Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Lug 09, 2024 Ufficio Stampa Evento 102volte

Reggello (FI) – 48^ Reggello-Vallombrosa, successo per Lablaida e Sbrana

Vince Lablaida Vince Lablaida Foto Organizzatori

7 Luglio - Una domenica speciale, quella vissuta a Reggello (FI) per la 48esima edizione della Reggello-Vallombrosa, la classica di corsa in salita dedicata alla memoria di Massimo Montaghi e valida quale Campionato Regionale Uisp di corsa su strada in salita. I 13,2 km del tracciato che portava dal bellissimo borgo fiorentino fino all’Abbazia di Vallombrosa a 1.000 metri slm sono stati teatro di una sfida accesa e resa ancora più selettiva dalle alte temperature, seppur mitigate dal cielo leggermente coperto.

A vincere è stato Abdelouuahed Lablaida (Gs Maiano). Il campione uscente si è confermato in 52’36” con oltre un minuto di vantaggio sull’incrollabile Massimo Mei (Atl.Castello) a 1’05”, terza posizione per il marocchino Hicham Midar (Pol.Ellera) a 1’30” davanti a Lorenzo Castro, compagno di colori del vincitore, a 1’43” e a Nicolò Bandini (Gp Parco Alpi Apuane) a 4’12”.

Fra le donne prima Laura Sbrana (Gp Le Sbarre) che in 1h05’22” ha prevalso per 2’04” su Marcella Municchi (Atl.Costa d’Argento) e per 2’36” su Elisa Parrini (Pol.Ellera). Ben 316 gli atleti al traguardo, a conferma di come la gara sia amata in tutta Italia.

Continua quindi la leggenda della sfida toscana, abbinata anche a una frequentatissima eco-passeggiata tutta racchiusa intorno all’Abbazia. La gara aveva il patrocinio della Città Metropolitana di Firenze e del Comune di Reggello e è stata come sempre sostenuta dalle associazioni e dai commercianti del luogo. La strada verso il cinquantennale è tracciata.

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina