Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Ott 01, 2023 Ufficio Stampa Memorial Lolli 1193volte

Zola Predosa (BO) – 3° Memorial Lolli con record e personal best

Partenza gara elite e fino a M50 Partenza gara elite e fino a M50 Foto Jader Consolini

Con il tempo di 13’59 il keniano Mwangi Stephen Njeri (Run2gether)realizza il nuovo record della manifestazione al termine di una gara combattuta ed incerta fino agli ultimi metri. Vittoria targata Kenya anche tra le donne, con Michira Morine Gesare (Run2gether), seconda nel 2022. Ben quattro le nazioni africane presenti al via: Kenya, Etiopia, Burundi e Marocco.

1 ottobre 2023. C’era aria di record a questa terza edizione, per il percorso ed ancor più per la qualità degli atleti, che ormai battezzano il Memorial Lolli come ideale per migliorarsi. E record è stato.

Fantastica la galoppata sin dalle prime battute, con Pasquale Selvarolo (G.S. Fiamme Azzurre) e Ala Zoghlami (G.S. Fiamme Azzurre) tutt’altro che intimiditi dall’accerchiamento dei forti atleti africani. Una vera e propria gara ad eliminazione, col gruppo di testa che si assottiglia col passare dei cinque giri. Attacco decisivo del keniano Njeri verso il km 4,5, prende un lievissimo margine di vantaggio che manterrà sino all’arrivo su Selvarolo, che chiude in 14’01, realizzando il suo primato personale e migliorandosi di 8 secondi rispetto al 2022. Terzo col tempo di 14’05 il keniano Too Isac Kipkemboi (Run2gether); in pratica i primi classificati hanno realizzato il proprio primato personale, scendendo sotto il record della manifestazione del 2022, 14’09.

Bene gli italiani, oltre a Selvarolo si classifica sesto Ala Zoghlami (14’17 al suo esordio su una 5 k), Mustafà Belghiti (Dinamo Sport), ottavo col record personale di 14’23; nono e decimo Giuseppe Gravante (Corradini Excelsior) e Stefano Massimi (At. Vomano). Una meritata citazione per Gabriele Beltrami (Unione Giovane Biella), forte master nelle gare di mezzofondo, classe 1974, chiude in 15'46.

Alla fine sono stati ben 13 gli atleti che hanno corso sotto i 15 minuti, contro i 9 della precedente edizione, a testimonianza di un livello tecnico sempre più crescente della manifestazione.

 

Gara femminile che ha visto un gruppetto di africane prendere subito un certo vantaggio: all’inizio del terzo giro allunga con decisione la keniana Michira Morine Gesare, comunque inizialmente seguita a breve distanza dalla connazionale Cheroben Emily Chepkemoi e la burundiana Cavaline Nahimana. La Michira (seconda) nel 2022 continua la sua progressione, oltre alla vittoria pensa anche al record della manifestazione (2022-Janeth Chepngetich). Record che mancherà di poco, ma vittoria che non le sfugge, tempo finale 15’45 (curiosità, lo stesso della sua precedente partecipazione). Secondo posto in 15’57 per Nahimana (Libertas Livorno) e terzo per la keniana Cheroben (16’00-Atl. Castello).

Anche qui bene le atlete italiane, con Michela Moretton (Atl. Ponzano) quinto posto e personal best di 16’20; sesta Federica Sugamiele (Caivano Runners), 16’25 all’esordio sui 5 km, settimo posto e pb in 17’15 per Giulia Vettor (C.U.S. Parma).

A seguire Caterina Mangolini (17’59-Atl.Estense) e Nausica Magnani Barbolini (18’01). Decima Anna Spagnoli (Atl. Faenza 85), 18’09 per questa atleta classe 1972 che non finisce di stupire.

Deciso aumento della qualità dei risultati ma anche del numero complessivo dei partecipanti, 195 contro i 181 dell’edizione 2022. Ottima e ormai consolidata l’organizzazione curata dall’ASD Lolliauto, col fondamentale supporto della omonima concessionaria.

Un ultimo pensiero per colui che ha fatto partire tutto … Bruno Lolli da lassù avrebbe certamente apprezzato.

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina