Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Nov 22, 2019 Ufficio stampa evento 133volte

A Cesenatico il 26 novembre la Maratona Alzheimer consegna i fondi raccolti

È soprattutto grazie alle risorse provenienti da Maratona Alzheimer, oltre che da altre iniziative, che il Fondo Alzheimer 360° ha già potuto mettere a disposizione 92.500 Euro per la ricerca sulla malattia Alzheimer. Grazie ai Runner Solidali che ogni anno partecipano alla maratona, organizzata nella Valle del Savio, all'impegno delle associazioni, delle aziende sponsor e di tantissimi singoli donatori, anche quest'anno sarà consegnato, puntualmente, l'assegno di 25.000 Euro alla Fondazione IRET di Ozzano, il Tecnopolo della Regione Emilia-Romagna. La cerimonia si svolgerà il 26 novembre alle ore 10,15 a Cesenatico, nella sala del Museo della Marineria (Via Carlo Armellini, 18).

Nell’ambito di questo sodalizio con l’Ente regionale di ricerca è stato già donato un Termociclatore, attrezzatura di altissima tecnologia, in grado di sequenziare il DNA. Successivamente a questa prima donazione si è adottato un progetto di ricerca triennale legato alle donazioni del Fondo Alzheimer 360° che, oltre alla ricerca, sostiene l'assistenza e la prevenzione.

Lo scopo della ricerca dell’IRET, abbinata al Fondo Alzheimer 360°, è lo studio della malattia prima che compaiano i sintomi cognitivi, aspetti questi ancora poco esplorati e che potrebbero avere un ruolo causale nella progressione della malattia: conoscerli meglio aiuterà a raggiungere l'obiettivo di ritardare la comparsa della malattia. Gli studi preclinici indicano che alterazioni cellulari e molecolari compaiono nel cervello ben prima che i segni conclamati della malattia siano manifesti. Nel 4% dei casi di Alzheimer si riconoscono cause genetiche, ma per il restante 96% la malattia si sviluppa senza cause conosciute. Gli studi epidemiologici hanno indicato una serie di fattori, legati a comorbilità (diabete, ipertensione, malattie cardiovascolari) e stile di vita (alimentazione, movimento fisico, socializzazione, training cognitivo) che modificano la malattia. A queste evidenze però mancano i due elementi chiave per poterle utilizzare in strategie cliniche: conoscere i meccanismi molecolari e cellulari su cui interviene la malattia e conoscere la finestra temporale per eventuali interventi terapeutici, farmacologici e non solo.

Sia gli obiettivi del Fondo, che quelli del progetto di ricerca, hanno il Patrocinio della Regione Emilia-Romagna dove sono 80mila le persone con diagnosi di demenza Alzheimer e dove per la maggioranza delle circa 12mila nuove diagnosi all'anno si tratta di malattia Alzheimer.

Sono necessari uno  sforzo corale, una condivisione di obiettivi e una metodologia di lavoro efficace per affrontare una malattia che coinvolge non solo l'ammalato, ma trascina spesso nella disperazione anche i caregiver, che spesso sono i famigliari.

Alla consegna della donazione parteciperanno tutte le sette associazioni romagnole, oltre a AlzheimER (Alzheimer Emilia Romagna): Alzheimer Rimini, Caima Cesena, Amici di Casa Insieme, La Rete Magica Forlì, Alzheimer Faenza, Alzheimer Lugo, Alzheimer Ravenna. Si uniranno a loro anche il Comitato Scientifico e Promotore della nascente Fondazione Maratona Alzheimer e le istituzioni. Sarà così una sorta di plastica dimostrazione del principio che insieme si possono raggiungere grandi obiettivi, in perfetta coerenza con lo spirito solidaristico che Maratona Alzheimer propone.

Alla cerimonia parteciperanno Matteo Gozzoli, Sindaco di Cesenatico; Stefano Montalti, Pres. Amici di Casa Insieme ODV e promotore Fondazione Maratona Alzheimer; Luciana Giardino, Pres. Fondazione IRET; Simonetta Cavalieri, Pres. AlzheimER; Barbara Barzanti, Pres. Alzheimer Ravenna; Eugenio Vistoli, Runner Solidale Tricon; Sandra Zampa, Sottosegretario al Ministero della Salute che ha patrocinato anche quest’ anno la Maratona Alzheimer. Coordina Giorgia Battelli, Pres. Maratona Alzheimer ASD.

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina