Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Fabio Maderna

Amava soprattutto le corse nei boschi il 61enne Mario Farsetti, in forza all’Atletica Gavirate, che giovedì 24 sera, uscito per un allenamento nei boschi del varesotto, nei pressi della sua casa a Barasso, non aveva immaginato l’arrivo della “bomba d’acqua” - ormai si definisce così - che avrebbe trasformato i sentieri più volte percorsi in un fiume di fango che non gli ha lasciato scampo, travolgendolo.
Farsetti lascia la moglie e una figlia a cui (nel ricordo delle tante volte che i nostri fotografi lo hanno incrociato) vanno le condoglianze della Redazione di Podisti.net.

La conferenza stampa di presentazione della Salomon Running, prima gara post lockdown a Milano, non poteva che essere presso la sala Appiani all’Arena Civica, tempio dell’atletica, e da dove abbiamo potuto ammirare, nell’attesa dell’inizio, la nuovissima pista.
Mentre si susseguivano gli interventi dell’Assessore allo Sport del Comune di Milano, Roberta Guaineri, degli sponsor e di Massimo Mapelli, che ribadivano le incertezze e i problemi legati all’organizzazione di una manifestazione in questo periodo, pensavo a quanto fosse stato “azzeccato” aprire su Podisti.Net il nuovo tag “Il coraggio di ricominciare” perché ce ne vuole tanto!
E’ toccato a Massimo entrare nei dettagli della manifestazione che, per la sua 10^ edizione, si svilupperà su tre gare: la Citylife Top Cup 18 Km, l’unica competitiva, con partenza domenica 27 settembre alle ore 9.00, Citylife Fast Cup 10km (10.00), e Monzino Run5k (10.45),
Sarà ancora il parco CityLife il fulcro dell’evento con il Villaggio Expo mentre tutti i percorsi hanno subito modifiche rispetto allo scorso anno, e in particolare la Top Cup è stata accorciata di 7 km. Massimo ha confermato la partenza in viale Boezio, mentre sarà creata un’area, che ha definito “chiamata e riscaldamento”, che ospiterà gli atleti in attesa del loro “turno di partenza”. Il percorso della Top Cup toccherà il Monte Stella, il cono elicoidale nel parco Alfa Romeo al Portello, ed è previsto il passaggio alla fiera Mi.Co. e dentro al velodromo Vigorelli.
Mapelli si è poi a lungo soffermato sulle misure di sicurezza che dovranno essere rigorosamente rispettate dai partecipanti a cominciare dal ritiro del pettorale che dovrà avvenire, escluso chi arriva da oltre 50 km da Milano, nei giorni di venerdì e sabato in base agli orari che saranno comunicati per mail a ciascun iscritto.
Per accedere all’Expo si dovrà passare il controllo al metal detector e poi quello con il termoscanner e sarà interdetto l’accesso a chi avrà più di 37,5 di temperatura. Agli sfortunati che si trovassero in questa situazione, sarà data la possibilità di effettuare un tampone in un’area dedicata. Fra le tante informazioni fornite anche quella che la mascherina sarà obbligatoria in tutta l’area dell’Expo e per i primi 500 metri di gara e dopo l’arrivo, con consegna di una nuova mascherina a chi ne farà richiesta. Saranno disponibili anche aree spogliatoio e deposito borse realizzate in un’area esterna al villaggio, ma vicino a partenza e arrivo per agevolare il deflusso degli atleti dopo la gara. Mapelli ha concluso il suo intervento manifestando la sua fiducia nel comportamento responsabile dei runner per “far si che tutto si svolga per il meglio”.
La novità di questa edizione è che la Fondazione IEO-CCM ha deciso di prendere parte alla Salomon Running dedicando all’autorevole Centro Cardiologico Monzino - Istituto di Ricerca e Cura a Carattere Scientifico che si occupa delle patologie cardiovascolari - la distanza non competitiva da 5km.
La novità della 10^ edizione è la Monzino Run 5k con finalità benefiche. Infatti grazie alle iscrizioni si raccoglieranno fondi destinati alla Fondazione IEO-CCM per sostenere il progetto di ricerca del Centro Cardiologico Monzino sulla cardiomiopatia aritmogena, una malattia cardiaca genetica, per la quale non esistono ancora terapie, che colpisce principalmente i giovani atleti e può portare a morte cardiaca improvvisa. L’iniziativa è stata presentata dal Professor Giulio Pompilio, Direttore scientifico del Centro Cardiologico Monzino dichiarando che “lo sport è un pilastro della prevenzione cardiovascolare. Anche gli studi più recenti confermano che chi pratica attività fisica regolarmente presenta una riduzione del 40-50% del rischio di sviluppare problemi cardiaci rispetto ai sedentari”.
Gli specialisti del Centro Cardiologico Monzino saranno presenti al Villaggio della Run sabato 26 settembre e sarà possibile partecipare a iniziative di divulgazione e prevenzione gratuite aperte a tutti.
Relativamente alle iscrizioni sono limitate a un numero massimo di 4.000 atleti e con la formula di “pieno rimborso in caso di non svolgimento” dell’evento a causa della pandemia da COVID19. Tutte le informazioni e gli aggiornamenti sulla Salomon Running Milano 2020 sul sito www.runningmilano.it.

 
What do you want to do ?
New mail
 
What do you want to do ?
New mail
Sabato, 05 Settembre 2020 10:13

Il Corrimilano 2020 si ferma qua!

Forse superfluo, ma doveroso, annunciare ufficialmente che il circuito Corrimilano quest’anno non avrà una campionessa e un campione da festeggiare. Sono state infatti annullate, oltre a quelle previste durante il periodo di lockdown, tutte le gare inserite nel calendario del circuito post pausa estiva che ricordiamo essere:

20/9 La Mezza di Sesto

26/9 Corrincesano

4/10 Azzurra Happy Run

25/10 Trofeo Montestella

1/11 In Gri ala Cava

Gli Organizzatori del Circuito ringraziano quanti hanno partecipato alla 1^ prova, manifestando il proprio entusiasmo per la novità, il 9° Cross Città di Pioltello lo scorso 16 febbraio.

Ci vediamo nel 2021? Speranza e volontà ci sono, Buone corse!

 

Domenica, 22 Marzo 2020 19:11

Il Corrimilano fai i conti con il COVID 19

Inevitabile che finisse così. Alla fine, le incertezze che gravano sulle prossime settimane, e quindi l’impossibilità di dedicare il dovuto tempo e impegno alla organizzazione delle gare, ha prodotto i suoi effetti sul calendario dell’edizione 2020 del Corrimilano.
Ed ecco in dettaglio le variazioni comunicate, a malincuore, dalle varie società organizzatrici: il Miglio Ambrosiano, seconda delle prove aggiuntive in programma, è stata riprogrammata per sabato 10 ottobre; mentre sono state annullate la 42^ Run in Seveso del 25 aprile, la 22^ Corrilambro del 3 maggio e la 24^ Milanino Sotto le Stelle del 16 maggio.
A questo punto dovrà essere rivisto il regolamento del Circuito, e questo avverrà appena la situazione tornerà alla normalità e si saprà quali saranno le gare che si potranno disputare.

Venerdì, 21 Febbraio 2020 19:05

Iniziato il Corrimilano 2020

SERVIZIO FOTOGRAFICO

Domenica 16 febbraio alle 9,30 con lo sparo dello starter è iniziata la prima prova, quella femminile, del 9° Cross Città di Pioltello, ultima prova del Trofeo Monga, ma non solo. Infatti, quello sparo ha di fatto sancito anche l’inizio del Corrimilano 2020 che per la prima volta in 15 anni annovera nel suo calendario gare un cross, definito, come il Miglio Ambrosiano del 18 aprile e la Mezza di Sesto San Giovanni, del 20 settembre, “gare aggiuntive” che gli organizzatori del circuito hanno voluto proporre per fornire agli atleti che vorranno partecipare al Circuito, maggiori opportunità di scelta sulla tipologia di gare da correre e visto il numero di iscritti a Pioltello, circa un centinaio in più rispetto alle altre quattro prove del Monga (fonte Cludio Valisa) e le testimonianze raccolte direttamente da chi mi fermava per dirmi sostanzialmente che era lì solo perché gara del Corrimilano, “perché a me i cross non piacciono molto”, sembra che l’idea sia stata apprezzata.
Poteva mancare a una gara del Corrimilano RobertosuperclikMandelli? No, anche se non so se lo rivedremo nelle prossime perché l’ho fatto arrabbiare: per fare i miei video, gli ho impallato tutte le foto delle partenze delle tre batterie che si sono corse.
Tornando al Corrimilano, siccome le batterie maschili hanno corso su distanze diverse, 6 km per gli under 60 e 4 km per gli over, per poter stilare la prima classifica assoluta utile per quella del Corrimilano, il tempo ottenuto dagli over è stato diviso per 2 e moltiplicato per 3.
Parlando di classifiche, sono Manuel Mangili e Alice Colonnetti i primi leader del Corrimilano 2020 mentre è La Michetta a guidare la classifica assoluta per Società.
In assenza del Trofeo Sempione, il Corrimilano torna sabato 18 aprile con il Miglio Ambrosiano.       

Giovedì, 06 Febbraio 2020 14:08

15° Corrimilano: novità, date e regolamento

Per questa nuova edizione del Corrimilano, gli organizzatori storici del circuito hanno sentito l’esigenza di dargli una nuova veste con l’obiettivo di fornire agli atleti maggiori opportunità di scelta e così incentivare gli atleti a una maggiore partecipazione. L’edizione 2020 proporrà in calendario anche gare che, per la prima volta per tipologia o per distanza, si differenziano dalle gare su strada che, da sempre, sono state la “colonna portante” del Corrimilano. Una proposta, quella della 15^ edizione, che se risulterà gradita, potrebbe, nel futuro, portare all’inserimento di altre gare rendendo sempre più interessante la partecipazione al circuito stesso.
L’edizione che prenderà il via domenica 16 febbraio, decisamente in anticipo rispetto alle precedenti quattordici edizioni, presenta diverse novità e la prima è il numero di gare in calendario, 11 in totale di cui 8 storiche e 3 aggiuntive.
Nuove gare e nuovo regolamento!
Iniziando a parlare delle gare, segnaliamo che tutte le otto manifestazioni storiche saranno valide, grazie a FIDAL Milano, come campionati provinciali FIDAL maschile e femminile di categorie e prossimamente saranno comunicate le categorie premiate per ogni gara.
Il Calendario. Sarà una delle gare “aggiuntive” che terrà a battesimo il 15° Corrimilano e precisamente la tappa conclusiva del Trofeo Emilio Monga di cross che si svolgerà a Pioltello appunto il 16 febbraio. In assenza del Trofeo Sempione che, come è stato scritto, si è preso un anno sabbatico, anche la seconda prova sarà “aggiuntiva” con il Miglio Ambrosiano in programma il 18 aprile al, notizia di qualche giorno fa, Campo Giuriati di Milano. Doveroso il ringraziamento agli Organizzatori del Trofeo Monga e del Club del Miglio per questo “gemellaggio” con il nostro Circuito.
Dal 25 aprile si torna alle gare storiche con la Run in Seveso, che si presenterà con un nuovo percorso. Il 3 maggio sarà la volta della Corrilambro al Parco Lambro di Milano, cui seguirà la Milanino Sotto le Stelle di Cusano Milanino il 16 maggio. A giugno, il 14, l’appuntamento è al Parco Nord di Sesto San Giovanni con la 10km del Parco Nord.
Dopo la pausa estiva, il Circuito tornerà con la terza e ultima delle gare aggiuntive, la Mezza di Sesto San Giovanni del 20 settembre. Si tratta di un ritorno di una 21 km nel Circuito dopo le mai dimenticate I Colori del Naviglio e la Mezza della Barona presenti nel calendario delle prime edizioni. La Mezza, organizzata dalla Libertas di Sesto San Giovanni, è una novità assoluta oltre che per il Corrimilano anche per il calendario podistico.
Ricche di novità le gare di fine estate e autunno, La prima è il ritorno al sabato sera della Corrincesano che si svolgerà il 26 settembre, mentre domenica 4 ottobre si correrà la Azzurra Happy Run con una nuova collocazione nel calendario. L’ultima domenica di ottobre, 25, l’appuntamento è con il Trofeo Montestella mentre torna a “chiudere” il calendario del Circuito, la In Gir Ala Cava che, dopo le due esperienze estive, torna a novembre, il primo per l’esattezza.
Il regolamento. Le novità del regolamento riguardano un po’ tutte le classifiche del circuito. In quella assoluta cambiano i punteggi assegnati per ogni prova, ma, soprattutto, il numero di premiati che passa da tre a cinque uomini e donne. Ai fini della classifica di categoria si considereranno i migliori 7 risultati di cui almeno 5 ottenuti in gare storiche e restano i punti di partecipazione a partire dall’ottava gara disputata.
Confermate le due classifiche riservate alle Società (di merito e di partecipazione) calcolata sui migliori punteggi ottenuti con un massimo di 7 gare di cui almeno 5 storiche.
Chi parteciperà ad almeno 8 gare, fra storiche e aggiuntive riceverà i premi di partecipazione mentre un premio speciale sarà estratto fra i fedelissimi del Circuito che correranno tutte e 8 le gare storiche.
Il calendario e il regolamento 2020 sono disponibili sul sito del Circuito (www.corrimilano.org) e sulle pagina facebook.

Forse qualcuno ricorderà quanto successe a novembre 2011 a un gruppo di runner, incluso il sottoscritto, a cui, il giorno prima della partenza per Sharm El Sheihk, fu annunciato dagli organizzatori, la Start Line di Laura Chiodo, l’annullamento del viaggio, mandando in fumo una settimana di vacanza per i famigliari al seguito e per noi la possibilità di partecipare alla Sharm El Sheihk Half Marathon; e scoprendo poi che la causa di tutto era stato il mancato pagamento dei debiti per il soggiorno alla Eden Viaggi, il tour operator su cui ci si appoggiava in Egitto, da parte proprio da parte della Start Line di Laura Chiodo.
Da quel novembre molta acqua è passata sotto i ponti, e con lei prima le promesse di rimborso della Signora Chiodo, e poi una infinità di udienze e rinvii della causa civile che abbiamo promosso nei confronti di Start Line e Laura Chiodo e che, finalmente, a giugno 2017 si è conclusa con la condanna a rimborsarci. Vittoria di Pirro direi perché, a oggi, non abbiamo visto un solo euro di rimborso e, come regalo di Natale, si è aggiunta pure la beffa del pagamento, in solido, delle spese di registrazione sentenza.
Nel corso degli anni però, la Sharm El Sheihk Half Marathon ha continuato a svolgersi, a dire il vero con scarsi risultati di partecipazione, e così doveva essere anche a novembre 2019 ,quando però sulla pagina FB della manifestazione è comparso l’annuncio qui in foto: la gara è stata cancellata. Nuovamente, mi sento di aggiungere.
Grazie alla nostra LuciananikitaPiovani, a inizio gennaio è stato rintracciato uno degli italiani iscritti alla gara 2019, e da quanto questi le ha comunicato è iniziato, anche per lui, il rito del “rimborsiamo tutto, tranquillo”. In bocca al lupo!

Sabato, 11 Gennaio 2020 16:57

Un 'anno sabbatico' per il Trofeo Sempione

E’ stata una decisione sofferta quella presa dagli organizzatori del Trofeo Sempione che, ricordiamo, nel 2019 ha festeggiato la 31^ edizione; ma i grossi dubbi sul termine dei lavori sulla pista dell’Arena Civica di Milano ci hanno indotto a considerare, prima, e poi a decidere di sospendere per un anno la gara. Perché per noi, Unione Sportiva Ciovasso, Atletica Lambro e Ortica Team, che dal 2014 organizziamo questa gara,  il Trofeo Sempione e l'Arena Civica, in particolare la sua pista e il suo fascino, sono un tutt’uno, lo sono sempre stati, e non abbiamo ritenuto opportuno inventarci altre soluzioni.
“Aspettiamo un anno”, ci siamo detti, e l’anno prossimo torneremo a essere il Trofeo Sempione apprezzato da tanti runners, milanesi e no, che ci hanno già manifestato il loro rammarico per non poter correre la nostra gara, ma hanno capito.
E a rafforzare la convinzione di aver deciso per il meglio è arrivata proprio in questi giorni la notizia che il Golden Gala di atletica, l’altra “spada di Damocle” che gravava sull’utilizzo della pista qualora fossero finiti in tempo i lavori di ristrutturazione, è stato assegnato a Napoli.
L’appuntamento con il Trofeo Sempione è quindi rimandato al 2021, ma seguiteci sui nostri social perché stiamo già studiano il nuovo percorso e, perché no, potremmo provarlo tutti assieme con un allenamento collettivo.
Ultima cosa: le Società vincitrici dei premi al Trofeo Sempione 2019 potranno utilizzare i premi l’anno prossimo o alla Corrilambro del 3 maggio 2020.      

Mercoledì, 18 Dicembre 2019 23:54

Villasanta (MB) – 13° Allenamento di Natale

SERVIZIO FOTOGRAFICO

14 dicembre - 1203 è il numero che venerdì sera si leggeva sul tablet e indicava gli iscritti al 13° Allenamento di Natale. A leggere quel numero la felicità di Michele si contrapponeva alla sua preoccupazione di riuscire a gestire così tanti partecipanti, per le defezioni, causa influenza, fra chi aveva dato la sua disponibilità ad aiutare il giorno dopo.
Invece sabato pomeriggio, in realtà la festa a Villasanta era già iniziata al mattino con una serie di altre iniziative, tutto si è svolto regolarmente con solo un po’ di coda per ritirare la maglia celebrativa che i primi 500 iscritti hanno avuto a 1 euro mentre gli altri a 5 euro; e questo ha permesso, alla fine, di devolvere alla sezione San Vincenzo di Villasanta oltre 1800 euro.
Verso le 14 piazza Oggioni ha iniziato ad accogliere i partecipanti fino a riempirsi all’inverosimile fra chi ritirava l’ambita maglia, chi prendeva le scarpe da provare durante l’allenamento ;ed è stato addirittura difficile creare lo spazio necessario per svolgere il riscaldamento organizzato dagli istruttori di una palestra presente con il suo gazebo.
Bellissima giornata con temperatura ideale, quasi inimmaginabile il giorno prima quando Roberto, principe dei fotografi, mi avvisava con un messaggio “qui fiocca, domani in moto per i viali del parco sarà dura”! Invece, della neve del venerdì mattina è rimasta solo qualche traccia nei prati e nulla più, rendendo lo scenario del Parco di Monza più suggestivo.
Alle 15,00 poi, quasi per magia, piazza Oggioni si è svuotata e tutti si sono preparati per la partenza che, come l’anno scorso, è avvenuta in sordina per via di un funerale in corso nella chiesa a ridosso della partenza.
Essendomi attardato a distribuire le ultime maglie ai ritardatari, a fatica ho recuperato la posizione a protezione davanti alla scala messa a disposizione di Roberto, e da quella posizione privilegiata ho potuto salutare tante amiche e amici, famosi e meno, che, come l’anno scorso, non citerò per non rischiare di dimenticare qualcuno.
Passati tutti, e mentre Superclik si allontanava in moto per anticipare i partecipanti all’interno del parco, ho portato la scala nel punto concordato per poi aiutare ad allestire il ristoro e a fare qualche chiacchiera con chi era rimasto a presidiare la piazza.
Bisogna dire che, nel rispetto dell’atmosfera di festa, l’allenamento è stato fatto in assoluta tranquillità con “pause foto” e ritmi tranquilli, tanto che per completare i circa 8 km del percorso ci hanno messo quasi un’ora! Poco prima che arrivassero i “più veloci” si è consumato un piccolo dramma: la scala che avevo lasciato per il super-fotografo era sparita, e lui vagava per la piazza imprecando contro di me colpevole, secondo lui, di averla nascosta chissà dove. In realtà la scala serviva in negozio ed erano andati a prendersela. Per la serie “tutto è bene quel che finisce bene”, poco dopo la scala è ricomparsa e Superclik ha potuto utilizzarla per le sue foto.
Il ricco ristoro con panini, pizza, focaccia, panettone, torte e biscotti accompagnato dal gradito the caldo, ha accontentato tutti; e, come da tradizione, gli auguri gli abbracci e i baci hanno fatto da sigla finale al 13° Allenamento di Natale.
Auguri!    

SERVIZIO FOTOGRAFICO
La sala Consiliare del Comune di San Giorgio su Legnano si è riempita oggi per la conferenza stampa di presentazione della 63^ edizione del Campaccio in programma il prossimo 6 gennaio, che il World Athletics Cross Country Permit, il circuito della federazione mondiale di atletica, ha designato come 4^ tappa .
Come lo scorso anno la sala era divisa in due con una parte destinata ad accogliere i ragazzini della scuola media che poi sono stati grandi protagonisti, e con loro Walter Cecchin Sindaco di San Giorgio su Legnano.
A condurre la conferenza Gianni Mauri che ha subito lasciato il microfono al Sindaco che, dopo i saluti e ringraziamenti, ha ceduto il passo a Claudio Pastori, Presidente dell’US Sangiorgese, che ha salutato i presenti e, soprattutto, rivolto un apprezzamento per la presenza dei ragazzi. Poi un momento toccante con la consegna di una targa a Fiorino Mezzanzana per la sua dedizione alla causa sportiva e allo stesso Campaccio, tanto che anche il suo Comune, lo scorso 29 gennaio, gli ha conferito una benemerenza civica.
A questo punto i protagonisti sono diventati i ragazzi delle terze medie di San Giorgio che hanno presentato, non senza un po’ di emozione davanti al microfono, i loro lavori sulla storia del Campaccio e sui campioni, maschili e femminili, che hanno onorato la “loro” gara. La sorpresa finale però è stata una canzone rap scritta da una delle classi e presentata con un filmato dell’edizione 2018. Applausi per tutti!  
Nel suo intervento, Tito Tiberti, coordinatore organizzativo, ha annunciato che con un ulteriore, ma piacevole sforzo, la 63^ edizione del Campaccio avrà anche gare riservate alle categorie Esordienti.
A Marcello Magnani è quindi toccato il compito di svelare i nomi delle e dei protagonisti élite che il prossimo 6 gennaio si contenderanno la vittoria finale. Marcello ha sottolineato che ai nomi di oggi se ne potrebbe aggiungere ancora qualcuno nei prossimi giorni.
Tornerà a San Giorgio, dopo il 4° posto del 2018, Yeman Crippa che domenica scorsa a Lisbona ha conquistato il bronzo agli europei di cross. Altri italiani in gara Yohannes Chiappinelli oltre ai campioni di corsa in montagna come Cesare Maestri, Francesco Puppi e Xavier Chevrier.
La pattuglia straniera vedrà al via quattro etiopi: Lemecha Girma, Mogos Tuemay, Haile Telahun Bekele, primatista mondiale stagionale dei 5000m in pista, e il giovanissimo Tadese Worku (classe 2002). Sarà il recente primatista sui 5 km su strada, Robert Keter il portacolori del Kenia.
L’élite femminile vedrà ancora protagoniste Sara Dossena e Nadia Battocletti, protagonista di un fantastico bis ai campionati europei di cross under 20 a Lisbona.  Altre italiane in gara Martina Merlo, Ludovica Cavalli, Giulia Viola e Angela Mattevi, da poco laureatasi campionessa mondiale di corsa in montagna under 20.
Da Etiopia e Kenya arriveranno le protagoniste straniere tra cui la più quotata è senz’altro la keniana Margaret Chelimo Kipkemboi vicecampionessa mondiale nei 5000m a Doha. Sempre dal Kenia arrivano Eva Cherono e Gloriah Kite che dovranno vedersela con le etiopi Fotyen Hailu Tesfay e Elemitu Tariku.
Per finire, Gianni Mauri ha messo “i panni” federali portando i saluti della FIDAL e ha ricordato l’importanza delle gare campestri.
Dopo l’ultimo applauso, tutti a votare il miglior presepe fra quelli esposti, una cinquantina e tutti molto belli, nella sala attigua.

Prossime gare in calendario

CLICCA QUI per consultare il calendario completo

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina