Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Ago 14, 2018 Vittorio Camacci 1430volte

Miglianico (CH) - 48^ Miglianico Tour

La partenza La partenza Foto Facebook

12 Agosto - Ancora una giornata di festa per gli oltre mille podisti che hanno corso la 48^ edizione della Miglianico Tour, una delle più longeve e prestigiose gare d'Abruzzo, nella calda ed afosa serata di questa domenica di agosto.

Una scommessa vinta dagli organizzatori, quella di cambiare la classica pomeridiana di alcuni anni fa, corsa nella canicola, con una notturna rispettando comunque lo stesso tracciato della prima edizione del 1971.

Ne è scaturito un autentico suggestivo spettacolo, con la partenza mentre calavano le prime ombre della sera e con tutto il percorso illuminato da fiaccole e fari posizionati ogni pochi metri che hanno accompagnato gli atleti per tutta la gara creando un'atmosfera emozionante e coinvolgente.

Tutto ciò ha compensato la caduta di budget,  anche da queste parti si tira la cinghia, che ha fatto perdere alla manifestazione, da alcuni anni, la sua internazionalità e quindi per ovvi motivi in questo scenario avvincente, lungo 18 chilometri, si sono dati battaglia solo poco più di 400 atleti italiani con la netta vittoria del pugliese Dario Santoro (56'19"), da alcuni mesi trapiantato nelle Marche, dove ha trovato lavoro come operatore socio-sanitario ed è seguito dal suo allenatore Luigi Di Lello, davanti al corregionale Pasquale Rutigliano (58'44") ed al marchigiano Andrea Falasca Zamponi (59'39").

Tra le donne si è imposta ancora una volta l'ex-azzurra Marcella Mancini (1h12'44") sulla giovane aquilana Ludovica Di Gregorio (1h13'27") e sull'esperta chietina Lorella Buzzelli (1h16'19").

Nella gara più corta di 9 chilometri, con quasi 500 partecipanti, si sono imposti l'aquilano Biniyam Senibeta Adugna e la marchigiana Daniela Mestichelli. 

Tra la folla abbiamo notato la presenza di alcuni dei primi pionieri che parteciparono al primo evento degli anni '70, come colui che ideò la gara per allietare la festa della Madonna delle Piane, il turista milanese Roberto Terenzio, l'anziano podista Dino Anzideo ed il patron Nicola Mincone; tra i partecipanti segnaliamo Giacomo Ferraioli, che ha corso tutte le edizioni della Miglianico Tour.

Tutti hanno avuto un pensiero per il compianto Luciano Vinciguerra, atleta chietino che abitualmente correva questa gara vestito da indiano d' America ed a piedi nudi.

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina