Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Lug 01, 2018 Vittorio Camacci 1652volte

Castignano (AP) - 1^ Corsa Città di Castignano

I due "fuggitivi" I due "fuggitivi" Foto Giuseppe Caioni - Facebook

Una calda serata, dove per la prima volta il sole si è fatto sentire in questa fresca estate, ha fatto da cornice alla 1^ Corsa Città di Castignano, gara su strada di 10 chilometri, ottimamente organizzata dalla Polisportiva Castignano, in collaborazione con l' Offida Atletica, in occasione della festa in onore dei Santi Patroni Pietro e Paolo. 

Dopo allegre gare giovanili del primo pomeriggio, disputate sul corso principale, è partita la competizione riservata alle categorie assolute e master sul circuito di gara composto da un'andata e ritorno, costeggiando floridi uliveti e vigneti, gelosamente custoditi dai laboriosi contadini del luogo su un percorso leggermente in discesa all'andata e ovviamente in salita al ritorno. 

Infatti, sin dalla partenza, appena fuori le antiche mura, sul corso principale del centro piceno, patria dell'anice, che si presenta con il suo profilo inconfondibile a forma piramidale sostenuto da un caratteristico muraglione  dominato da una torre romanica dalla cuspide svettante circondato dalle profonde fenditure dei calanchi tra i torrenti Chifenti ed Acquachiara ed il fiume Tesino,bil serpentone di circa 200 atleti si è subito sgranato e per tutto il tracciato fino al traguardo si è formata una coppia di fuggitivi, nettamente superiori agli altri. 

I “fuggitivi” si sono poi giocata la vittoria in un interminabile sprint vinto dall'aquilano Biniyam Senibeta Adugna in 33'09" davanti al sambenedettese Andrea Falasca Zamponi (33'10"); alle loro spalle guadagnava il terzo gradino del podio l'offidano Mauro Marselletti (36'14"). 

Senza storia la prova femminile con il dominio dell'ex azzurra Marcella Mancini in 38'32") sulla concittadina Ilenia Narcisi (40'42") e sull' ascolana Cecilia Capriotti (41’24"). 

Un ricco ristoro, gestito da galanti e cordiali signore locali, e ricche premiazioni, presenziate dall'ex azzurro Marco Marchei, che qui è cresciuto, dove svettavano come premi principali i preziosi vini tipici locali come il Rosso Piceno, il Falerio ed il Trebbiano oltre ad altre specialità locali.

 

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina