Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Stefano Morselli

Stefano Morselli

Nel 1996 inizia per primo a scrivere sul web di podismo reggiano, nel 1999 fonda con Tommaso Minerva e Fabio Marri www.podisti.net.

Giovedì, 06 Agosto 2020 07:32

Navazzo (BS) - 47^ Diecimiglia del Garda

L'infaticabile Aurelio Forti, con il suo gruppo GS Montegargnano, da sempre protagonisti per qualità organizzativa e passione con la loro storica manifestazione, sono riusciti ad allestire tra i primissimi in Italia, una corsa su strada in piena emergenza Covid.
Il regolamento della manifestazione ha avuto l'approvazione di Fidal Lombardia dimostrando che organizzare una gara di corsa in questo momento è difficile ma non impossibile.
La gara si è svolta sulla distanza ridotta di 4800 metri per tutte le categorie, con gli atleti che sono partiti a cronometro ogni 20 secondi.
Il percorso si sviluppava in buona parte su prato e presentava leggeri dislivelli.
A vincere in campo maschile è stato il nordafricano Ahmed Ouhda (Casone Noceto) in 14:12, alle sue spalle sono giunti Jean Baptiste Simukeka (Orecchiella Garfagnana) in 14:14, terzo il 23enne Francesco Agostini (Casone Noceto) in 14:49".
Tra le donne a vincere è stata Clementine Mukandanga (Virtus Lucca) in 15:49, alle sue spalle Francine Niyomukunzi (Atl. Castello) in 15:59, terza l'azzurra Maria Righetti (Atl. Lecco) in 17:45.
Nel complesso hanno portato a termine la gara 125 atleti.
Da un punto di vista spettacolare, chiaramente il testa a testa concede più emozioni ma la formula a cronometro con distanziamento contenuto è gradevole, e consente di dedicare attenzione a tutti i concorrenti. Mi auguro che nella situazione attuale altri organizzatori prendano esempio e coraggio ispirandosi a quanto realizzato dal Gs Montegargnano.

LE FOTOGRAFIE DI RACEPHOTO IN VENDITA SU ENDU (CLICCA QUI)

47^ 10 Miglia del Garda




Ordine d'arrivo maschile:
1 4 OUHDA Ahmed 1997 SM PR568 ATL. CASONE NOCETO 14:12
2 8 SIMUKEKA Jean Baptiste 1983 SM35 LU103 G.S. ORECCHIELLA GARFAGNANA 14:14
3 6 AGOSTINI Francesco 1997 SM PR568 ATL. CASONE NOCETO 14:19
4 9 KOECH Joash Kipruto 1984 SM35 LU351 G.P. PARCO ALPI APUANE 14:28
5 12 JAAFARI Badr 1998 PM VA918 VARESE ATLETICA A.S.D. 14:33
6 7 KABIR Hicham 1997 SM BS183 C.S. S.ROCCHINO 14:48
7 5 BONA Francesco 1983 SM35 RM053 C.S. AERONAUTICA MILITARE 14:49
7 10 BATEL Abdellatif 1978 SM40 BS319 ATL. RODENGO SAIANO MICO 14:49
9 2 TAYE Damte Kuashu 1993 SM UD071 ATLETICA BUJA 15:17
10 15 STEFANI Omar 1996 SM MO052 A.S. LA FRATELLANZA 1874 15:21

Ordine d'arrivo femminile:
1 51 MUKANDANGA Clementine 1985 SF35 LU100 ATL. VIRTUS CR LUCCA 15:49
2 52 NIYOMUKUNZI Francine 1999 PF FI021 ATL. CASTELLO 15:59
3 53 RIGHETTI Maria 1986 SF CO208 ATL. LECCO-COLOMBO COSTRUZ. 17:45
4 56 BAZZOLI Sara 1991 SF BS538 ATL. GAVARDO '90 LIB. 18:20
5 54 CASELLA Silvia 1972 SF45 BS521 FREE-ZONE 18:23
6 161 GRISONI Eva 1977 SF40 BS562 ATL. PARATICO 18:37
7 55 FAUSTINI Francesca 1988 SF BS538 ATL. GAVARDO '90 LIB. 19:09
8 101 NOZZA BIELLI Katiuscia 1975 SF45 BG472 RUNNERS BERGAMO 19:15
9 195 LAZZARINI Marina 1981 SF35 RA094 ATLETICA 85 FAENZA 19:38
10 152 MORSTOFOLINI Monica 1970 SF50 BS538 ATL. GAVARDO '90 LIB. 19:51

Finalmente si torna a correre su strada in maniera quasi ordinaria, domenica prossima, 2 Agosto 2020 a Navazzo di Gargnano, sulla sponda bresciana del Lago di Garda, si correrà la 47^ edizione della DIECIMIGLIA DEL GARDA.
Il comitato regionale Fidal Lombardia ha approvato il regolamento scaricabile integralmente QUI, evento organizzato come al solito dal GS Montegargnano capitanato dall'infaticabile Aurelio Forti.
L'evento si svolgerà solo per la categorie adulte che saranno impegnate sulle medesima distanza di 4.850 metri con la partenza a cronometro e classifica redatta sul tempo netto di ogni atleta.
Tenuto conto che gli atleti saranno limitati a 40 assoluti, 20 assolute e 200 Master, benché le gare saranno 3, tra la partenza di un atleta e l'altro dovrebbero passare pochissimi secondi.
Nella gara Nazionale per Assoluti, tenuto conto dei premi in danaro e dell'assenza di gare di pari livello sul territorio nazionale, dovremmo assistere ad una gara dal buon livello tecnico.
L'evento sarà coperto dall'Agenzia Fotografica Racephoto/Endu con i fotografi Jader Consolini, Stefano Morselli ed Elia Morselli.
Racephoto fornirà in esclusiva a Podisti.Net una selezione di immagini della gara.
Le iscrizioni alla gara si potranno effettuare sino a Mercoledi 29/07 scrivendo a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. e fornendo copia dell'avvenuto bonifico.
Per informazioni contattare il GS Montegargnano al 333-2098483 (Aurelio Forti).

Km: 4.8 per tutte le categorie a cronometro
gli atleti partiranno distanziati tra loro in ordine di chiamata


Programma:
09.00 Master Uomini Over 50 e tutte le categorie Master Donne
09.55 Master Uomini MM35 - MM40 - MM45
10.45 Gara Nazinale Fidal Assoluti M/F

Regolamento approvato dalla Fidal il 14/07/2020:
https://foto.podisti.net/10migliadelgarda2020.pdf

Montepremi:

https://foto.podisti.net/montepremi_navazzo_2020.pdf 

Acquista le tue foto della gara qui:
https://www.endu.net/it/events/diecimiglia-del-garda/

 
What do you want to do ?
New mail
 
What do you want to do ?
New mail
Sabato, 18 Luglio 2020 15:26

Ferrara - Ripartiamo da T(E)RE

Si sono concluse le 3 serate dedicate ai 3000 metri su pista, organizzate dal Comitato Uisp Ferrara sulla pista di atletica della città estense.
Ho partecipato personalmente alla terza serata di gare, ma non è certo della mia scarsa prestazione che vi voglio parlare, bensì vorrei dare un giudizio complessivo sull'iniziativa.
Si è trattato della prima vera gara competitiva, organizzata in regione e forse in Italia, su distanza superiore agli 800 metri.
La UISP Ferrara ha avuto il coraggio di progettare ed allestire l'evento nel rispetto delle prescrizioni Covid; posso dire che la cosa ha funzionato non solo nelle intenzioni bensì anche in pratica.
Tre atleti per serie che hanno corso in prima, terza e quinta corsia con adeguato décalage, 24 atleti per ognuna delle 3 serate, no ristori, no spogliatoi, no pubblico.
Praticamente abbiamo corso a cronometro, gli avversari non li vedevi se non da molto lontano o quando, a causa di ritmi molto diversi, ci si sorpassava.
In partenza la distanza tra gli atleti, a causa del décalage, era di circa 100 metri.

Il risultato è stato molto positivo, è stato divertente e faticoso come un 3000 normale permettendoci di tornare a respirare l'emozione dell'agonismo.
Da un punto di vista puramente tecnico, tra gli uomini ha svettato Luis Matteo Ricciardi (Atl. Sacmi Imola Avis) con un'ottimo 8'33"7, poi Giorgio Scialabba con 8'59"1, terzo Rudy Magagnoli con 9'09"; tra le donne il miglior risultato tecnico è stato quello di Caterina Mangolini (UISP ASD Atletica Delta Ferrarese) con 10'34", piazzata Stella Fabbri con 11'17", terza Ilaria Baraldi 11'42".
Ora attendiamo che qualche altro organizzatore possa seguire l'esempio della UISP Ferrara.

Questa la classifica completa unificata per le tre serate:


POS ATLETA ANNO CAT SOCIETÀ RIS. PASSO
1 RICCIARDI LUIS MATTEO 1993 M16..29 [SM25] UISP A.S.D. ATLETICA IMOLA SACMI  00.08.33.7 02:51
2 SCIALABBA GIORGIO 1988 M30..39 [SM30] UISP GRUPPO PODISTICO PARCO ALPI APU 00.08.59.1 02:59
3 MAGAGNOLI RUDY 1977 M40..49 [SM40] UISP ATLETICA CORRIFERRARA 00.09.09.4 03:03
4 PEZZUTO ROCCO ANGELO 1993 M16..29 [SM25] UISP GRUPPO PODISTICO PARCO ALPI APU 00.09.21.1 03:07
5 ANTONIOLI FEDERICO 1985 M30..39 [SM35] UISP A .S.D. ATLETICA BONDENO 00.09.33.1 03:11
6 TAVALAZZI DAVIDE 1998 M16..29 [SM20] UISP ASD SOC. PODISTICA ALFONSINESE 00.09.36.0 03:12
7 BERTO DANIELE 1989 M30..39 [SM30] UISP RUN IT A.S.D. 00.09.36.3 03:12
8 BORGHI LUCIANO 1972 M40..49 [SM45] UISP A .S.D. ATLETICA BONDENO 00.09.58.9 03:19
9 AVIGNI NICOLA 1974 M40..49 [SM45] UISP G. P. SALCUS - A.S.D. 00.10.15.9 03:25
10 PEZZINI CLAUDIO 1965 M50..59 [VM55] UISP POLISPORTIVA CENTESE ASD 00.10.16.7 03:25
11 DI FRESCO DANIELE 1983 M30..39 [SM35] UISP ASD FARO FORMIGNANA 00.10.18.4 03:26
12 DELL' AERA GIUSEPPE 1982 M30..39 [SM35] UISP ATLETICA CORRIFERRARA  00.10.21.9 03:27
13 MANGOLINI CATERINA 1999 F16..29 [SF20] UISP A.S.D. ATLETICA DELTA FERRARESE 00.10.34.2 03:31
14 BARALDI LUCA 2004 M16..29 [AM] UISP POLISPORTIVA CENTESE ASD 00.10.41.7 03:33
15 GATTI GUIDO 1981 M30..39 [SM35] UISP A.S.D. ATLETICA DELTA FERRARESE 00.10.59.8 03:39
16 PISCIOTTANO GABRIELE 2003 M16..29 [AM] UISP POLISPORTIVA CENTESE ASD 00.11.01.2 03:40
17 ATTANASI GIUSEPPE 1986 M30..39 [SM30] UISP ATLETICA CORRIFERRARA  00.11.11.2 03:43
18 FABBRI STELLA 2000 F16..29 [SF20] UISP ASD FARO FORMIGNANA 00.11.17.7 03:45
19 BOSSIO GIUSEPPE 1977 M40..49 [SM40] UISP ATLETICA CORRIFERRARA  00.11.19.9 03:46
20 MACCAFERRI DANIELE 2004 M16..29 [AM] UISP POLISPORTIVA CENTESE ASD 00.11.21.7 03:47
21 ROSATI MATTIA 1980 M40..49 [SM40] UISP ATLETICA CORRIFERRARA 00.11.29.2 03:49
22 CORA' MASSIMO 1981 M30..39 [SM35] UISP ATLETICA CORRIFERRARA 00.11.31.5 03:50
23 FARDELLA ALESSANDRO 1972 M40..49 [SM45] UISP ATLETICA CORRIFERRARA 00.11.35.1 03:51
24 BARALDI ILARIA 1984 F30..39 [SF35] UISP ASD FARO FORMIGNANA 00.11.42.1 03:54
25 PISCIOTTANO GIANLUCA 2003 M16..29 [AM] UISP POLISPORTIVA CENTESE ASD 00.11.43.7 03:54
26 MORSELLI STEFANO 1967 M50..59 [VM50] UISP ASD ATLETICA GUASTALLA REGGIOLO 00.11.53.8 03:57
27 GRECHI RODOLFO 1978 M40..49 [SM40] UISP ATLETICA CORRIFERRARA  00.12.05.9 04:01
28 ACCORSI MARIKA 1999 F16..29 [SF20] UISP POLISPORTIVA CENTESE ASD 00.12.07.8 04:02
29 MORRA DOMENICO 1975 M40..49 [SM45] UISP ATLETICA CORRIFERRARA 00.12.13.8 04:04
30 FOGLI MORRIS 1970 M50..59 [VM50] UISP ATLETICA CORRIFERRARA 00.12.14.9 04:04
31 MELLONI LUIGI 1961 M50..59 [VM55] UISP POLISPORTIVA CENTESE ASD 00.12.15.5 04:05
32 SANFILIPPO GIANLUCA 1982 M30..39 [SM35] UISP ATLETICA CORRIFERRARA 00.12.18.9 04:06
33 RESCA DANIELE 1974 M40..49 [SM45] UISP POLISPORTIVA CENTESE ASD 00.12.50.1 04:16
34 FEDOZZI MATTIA 1974 M40..49 [SM45] UISP G.P. BOMPANI GROUP ASD 00.13.04.0 04:21
35 SLOBODOVA ZUZANA 1976 F40..49 [SF40] UISP A.S.D. POL. QUADRILATERO 00.13.07.2 04:22
36 POLETTO LUCA 1963 M50..59 [VM55] UISP G. P. SALCUS - A.S.D. 00.13.20.2 04:26
37 COGORNO ANDREA 1971 M40..49 [SM45] UISP ATLETICA CORRIFERRARA 00.13.28.2 04:29
38 PELATI ALESSANDRO 1986 M30..39 [SM30] UISP ATLETICA CORRIFERRARA  00.13.39.2 04:33
39 SITTA EMANUELA 1969 F50+ [VF50] UISP PODISTICA LIPPO-CALDERARA  00.13.50.1 04:36
40 TOSATTI MARIO 1974 M40..49 [SM45] UISP G. P. SALCUS - A.S.D. 00.13.50.5 04:36
41 PADOAN MOSE' 1980 M40..49 [SM40] UISP ATLETICA CORRIFERRARA  00.14.09.8 04:43
42 SGARZI ROMANO 1963 M50..59 [VM55] UISP G.P. BOMPANI GROUP ASD 00.14.21.4 04:47
43 GRAZIADEI MARCO 1977 M40..49 [SM40] UISP G. P. SALCUS - A.S.D. 00.14.21.7 04:47
44 BELLINI FRANCESCA 1982 F30..39 [SF35] UISP ATLETICA CORRIFERRARA 00.14.57.7 04:59
45 ANGIULI MASSIMILIANO 1974 M40..49 [SM45] UISP ATLETICA CORRIFERRARA 00.15.10.6 05:03
46 CHERSONI MELANIA 1981 F30..39 [SF35] UISP ATLETICA CORRIFERRARA 00.15.44.6 05:14
47 DOCAN VALENTINA 1986 F30..39 [SF30] UISP G. P. SALCUS - A.S.D. 00.16.03.2 05:21
48 IERARDI LISA 1983 F30..39 [SF35] UISP ENERGIE IN MOVIMENTO 00.16.40.1 05:33
49 GABRIELI PAOLO 1966 M50..59 [VM50] UISP ATLETICA CORRIFERRARA 00.17.09.4 05:43
DNS ASADO ADIMASU ANGINO 2000 M16..29 [SM20] UISP POLISPORTIVA CENTESE ASD - -
DNS BENATTI BRUNO 1961 M50..59 [VM55] UISP A.S.D. GUALTIERI 2000 - -
DNS BOSI DAVIDE 1964 M50..59 [VM55] UISP ATLETICA CORRIFERRARA - -
DNS LABOUITI MOSLIM 1993 M16..29 [SM25] UISP POLISPORTIVA CENTESE ASD - -
DNS MAROZZI DANILO 1979 M40..49 [SM40] UISP A.S.D TEAM GRANAROLO - -
DNS SIMONE GIOVANNI 1973 M40..49 [SM45] UISP ATLETICA CORRIFERRARA - -

Totale atleti gara: 55




 
What do you want to do ?
New mail
 
What do you want to do ?
New mail
 
What do you want to do ?
New mail
Mercoledì, 17 Giugno 2020 21:21

1 Luglio: a Firenze si corre "a onde"...

"Era ora..." questa è stata la mia esclamazione quando poco fa ho visto arrivare il volantino di questa gara.
Era ora che qualcuno con un po' di coraggio si mettesse d'impegno ad organizzare un vero evento: non me ne vogliano i meritevoli organizzatori di eventi virtuali (uno ci sarà nella  stessa Firenze il 21 giugno) ma personalmente non trovo nessun appeal a parteciparvi.
Finalmente una gara: per leggere il regolamento con tutte le raccomandazioni e prescrizioni ci vuole mezz'ora, ma per la prima  vera gara post covid lo si fa volentieri.
La 1^ edizione della 5k CRONO RUN FIRENZE passera' alla storia come la prima gara italiana post Covid-19, a meno che altrove qualcuno non ne organizzi una prima.
La gara fiorentina, organizzata dal Club Sportivo Firenze con il patrocinio del Comune  e sotto l'egida della UISP, si correrà mercoledì 1 Luglio con partenze "contingentate" (d'altra parte, se è una cronometro, sarebbe così in ogni modo) a partire dalle 19, e si svolgerà al Parco delle Cascine da dove pochi giorni fa sarebbe dovuto partire il "Passatore"

Naturalmente ci saranno da rispettare tutte le prescrizioni: ci si iscrive solo online, i pettorali si ritirano in loco ma da addetti forniti di guanti e gel, deposito borsa individuale, non ci sarà pacco gara né premiazioni o classifica affissa sul posto, obbligo di usare la mascherina fino al via... poi ce la si può togliere (dunque in teoria si può viceversa anche indossarla in corsa) ma rispettando sempre la distanza minima di 2 metri dai concorrenti; più altre curiosità, come il divieto di sputare per terra ma usare un fazzoletto per starnutire (o in mancanza, la famigerata "piega del gomito"). 
Facendo gli scongiuri, c'è anche una dichiarazione di scarico di responsabilità un po' più articolata: "I partecipanti, per se stessi e per i propri eredi ed esecutori testamentari, con la presente rinunciano, liberano ed esonerano per sempre gli organizzatori dell’evento, gli enti promotori, l’Amministrazione Comunale, l’Amministrazione Provinciale, tutti gli sponsor dell’evento, i rispettivi rappresentanti, successori, funzionari, direttori, membri, agenti ed impiegati delle Società sopra citate, di tutti i presenti e futuri reclami o responsabilità, di ogni tipo, conosciuti o sconosciuti, derivanti dalla partecipazione all’evento".
Non risultano indicate soglie che limitino il numero dei partecipanti, qualcosa mi fa credere che questo evento verrà preso d'assalto, buona fortuna a tutti.



VAI AL VOLANTINO QUI 

 
What do you want to do ?
New mail
 
What do you want to do ?
New mail
 
What do you want to do ?
New mail

Dopo aver lottato a lungo con la malattia, è venuta a mancare oggi la podista cavriaghese Lorena Bedogni.
Lorena ha corso per molti anni per la locale Podistica Cavriago ma negli ultimi anni l'abbiamo vista correre anche con i colori del Gruppo Eden.
La ricordiamo al top della forma alla 30 km di Novellara nel 2015 quando arrivo' 19^ in 2h45'36", o alla "Maxent Fun Ru"n dello stesso anno (nella foto).
In uno dei suoi ultimi post su Facebook, lo scorso 19 maggio, Lorena aveva postato questo testo toccante:




 

 
What do you want to do ?
New mail

04 aprile aggiornamento: la Regione E.R. ha prorogato la scadenza dell'ordinanza restrittiva sotto descritta sino al 13/04, sino ad allora, quindi, non si puo' correre se non nel proprio giardino-


02 aprile - A confermare quanto da noi scritto lo scorso 22 marzo con il pezzo tuttora valido "FACCIAMO IL PUNTO REGIONE PER REGIONE" e più volte ribadito dopo ogni maldestra "interpretazione", è arrivato questa sera il parere della "Polizia Locale Unione Bassa Reggiana" da me personalmente contattata per avere un parere ufficiale da parte di un corpo di Polizia.
Mentre RaiNews24 alle 0.30 (del 2 aprile) rilanciava le parole del primo Ministro Giuseppe Conte, in relazione alla proroga sino al 13 aprile del D.P.C.M; mentre ancora una volta, come se non fosse bastata la confusione di questi giorni, veniva sinteticamente dichiarato dal giornalista "stop alle attività sportive", quando in realtà lo stop era riferito solo agli allenamenti di gruppo di professionisti e non, all'interno degli impianti sportivi al chiuso; abbiamo ricevuto con sorpresa, visto l'orario, la risposta del Comando della "Polizia Locale Unione Bassa Reggiana".
La domanda non era particolarmente articolata ed era la stessa che avevo già posto alla Regione Emilia Romagna, tramite il sito web, senza ricevere nessun riscontro.


La domanda: IN EMILIA ROMAGNA VENGONO APPLICATE LE NORME PREVISTE DAL D.P.C.M. DEL GOVERNO OPPURE PREVALE, IN QUANTO PIU' RESTRITTIVA, L'ORDINANZA REGIONALE DEL 18/03/2020?

Questa la risposta:
 

L’ordinanza n. 41 del 18/03/2020 emessa dalla Regione Emilia-Romagna, all’art. 01 prescrive che lo spostamento a piedi è consentito esclusivamente per le motivazioni ammesse per gli spostamenti delle persone fisiche (lavoro, ragioni di salute o altre necessità come gli acquisti di generi alimentari). Nel caso in cui la motivazione sia l’attività motoria (passeggiata per ragioni di salute) o l’uscita con l’animale di compagnia per le sue esigenze fisiologiche, si è obbligati a restare in prossimità della propria abitazione. (scadenza 03/04/2020).
Subito dopo, il 20/03/2020, Il Ministero della Salute ha emesso un’ordinanza nella quale, all’art. 1, lettera b, specifica che non è consentito svolgere attività ludica o ricreativa all'aperto; resta consentito svolgere individualmente attività motoria in prossimità della propria abitazione, purché comunque nel rispetto della distanza di almeno un metro da ogni altra persona; (scadenza 25/03/2020), rinnovata fino al 03/04/2020 dal D.P.C.M. del 22/03/2020).
L’Emilia Romagna, come altre regioni (NDR: Valle d'Aosta, Friuli Venezia Giulia, Campania e Sicilia), ha quindi proibito ogni forma di attività motoria all’esterno che non sia motivata da ragioni di salute.
Anche se l’ordinanza del Ministero della Salute ha dato la possibilità di fare attività motoria all’esterno, sempre in prossimità della propria abitazione, perde la sua efficacia di fronte all’ordinanza regionale, più stringente, secondo quanto previsto dai D.L.
Ogni dubbio interpretativo è sempre accettato e ci spinge a migliorare, ogni giorno, grazie.

Polizia Locale Unione Bassa Reggiana
Boretto, Brescello, Gualtieri, Guastalla, Luzzara, Novellara, Poviglio e Reggiolo




 
What do you want to do ?
New mail
 
What do you want to do ?
New mail

In queste ultime 24 ore il Governo, attraverso il Ministero dell'Interno, nel tentativo di chiarire alcuni aspetti interpretativi del decreto in vigore ne ha "combinate di tutti i colori" ma, dopo diversi chiarimenti, il sunto è che NON CAMBIA NULLA in relazione alla possibilità di correre.
Quindi possiamo tutti correre? NO, Rimane valido quanto da noi già ricostruito regione per regione, con l'articolo del 22.03.2020  al link: "
Divieti: facciamo il punto regione per regione", ci sono regioni dove è possibile, ed altre dove NON è possibile.

Con la circolare del 31 marzo, il Ministero intendeva rispondere SOLO alla richiesta di chi reclamava la possibilità di dare un'ora d'aria ai bambini:


Questo l'ultimo chiarimento uscito oggi 01.04.2020 alle 10.03:


I chiarimenti del ministero dopo la circolare del 31 marzo sulle disposizioni per la prevenzione del contagio Covid-19
Le regole sugli spostamenti per contenere la diffusione del coronavirus non cambiano.
Si può uscire dalla propria abitazione esclusivamente nelle ipotesi già previste dai decreti del presidente del Consiglio dei ministri: per lavoro, per motivi di assoluta urgenza o di necessità e per motivi di salute.
La circolare del ministero dell'Interno del 31 marzo si è limitata a chiarire alcuni aspetti interpretativi sulla base di richieste pervenute al Viminale. In particolare, è stato specificato che  la possibilità di uscire con i figli minori è consentita a un solo genitore per camminare purché questo avvenga in prossimità della propria abitazione e in occasione spostamenti motivati da situazioni di necessità o di salute.
Per quanto riguarda l'attività motoria è stato chiarito che, fermo restando le limitazioni indicate, è consentito camminare solo nei pressi della propria abitazione. La circolare ha ribadito che non è consentito in ogni caso svolgere attività ludica e ricreativa all'aperto e che continua ad essere vietato l'accesso ai parchi, alle ville, alle aree gioco e ai giardini pubblici.
La medesima circolare ha ricordato infine che in ogni caso tutti gli spostamenti sono soggetti a un divieto generale di assembramento e quindi all'obbligo di rispettare la distanza minima di sicurezza. Le regole e i divieti sugli spostamenti delle persone fisiche, dunque, rimangono le stesse.

Nel trattare l'argomento, il ministero si è incartato con le proprie mani; nel chiarire che i bambini potevano passeggiare con un solo genitore in prossimità della loro abitazione, sembrava aver modificato l'impostazione positiva nel confronti della corsa (jogging=corsa lenta, usiamo i termini italiani per favore, non è difficile), ma non è cosi, il Ministero si riferiva SPECIFICATAMENTE alle passeggiate, perché solo su quelle voleva dare spiegazioni, infatti ha scritto "fermo restando le limitazioni indicate" volendo non parlare di ciò che NON cambia.
I social, le agenzie di stampa, le testate TV e molti siti on line, hanno seguito il Ministero in tutte le sue evoluzioni facendo a loro volta una confusione inenarrabile.
Podisti.Net è rimasta ferma sulle precedenti interpretazioni ed il presente articolo esce semplicemente per confermare che NULLA è CAMBIATO in relazione alla corsa, rimane valido quanto da noi già ricostruito, regione per regione con questo articolo del 22.03.2020. 


link: Divieti: facciamo il punto regione per regione


A conferma della nostra versione, riportiamo una delle F.A.Q. pubblicate sul sito web del GOVERNO (link QUI):

È consentito fare attività motoria?
L’attività motoria all’aperto è consentita solo se è svolta individualmente e in prossimità della propria abitazione. È obbligatorio rispettare la distanza di almeno un metro da ogni altra persona. Sono sempre vietati gli assembramenti.

 
What do you want to do ?
New mail

Da sabato 21 marzo 2020 si erano perse le traccie del podista Gerardino Caso, nella mattinata di lunedì 23 dopo due giorni di ricerche, è stato trovato cadavere in un fondo di zona San Prisco a di Mirabella Eclano dove si era impiccato ad un olivo.
Gerardino Caso era una persona particolarmente sensibile che non ha retto alla morte per corona virus di un suo familiare, il panico lo ha assalito e ha deciso di scappare.
Un crollo psicologico rispetto alla paura del contagio e all’impossibilità di condurre una vita normale e soprattutto di dedicarsi al podismo, sua ragione di vita.

https://www.youtube.com/watch?v=QTMAB_veMF8&feature=youtu.be


04,04.2020 aggiornamento: le 5 regioni nelle quali sono in vigore ordinanze restrittive, Valle d'Aosta, Emilia Romagna, Friuli, Campania e Sicilia, hanno tutte prorogato la scadenza delle ordinanze al 13/04, sino ad allora, quindi, in queste regioni non si puo' correre se non nel proprio giardino.

31.03.2020 ore 21.00 - Dopo un balletto interpretativo di una nuova circolare nella quale il ministero ammette che a livello nazionale un genitore possa camminare con un figlio, nulla è cambiato circa l'attività della corsa che, rimane possibile o no, come riepilogato nella tabella in fondo a questo articolo.

22.03.2020 ore 12.30 - Facciamo il punto della situazione regione per regione in relazione alle ordinanze regionali, che -ricordiamo- vanno, ove presenti, a restringere il campo delle cose che ancora si possono fare secondo i decreti governativi.

Rimarcando che l'attività sportiva è permessa all'interno della propria abitazione e nel proprio parco/giardino, ci concentriamo naturalmente sul tema dell'attività sportiva all'aperto in aree pubbliche.
Al momento la regione più rigida è la Campania, De Luca ha emesso un'ordinanza che non lascia dubbi in relazione al fatto che NON si può fare sportiva sino al 3 Aprile.
Divieto totale ad ogni forma di attività fisica all'aperto per Friuli Venezia Giulia e Sicilia.
La Valle d'Aosta e l'Emilia Romagna consentono attività fisica SOLO per ragioni di salute; nel caso dell'Emilia Romagna ci risultano interpretazioni non uniformi tra un comune e l'altro.
Nel resto d'Italia si può correre "in prossimità della propria abitazione", definizione che lascia spazio alle più originali interpretazioni.

Intanto sulla Gazzetta del Sport di questa mattina il professor Silvio Garattini, scienziato e farmacologo italiano, presidente e fondatore dell’Istituto di ricerche “Mario Negri”, 
ha dichiarato: “Non condivido il divieto. Dobbiamo vietare assembramenti e tenere le distanze. Fare attività motoria, camminare o correre fa bene alla salute, rinforza le difese immunitarie. Al contrario la sedentarietà non le aiuta. Se alcuni runner non rispettano il divieto di assembramento puniamoli, ma non impediamo a tutti di fare un’attività sana.”


NORME NAZIONALI - In vigore in tutta italia salvo dove siano intervenute ordinanze regionali più restrittive.
In vigore l'ordinanza del Ministero della Sanità del 20/03/2020 che nell'articolo 1 prescrive:

a) è vietato l’accesso del pubblico ai parchi, alle ville, alle aree gioco e ai giardini pubblici; b) non è consentito svolgere attività ludica o ricreativa all’aperto; resta consentito svolgere individualmente attività motoria in prossimità della propria abitazione, purché comunque nel rispetto della distanza di almeno un metro da ogni altra persona; 

Leggi l'ordinanza completa QUI


VALLE D'AOSTA 
In vigore sino al 13/04 l'ordinanza regionale del 19/03/2020 che cita:

L'attività motoria per ragioni di salute o l'uscita con l'animale da compagnia per le esigenze fisiologiche, sono ammessi solo in prossimità della propria abitazione. 

Leggi l'ordinanza completa QUI


REGIONE PIEMONTE 
In vigore sino al 13/04 l'ordinanza regionale del 20/03/2020 che al punto 22 impone:

22) Il divieto di accesso a parchi, ville, aree gioco e giardini pubblici. Il divieto di svolgere all'aperto attività ludica o ricreativa, nonché qualsivoglia attività motorie svolte, anche singolarmente se non nei pressi delle proprie abitazioni.

Leggi l'ordinanza completa QUI


REGIONE LOMBARDIA 
In vigore l'ordinanza regionale del 20/03/2020 che al punto 17 cita:

17) È vietato l’accesso del pubblico ai parchi, alle ville, alle aree gioco ed ai giardini pubblici. Non è consentito svolgere attività ludica o ricreativa all’aperto; Sono altresì vietati lo sport e le attività motorie svolte all’aperto, anche singolarmente, se non nei pressi delle proprie abitazioni. Nel caso di uscita con l'animale di compagnia per le sue necessità fisiologiche, la persona è obbligata a rimanere nelle immediate vicinanze della residenza o domicilio e comunque a distanza non superiore a 200 metri, con obbligo di documentazione agli organi di controllo del luogo di residenza o domicilio.

Leggi l'ordinanza completa QUI


REGIONE VENETO 
In vigore l'ordinanza regionale del 20/03/2020 che al punto 3 impone:

3) ....Nel caso in cui la motivazione degli spostamenti suddetti sia l'attività motoria o l'uscita con l'animale di compagnia per le sue necessità fisiologiche, la persona è obbligata a rimanere nelle immediate vicinanze della residenza o dimora e comunque a distanza non superiore a 200 metri, con obbligo di documentazione agli organi di controllo del luogo di residenza o dimora;


Leggi l'ordinanza completa QUI


PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO
In vigore l'ordinanza regionale del 20/03/2020 che, rispetto alla nazionale, deroga solo in relazione all'interdizione di tutte le piste ciclo pedonali.

Leggi l'ordinanza completa QUI


PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO
In vigore l'ordinanza regionale del 21/03/2020 che, rispetto alla nazionale, deroga solo in relazione alla distanza da tenere tra le persone indicando 3 metri anzichè 1.

B) Il divieto di svolgere attività ludica o ricreativa all’aperto; resta consentito svolgere individualmente attività motoria in prossimità della propria abitazione, purché comunque nel rispetto della distanza di almeno tre (3) metri da ogni altra persona;

Leggi l'ordinanza completa QUI


REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

In vigore, sino al 13/04, l'ordinanza regionale del 21/03/2020 che, rispetto alla nazionale, deroga solo in relazione alla distanza da tenere tra le persone indicando 3 metri anzichè 1.

1. in attuazione del divieto di spostamento dal proprio domicilio, dalla propria residenza o dalla propria dimora, ad eccezione delle specifiche necessità normativamente individuate, è fatto divieto di svolgere, all’aperto in luoghi pubblici, attività motorie o sportive e passeggiate, anche in forma individuale;


Leggi l'ordinanza completa QUI


REGIONE EMILIA ROMAGNA 
In vigore, sino al 13/04, l'ordinanza regionale del 18/03/2020 che al punto 1 cita:

1) Al fine di evitare assembramenti di persone, sono chiusi al pubblico parchi e giardini pubblici. L’uso della bicicletta e lo spostamento a piedi sono consentiti esclusivamente per le motivazioni ammesse per gli spostamenti delle persone fisiche (lavoro, ragioni di salute o altre necessità come gli acquisti di generi alimentari). Nel caso in cui la motivazione sia l’attività motoria (passeggiata per ragioni di salute) o l’uscita con l’animale di compagnia per le sue esigenze fisiologiche, si è obbligati a restare in prossimità della propria abitazione.

Leggi l'ordinanza completa QUI


REGIONE CAMPANIA 
In vigore sino al 304 l'ordinanza regionale del 15/03/2020 che circoscrive in modo molto limitativo la possibilità di uscire senza considerare per nessuna ragione l'attività fisica. Ai punto 1 e 2 cita:

1) Con decorrenza immediata e fino al 25 marzo 2020, su tutto il territorio regionale e' fatto obbligo a tutti i cittadini di rimanere nelle proprie abitazioni. Sono consentiti esclusivamente spostamenti temporanei ed individuali, motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità ovvero spostamenti per motivi di salute.
2) Ai sensi della presente ordinanza, sono considerate situazioni di necessità quelle correlate ad esigenze primarie delle persone, per il tempo strettamente indispensabile, e degli animali d'affezione, per il tempo strettamente indispensabile e comunque in aree contigue alla propria residenza, domicilio o dimora.

Leggi l'ordinanza completa QUI


REGIONE SICILIA
In vigore, sino al 13/04 l'ordinanza regionale del 19/03/2020 che vieta ogni forma di attività fisica all'aperto, infatti al comma A) dell'articolo 1 cita:

E’ vietata la pratica di ogni attività motoria e sportiva all’aperto, anche in forma individuale.

Leggi l'ordinanza completa QUI

 

TABELLE RIEPILOGATIVA:

VALLE D'AOSTA REGOLE REGIONALI  NON SI PUO' CORRERE SINO AL 13/04 COMPRESO
PIEMONTE REGOLE REGIONALI  SI PUO' CORRERE NEI PRESSI DELLA PROPRIA ABITAZIONE
LIGURIA REGOLE NAZIONALI SI PUO' CORRERE SOLO IN PROSSIMITA' DELLA PROPRIA ABITAZIONE
LOMBARDIA REGOLE REGIONALI  SI PUO' CORRERE NEI PRESSI DELLA PROPRIA ABITAZIONE
PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO REGOLE NAZIONALI SI PUO' CORRERE SOLO IN PROSSIMITA' DELLA PROPRIA ABITAZIONE
PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO REGOLE PROVINCIALEI SI PUO' CORRERE SOLO IN PROSSIMITA' DELLA PROPRIA ABITAZIONE MANTENENDO 3 METRI DI DISTANZA
VENETO REGOLE REGIONALI  SI PUO' CORRERE SINO A 200 METRI DELLA PROPRIA ABITAZIONE
FRIULI VENEZIA GIULIA REGOLE REGIONALI  NON SI PUO' CORRERE SINO AL 13/04 COMPRESO
EMILIA ROMAGNA REGOLE REGIONALI  NON SI PUO' CORRERE SINO AL 13/04 COMPRESO
TOSCANA REGOLE NAZIONALI SI PUO' CORRERE SOLO IN PROSSIMITA' DELLA PROPRIA ABITAZIONE
MARCHE REGOLE NAZIONALI SI PUO' CORRERE SOLO IN PROSSIMITA' DELLA PROPRIA ABITAZIONE
UMBRIA REGOLE NAZIONALI SI PUO' CORRERE SOLO IN PROSSIMITA' DELLA PROPRIA ABITAZIONE
MARCHE REGOLE NAZIONALI SI PUO' CORRERE SOLO IN PROSSIMITA' DELLA PROPRIA ABITAZIONE
LAZIO REGOLE NAZIONALI SI PUO' CORRERE SOLO IN PROSSIMITA' DELLA PROPRIA ABITAZIONE
MOLISE REGOLE NAZIONALI SI PUO' CORRERE SOLO IN PROSSIMITA' DELLA PROPRIA ABITAZIONE
CAMPANIA REGOLE REGIONALI  NON SI PUO' CORRERE SINO AL 13/04 COMPRESO
PUGLIA REGOLE NAZIONALI SI PUO' CORRERE SOLO IN PROSSIMITA' DELLA PROPRIA ABITAZIONE
CALABRIA REGOLE NAZIONALI SI PUO' CORRERE SOLO IN PROSSIMITA' DELLA PROPRIA ABITAZIONE
SICILIA  REGOLE REGIONALI NON SI PUO' CORRERE SINO AL 13/04 COMPRESO
SARDEGNA  REGOLE NAZIONALI SI PUO' CORRERE SOLO IN PROSSIMITA' DELLA PROPRIA ABITAZIONE
 

Prossime gare in calendario

CLICCA QUI per consultare il calendario completo

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina