Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Set 26, 2023 Marcello Villa 1128volte

Milano - Run For Inclusion: la gioia di esserci

Villa, sorridente, in corsa Villa, sorridente, in corsa Foto Marcello Villa

25 Settembre - Ho partecipato domenica scorsai assieme ad altri almeno 6000 runners/camminatori alla Run For Inclusion 2023 e sono rimasto soddisfattissimo! 

Da sempre mi piace partecipare a queste corse (non le definirei gare…) con scopo benefico, non competitive, con il ricavato a favore di qualche Organizzazione e soprattutto con lo scopo di sensibilizzare la gente su temi di solidarietà. E questa “Run for Inclusion” di ieri ha soddisfatto in pieno le mie aspettative. 

Innanzi tutto per la scelta del luogo di partenza/arrivo/villaggio, ossia l’Arco della Pace a Milano. Già questo richiamo credo sia sufficiente a far comprendere lo spirito della corsa, in più personalmente ho trovato molto azzeccata la location dal punto di vista logistico. Ampi spazi, vicinanza del bellissimo Parco Sempione, posizione ideale. 

Ciò premesso, mi sono iscritto immediatamente (10 Euro, ho avuto lo sconto di 5 Euro perché over 65…..) proprio per il dichiarato scopo della corsa che credo sia inequivocabile: consentire a tutti di godere degli stessi diritti, di dichiararci tutti facenti parte di un unico universo. 

E ieri, permettete, mi sono sentito a casa. Tantissimi giovani, tante persone, tutte accumunate dalla voglia di correre, di stare assieme, non c’era alcuno spirito competitivo, solo la voglia e il desiderio di “fare gruppo”,

E in questo ho apprezzato la totale assenza di cronometraggio, proprio perché era una corsa, non una gara, la missione della manifestazione era di stare assieme, tutti diversi ma tutti uguali.

Così anche il pettorale distribuito, che non conteneva alcun numero, ma solo uno spazio bianco su cui ognuno scriveva il proprio messaggio.

Bello, una grande iniziativa. 

Milano (ebbene sì, sono di parte) ieri ancora una volta ha dimostrato di essere una “grande” città: radunare 6000 persone che hanno risposto alla chiamata non è proprio banale, significa che il messaggio è filtrato e i milanesi hanno prontamente risposto numerosi. 

La corsa.

Il percorso (7,24 Km. dichiarati, in realtà un po’ meno, almeno stando al mio GPS) è stato simpatico, filante ed alternato tra il bellissimo Parco Sempione e il centro città brulicante di turisti.

Una volta usciti dal Parco, passaggio in Piazza Cairoli, Via Dante, Piazza Cordusio, Piazza Duomo, Corso Vittorio Emanuele (tra lo stupore dei passanti) Piazza San Babila (finalmente riaperta dopo i lavori della M4), giro di boa quindi Piazza Beccaria, Piazza Fontana, di nuovo Duomo (lato sud) e infine rientro al Parco Sempione con finish all’Arco della Pace.

Lungo la via abbiamo avuto la piacevole sorpresa di transitare in alcune “stazioni” di intrattenimento ed incitamenti da parte dagli addetti alla segnalazione percorso, iniziativa simpatica che personalmente ho molto gradito..

Con i miei amici Fabio, Matteo, Mauro e Simone abbiamo affrontato questa corsa con grande entusiasmo, col sorriso, senza mai guardare il cronometro, ma solo col piacere di godere di una splendida giornata di sole, di una città meravigliosa e di potere, nel nostro piccolo, contribuire a migliorare la società in cui viviamo. 

Da ultimo, mi è assai piaciuto constatare come vi sia stato il coinvolgimento dei propri dipendenti (e non solo dei dipendenti) da parte di alcune delle aziende sponsor, tanto da aver raggruppato ognuna almeno un centinaio di partecipanti. 

Premesso che sono pensionato e quindi “dipendente Inps”, senza voler fare pubblicità ad alcuno e senza alcun conflitto di interesse, cito -tra le aziende che hanno sensibilizzato i propri dipendenti- RDS (radio da sempre attiva su questi temi), ATM (l’azienda trasporti di Milano), Carrefour e Credit Agricole.

Il coinvolgimento attivo di questo Gruppo Bancario è segno -a mio parere- che anche nel settore del credito e della finanza - usualmente identificato come arido e votato al solo profitto - si sta affacciando e imponendo una sensibilità all’inclusione, alla sostenibilità ambientale e al welfare, il che non può che essere salutato positivamente, contando in altrettante attivazioni di aziende del settore del credito. 

Buone corse a tutti.

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina