Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Dic 17, 2023 Ufficio Stampa Evento 535volte

Xmas Run per 1.382 Babbi Natale: a Treviso vince la solidarietà

La partenza La partenza Foto Ufficio Stampa

17 dicembre 2023 – Il Natale si colora di solidarietà: il rosso degli abiti, il bianco delle barbe. Tanto divertimento e tanto cuore. 

Un fiume di Babbi Natale ha attraversato, questa mattina, strade e piazze di Treviso. Non c’è due senza tre: e così, dopo l’ottima riuscita delle edizioni 2021 e 2022, la Treviso Xmas Run si è confermata evento di successo. Un riuscito mix di divertimento e solidarietà che ha coinvolto ben 1.382 runners e camminatori di tutte le età. 

Uno spettacolo tinto di rosso (con l’iscrizione era compreso il tradizionale abito di Babbo Natale) che dapprima ha colorato Piazza dei Signori, tradizionale luogo di partenza della corsa, e poi è andato a svilupparsi lungo i 5 km di un percorso che ha toccato i luoghi più suggestivi del centro storico, da Piazza Duomo a Vicolo Dotti, dalla Pescheria a Piazza San Leonardo, da Ponte Dante alle Mura, sino a concludersi (per la prima volta) a Borgo Mazzini, dove i partecipanti hanno trovato uno speciale ristoro a base di wurstel, crauti, birra, dolci natalizi e bevande calde. E dove la festa, complice la bella giornata, è proseguita a lungo tra balli, selfie e divertimento. 

Al via, con la fascia tricolore indossata sopra il costume rosso, anche il sindaco Conte, accompagnato dal vice Alessandro Manera e dall’assessore Gloria Sernagiotto. “Anche quest’anno Treviso Xmas Run ha saputo interpretare al meglio lo spirito del Natale – ha commentato Conte poco prima del via -. Tanti partecipanti, tanto divertimento e tanta solidarietà, pensando anche a chi soffre e a chi fa del bene per 365 giorni all’anno”.     

Il primo a tagliare il traguardo, vestito rigorosamente da Babbo Natale, è stato Umberto Povellato, runner provetto di Lancenigo. Applaudite anche Carla Pinarello, da sempre vicina a Treviso Xmas Run, ed Edi Cadorin, l’atleta di San Giuseppe arrivata a 365 tra maratone e ultramaratone corse in carriera.  

Ma Treviso Xmas Run non era una gara: pochi hanno corso sul serio e a vincere è stata ancora una volta la solidarietà. Non a caso, l’applauso più forte è quello che si è levato, in chiusura di manifestazione, quando gli organizzatori hanno consegnato a Fondazione Città della Speranza, Advar Onlus e Stella di Marta un contributo complessivo di novemila euro, equamente ripartito, frutto di quanto raccolto dall’evento. Premi speciali, sotto forma di buoni per l’acquisto di libri, anche per la scuola primaria De Amicis e la società sportiva MGM Fit di Preganziol, i due gruppi con il più alto numero di iscritti. 

“Siamo felici del risultato raggiunto, siamo felici che Treviso attendesse con gioia quello che ormai è un appuntamento consolidato – spiega Silvia Sartorel, presidente di Ventieventi, associazione che ha organizzato Treviso Xmas Run in collaborazione con le società sportive Corritreviso e Ride Your Dreams Treviso,  i volontari di Città della Speranza e i ragazzi dello staff di Matteo Criveller -.  Quello che conta per noi è avere creato un momento di festa, dal sapore natalizio, che unisca grandi e piccini con un obiettivo di solidarietà. Le tre realtà che abbiamo confermato come destinatarie della cifra raccolta hanno obiettivi molto diversi, la ricerca scientifica nelle malattie in età pediatrica, la cura e il percorso di un dignitoso ‘fine vita’ e il sostentamento di una giovane vita provata dalla malattia con la speranza di poter investire in terapie che migliorino sensibilmente il suo quotidiano. Obiettivi che riteniamo nobili, verso i quali nutriamo profonda stima e rispetto e per i quali abbiamo cercato di raccogliere quanto più possibile. Senza i nostri preziosissimi partner commerciali nulla di questo sarebbe stato possibile e li ringraziamo di vero cuore, perché dimostrano sempre grande generosità e sensibilità!”. 

Un ringraziamento speciale agli sponsor, a Carla Pinarello e alla sua famiglia, al Treviso Calcio, a Mirò Street Food, all’Avis Comunale di Treviso. 

In chiusura di manifestazione, i krapfen  e il succo di sidro di mele caldo avanzati dal ristoro sono stati donati dai volontari dell’organizzazione al reparto di Pediatria e al Pronto Soccorso del Ca’ Foncello.  La magia del Natale è anche questa.

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina