Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Lug 06, 2024 Ufficio Stampa Evento 341volte

Asiago (VI) - Strafexpedition: Kulung e Serafini vincono la Extreme

Vince Kulung Vince Kulung Foto Organizzatori

6 Luglio - Era la grande attrazione dell’edizione 2024 della Strafexpedition e Suman Kulung non ha tradito le attese. Reduce dalla vittoria nell’Everest Trail Race, la gara ad alta quota più dura del mondo, il corridore nepalese ha onorato in pieno il suo impegno nella classica veneta, dando vita a una sfida al cardiopalma con Ivan Geronazzo per la conquista del successo.

Nel percorso Extreme su 43 km per un dislivello di 2.223 km, con partenza dal Passo Vezzena a Levico (TN) e conclusione in Piazza Duomo ad Agiago (VI), Kulung ha fatto fermare i cronometri sul tempo di 4h17’10” con 1’03” sul rivale del Team Scarpa. Grande prestazione anche di Alberto Freschi (Atl.Dolomiti Friulane) a 1’35” e di Samuele Raffaelli (Gs Avis Aido Urbino) quarto a 2’11”, gli altri con distacchi superiori ai 20 minuti. Nella gara femminile netto successo di una specialista come Silvia Serafini, prima in 6h01’48” precedendo di 15’53” Ilaria Fecchio e di 16’27” Ilaria Balbo.

Il programma della Strafexpedition va avanti anche alla domenica 7. Alle 9:00, sempre da Piazza Duomo, verrà dato il via al percorso medio di 25 km per 1.112 metri, in contemporanea con quello di 12 km per 445 metri che sarà anche non competitivo. Considerando la vera invasione di podisti registrata per il tracciato lungo, sarà anche quello domenicale un caleidoscopio di maglie colorate e un pieno di emozioni lungo tutto il bellissimo percorso disegnato fra i sentieri dove si combatté la Grande Guerra.

 

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina