Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Ago 14, 2023 Ufficio Stampa Evento 822volte

Miglianico (CH) – 52^ Miglianico Tour nel segno di Dell’Orefice e Monaldi

La partenza La partenza Foto Uliano Starinieri

13 Agosto - Per la 52^ volta la Miglianico Tour è sinonimo di tradizione e di prestigio per il podismo abruzzese e per tutto lo sport regionale. A strappare tanti applausi per questa edizione 2023 gli abruzzesi doc e vincitori assoluti Lorenzo Dell’Orefice e Marika Monaldi.

Il calore del pubblico, l’atmosfera di festa e soprattutto la generosità di ciascun abitante di Miglianico a supporto dell’evento e in maniera del tutto volontaria, sono da sempre le principali credenziali del successo targato Ades Miglianico-Amici dello Sport grazie alle due colonne portanti di tutto il comitato organizzatore: Nicola Mincone e Giulio Orlandi.

Due le chicche di quest’anno che hanno amplificato il successo: lo schermo gigante in piazza a favore del pubblico per seguire ogni fase della competizione, con la cronaca in tandem degli speaker Michele Marescalchi e Roberto Paoletti, oltre alla segnaletica fissa progressiva dei chilometri lungo il tracciato che, dal 1971, è rimasto sempre immutato.

Numeri alla mano, sono stati 650 gli iscritti tra la competitiva di 18 chilometri e la non competitiva di 9 chilometri in aggiunta ai 200 baby atleti dai 0 ai 15 anni nelle gare a loro dedicate su breve distanza. Sulla linea di partenza un ospite d’eccezione: il presidente della Regione Abruzzo Marco Marsilio che si è cimentato sulla corta di 9 chilometri. Degna di nota la 52^ presenza consecutiva in tutte le edizioni della Miglianico Tour per Giacomo Ferraioli dell’Ades Miglianico-Amici dello Sport che ha disputato la competitiva col numero di gara “52”.

Per nulla intimorito dall’esigente percorso tra discesa, pianura e salita, Lorenzo Dell’Orefice dell’US Aterno Pescara che ha suggellato con una performance autoritaria il proprio dominio nella competitiva dettando subito il ritmo nella prima tornata. Alle sue spalle si è classificato il vastese Douglas Scarlato (US Aterno Pescara) e in terza posizione il più giovane atleta alla partenza Riccardo Di Lizio, classe 2004 di Ripa Teatina, in forza all’Atletica Runtime. Quarta e quinta posizione rispettivamente a Domenico Liberatore (Podistica Solidarietà) e ad Alessio Bisogno (Passologico).

Da Perano arriva il vincitore Dell’Orefice: “La vittoria non era scontata per me che ero alla prima partecipazione in assoluto alla 18 chilometri. Negli anni passati avevo optato solamente per la gara più corta. Sono davvero onorato di avercela fatta dopo un periodo costellato di tanti allenamenti e sacrifici”.

Il settore femminile ha incoronato vincitrice per il secondo anno di fila Marika Monaldi (Passologico) che ha fatto gara a sé dalle prime battute. Non sono riuscite a tenere il passo della 23enne pescarese la molisana Catia Fusoni (Daunia Running) e l’atleta sansalvese Annalisa Fitti (Tocco Runner) campionessa italiana delle 24 ore endurance. Quarto posto per Mara De Juliis (Asd Filippide Montesilvano) e quinta piazza per Claudia Di Gregorio (Maciano Team Runners).

“Esco da un periodo complesso e costellato da infortuni. È stata una gara molto tecnica con salite e discese molto ardue, ma anche in pianura bisogna spingere. L’elemento più appagante di tutta la corsa è il contesto paesaggistico di tutto il percorso che ripaga lo sforzo compiuto” ha dichiarato Monaldi, specialista delle gare su pista nei 5.000 e 10.000 metri.

Per la non competitiva di 9 chilometri a comporre per intero il podio Francesco Cacciatore (Passologico), Marco Di Tommaso (Runners Chieti) e Luca Di Santo (Podistica San Salvo) al maschile, mentre tra le donne hanno conquistato le prime tre posizioni Francesca Calvauna (Atletica Gran Sasso), Antonella Sabatini (US Acli Marathon Chieti) e Melissa Palanza (Individuale).

La festa è poi proseguita fino a sera inoltrata con il pienone di gente e di atleti che non si sono lasciati sfuggire il sontuoso pasta party.

“Erano un po’ di anni che non vedevamo tanta gente in piazza – ha detto il sindaco di Miglianico Fabio Adezio -. La Miglianico Tour si distingue per il grande spirito di volontariato dei nostri concittadini. A Nicola Mincone, Giulio Orlandi e a tutto lo staff dell’Ades Miglianico-Amici dello Sport un grazie di cuore perché riescono a portare avanti questa manifestazione che è l’orgoglio di tutta la nostra comunità ma anche dell’Abruzzo”.

“Abbiamo superato un periodo critico durante gli anni di pandemia, questa gara finalmente sta ritrovando l’entusiasmo e la voglia per andare avanti. Un grazie agli sponsor e all’amministrazione comunale che testimoniano annualmente l’attaccamento a una manifestazione che è il patrimonio sportivo di tutta Miglianico da difendere e da portare avanti nel tempo” ha detto Nicola Mincone, a nome di tutto il comitato organizzatore dell’Ades Miglianico-Amici dello Sport.

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina