Ragusa dopo ben 3 anni di assenza causati dalla pandemia è stato qualcosa che resterà nella memoria dei tantissimi presenti. Un ritorno salutato anche dalla vittoria di un atleta di prestigio, quel Lorenzo Lotti che ha così fatto doppietta in questo suo magico inizio 2023 dopo il successo di due settimane prima nella 42,195 km di Messina. Lotti non è un nome qualsiasi, forlivese del 1986 ha già conquistato successi anche alla Verdi Marathon di Salsomaggiore e a Catania, evidentemente la Sicilia è un vero e proprio terreno di caccia per il corridore della Berunners.

Lotti ha conquistato la vittoria in 2h32’19”, precedendo di ben 15’32” Sebastiano Foti (Catania Running Club/2h47’51”), mentre terzo ha chiuso Aldo Carbone (Cosenza K42) in 2h49’43”, migliorando il 4° posto di due settimane prima. Fra le donne non ha fallito l’appuntamento con il successo la favorita della vigilia, Daniela De Stefano (Sport e Benessere), campionessa italiana della 100 Km, che ha fatto fermare i cronometri sul tempo di 3h21’08”. Alle sue spalle Maria Alessandra Galioto (Asd Milone) in 3h27’40” e Eleonora Suizzo (Esercito 62° Reggimento) in 3h27’59”.

Oltre 200 gli arrivati nella maratona, ma quel che colpisce è il totale della Straragusa, la mezza maratona che ha visto ben 644 atleti giungere al traguardo. La vittoria ha premiato il locale Angelo Mandarà (Atl. Padua) che ha dovuto però lottare fino alla fine per avere ragione di Riccardo Montani, staccato di soli 8”. Tempo finale per il vincitore 1h14’20”, terza posizione per Daniele Sammatrice (Pol. Uisp Santa Croce) in 1h15’19”. Firma la doppietta in terra siciliana anche Luz Nadine De La Cruz Aguirre, atleta peruviana del (Gs Il Fiorino che in 1h20’52” si è migliorata di un minuto esatto rispetto al tempo di Messina. Seconda Sabrina Mazza (Barocco Running) in 1h32’28”, terza Maria Leotta (Correndo per Aci) in 1h36’45”.

E’ stata una domenica speciale per tutta la città, il giusto premio allo sforzo degli organizzatori dell’Asd No al Doping Ragusa, ma anche dell’amministrazione comunale di Ragusa, che ha sempre spinto per la ripresa di una tradizione cara a tutta la città con il sindaco Giuseppe Cassì in prima fila. Un ringraziamento speciale va anche a al Comitato Territoriale Uisp presieduto da Tonino Siciliano che ha fatto della gara il suo fiore all’occhiello, come anche alla Fidal che ha inserito la gara nel calendario nazionale. Tantissime le associazioni presenti, dalla Cives che ha proceduto all’assistenza sanitaria, ai volontari della Misericordia e ai Rangers di Comiso, e i supermercati Il Centesimo che hanno provveduto ai ristori, con quello finale arricchito da una prelibatezza, la ricotta calda fornita dall’Azienda Bussello. Un coacervo di collaborazioni per elevare il successo della manifestazione, tornata finalmente a essere un riferimento non solo per il panorama siciliano.

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina