Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Mar 10, 2024 Ufficio Stampa Evento 696volte

Lotti e Ottorini vincono la 14^ Messina Marathon

Vince Lotti Vince Lotti Foto Organizzatori

10 Marzo - La “Fontalba Marathon Messina 2024” ha incoronato Lorenzo Lotti e Monica Ottobrini. Vincitori di prestigio per la manifestazione FIDAL, organizzata dalla Polisportiva Odysseus del patron Antonello Aliberti, che ha vissuto questa mattina la sua 14^ edizione. Sono stati oltre 400 i partecipanti a misurarsi lungo il percorso che ha interessato il centro cittadino, con partenza ed arrivo posti in Piazza Unione Europea, suddivisi tra le varie competizioni. In apertura è scattata la Maratona (otto volte il giro di 5,274 km), poi “Shakespeare Run” e Fitwalking (due giri), infine, lo start della Mezza (quattro). Taglio del nastro inaugurale affidato al Sindaco Federico Basile e all’Assessore alle Politiche Sportive Massimo Finocchiaro. Prima del via, inoltre, il prof. Piero Chillè è stato insignito di una targa ricordo. 

La “Antonello da Messina” sulla canonica distanza di 42,195 km, inserita nell’ambito dell’XI Running Sicily, circuito internazionale di corsa su strada promosso dall’Asd Agex, ha messo in palio i titoli siciliani Assoluti e Master di maratona. Un forte vento ha disturbato gran parte della gara. Il romagnolo Lorenzo Lotti (Berunners), ormai un habitué, è riuscito ad imporsi per la terza volta in riva allo Stretto, dopo i precedenti sigilli del 2019 e 2023. L’atleta di Predappio, campione italiano nei 100 km, ha staccato la concorrenza dopo i primi giri, tagliando il traguardo in 2h38’26”.
“Sono contentissimo – il suo commento - oggi l’ho gestita ed è andata bene, considerando che ero reduce da Osaka. Mi piace gareggiare qui in Sicilia e a Messina, trovo ogni volta una grande accoglienza che rispecchia il carattere di noi romagnoli. La Maratona è particolare anche per atleti esperti come me, va affrontata in un certo modo essendo una distanza lunga, ma se preparata bene alla fine non è così difficile. Al termine di ogni maratona torno a casa sempre con qualcosa in più”.
Secondo posto conquistato da Filadelfio Gaeta (Atl. Scuola Lentini) in 2h43’23”, al terzo Sebastiano Foti (Catania Running Club), frenato da un infortunio, con il crono di 2h50’51”. Seguono in classifica Edoardo Blundo (Floridia Running), Vincenzo Schifaudo (Runcard), Antonio Muratore (Universitas Palermo), Vincenzo Messina (Atletica Villafranca) e Salvo Iannello (ASD Archimede). 

La pavese Monica Ottobrini (Run 4 People) ha invece brillato tra le donne, mantenendo il comando sin dalle prime fasi e arrestando alla fine il cronometro a 3h31’49”, potendo così sprigionare la sua felicità al traguardo per la vittoria. In seconda posizione Lara La Pera (Pol. Atl. Bagheria), 3h34’01”, terza Maria Renata Ogrodnik (Runcard), 3h53’27”. “Il vento ha avuto oggi un ruolo molto importante – ha detto la Ottobrini - soprattutto nei primi due giri non si riusciva a spingere e non nascondo qualche momento di smarrimento in cui temevo di ritirarmi, poi la vittoria finale è stata una gioia. La Sicilia mi piace, ho fatto la Maratona di Catania a dicembre e avevo attraversato lo Stretto a nuoto, venendo come atleta dal triathlon. Ho deciso dunque di ritornare qui a Messina per la Maratona e il giro di 5 km mi sembrava l’ideale in vista dei miei prossimi appuntamenti”. 

Emanuele Sesti dell’ASD Libertas Atl. Lamezia si è aggiudicato la mezza maratona “Eufemio da Messina” completando i 21,097 km in 1h16’37”. Alle sue spalle si sono piazzati Loris Bartolone (Atl. Amatori Regalbuto) in 1h19’28” e Adriano Abbisogni (Trinacria Palermo) in 1h20’11”. Sul gradino più alto del podio femminile Francesca Paone (Hobby Marathon Catanzaro) in 1h26’59”, poi Denise Sgrò (Pol. Atletica Hybla), seconda in 1h38’19” e Manuela Foresta (Hobby Marathon Catanzaro), terza in 1h39’13”. 

Riccardo Pavone (Universitas Palermo) ha prevalso nella “Shakespeare Run” di 10,548 km in 36’18”, davanti a Silvio Licastro (Violettaclub), 37’54”, e Alessio Carmignani (Runcard), 38’11”. L’ucraina Nadiya Sukharyna della Torre Bianca prima tra le donne, in 42’28”, precedendo all’arrivo Roberta Van Axel Castelli (Runcard), 45’19” e Jessica Bonanno (Podistica Messina), 49’37”. In chiusura, nell’atrio del Comune di Messina, alla presenza di autorità locali e sponsor, si sono svolte le premiazioni della “Fontalba Marathon Messina 2024”, che hanno riguardato i primi tre uomini e le prime tre donne giunti al traguardo e i primi tre atleti classificati (uomini e donne) delle categorie FIDAL.

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina