Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Mar 03, 2024 Ufficio Stampa Evento 899volte

3^ Bologna Marathon, l’edizione dei record vinta da Kamau Njeri e Moroni

I due vincitori I due vincitori Foto Organizzatori

3 Marzo - L’edizione dei record, la terza (della nuova serie) della Bologna Marathon dove i primati della corsa sono finalmente caduti. Un’edizione davvero riuscita, con oltre 8.000 atleti al via fra le varie prove, il 10% dei quali proveniente dall’estero, anche dagli antipodi con presenze addirittura da Taipei e Nuova Zelanda. Un contesto nel quale non sorprende quindi la vittoria di uno straniero, precisamente un kenyano, uno dei favoriti della vigilia. Simon Kamau Njeri, portacolori del team austriaco Run2gether, ha fatto la differenza sulle strade felsinee andando a chiudere in 2h22’28” una prova letteralmente dominata. Lontano il secondo arrivato, Salvatore Franzese (Atl.Reggio) in 2h29’31”, terzo gradino del podio per Elia Generali (Atl.Castenaso Celtic Druid) in 2h29’54”. Quinta piazza per il campione uscente David Colgan (Atl.Castenaso Celtic Druid) a oltre 10 minuti dal vincitore (2h33’10”).

Primato anche femminile grazie all’ex tricolore di specialità Federica Moroni (Dinamo Sport), reduce dalla conquista del record italiano sui 100 km, che si è aggiudicata la corsa in 2h49’46” davanti a Giorgia Venturi (Pod.Ozzanese/3h01’28”) e Stefania Simonelli (Team 42195/3h02’37”). Ben 1.290 gli atleti al traguardo.

Nella 30 Km dei Portici a spuntarla è stato Daniele Lanza (Sport Club Brescia) che in 1h47’57” ha prevalso per 49” su Roberto Zironda (Vicenza Marathon); terza posizione per Emanuele Maio (Asd Tosco-Romagnola) a 1’47”.
A Federica Cicognani (Atl.Imola Sacmi) la prova femminile in 2h06’15”, seguita da Elena Neri (Pol.Rubiera) a 43” e Giorgia Bonci (Liferunner) a 2’25”.

Francesco Mariani dell’Atl.Il Colle è invece il vincitore della UnipolMove Run Tune Up, la mezza maratona giunta al suo ventennale. Mariani in 1h08’17” ha preceduto di 1’56” l’iberico Jon Presa Herranz (Alona-Mendi A.T.) e di 2’11” Emanuele Generali (Atl.Castenaso Celtic Druid).
Fra le donne il successo va alla specialista Rosa Alfieri (Circolo Minerva) in 1h24’21”, con 3’23” sull’ultramaratoneta Eleonora Rachele Corradini (Grottini Team Recanati) e 5’15” su Sara Nanni (Asd Francesco Francia).

NDR: In realtà la prima a tagliare il traguardo, con netto margine, è stata l'inglese classe 1997 Hannah Russell in 1.20:53, ma in ossequio alle vigenti norme Fidal, non risultando la vincitrice tesserata per una federazione riconosciuta, non è stata messa in classifica ma solo nella graduatoria in ordine alfabetico dei ben 249 "non competitivi". Cfr. https://www.endu.net/it/events/bologna-marathon/results/2024/84923/4069

Tra le migliaia di corridori partecipanti alla Tecnocasa Bologna City Run anche il sindaco della città Matteo Lepore: “Un’edizione che è stata un successo anche grazie ai tantissimi volontari e associazioni che hanno prestato la loro opera in una città per un giorno dedicata alla maratona”. Con lui l’assessora allo sport Roberta Li Calzi, che ha portato a termine la mezza maratona. Con le scarpette da corsa anche un appassionato come Gianni Morandi, che ha dedicato la sua presenza a Lucio Dalla del quale domani 4 marzo ricorrerebbe l’81° compleanno.
Grande soddisfazione da parte della presidentessa del comitato organizzatore Teresa Lopilato: “Va in archivio un’edizione speciale della corsa dove abbiamo toccato il tetto massimo di adesioni con tanti stranieri che hanno visto la bellezza di Bologna in un contesto diverso dal solito”.

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina