Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Set 10, 2018 Ufficio Stampa Atletica Verbano 1290volte

Cittiglio (VA) - 45^ Cittiglio-Vararo

La partenza La partenza Foto Arturo Barbieri

8-9 Settembre - Da molto tempo il primo week end di settembre è una data particolare nel podismo varesotto perché caratterizzata dalla storica corsa in salita Cittiglio-Vararo – Trofeo Mauro e Severino Traversi - giunto quest’anno alla 45esima edizione.

Per celebrare il prestigioso traguardo, Atletica Verbano ha organizzato una due giorni di sport che ha richiamato in Vararo oltre 200 partecipanti.

Si è partiti alle 15.30 di sabato 8 settembre con un’edizione 0 della Stì-Varèe (sono i nomi in dialetto delle località di partenza e arrivo), una corsa in montagna non-competitiva salendo sulla strada tagliafuoco sui versanti del Sasso del Ferro con partenza ed arrivo identici alla classicissima corsa su strada della domenica mattina, vi partecipano una trentina di atleti e camminatori soddisfatti del tracciato impegnativo immersi nei boschi troppo poco valorizzati, e da un super ristoro che li attendeva all’arrivo.

Domenica 9 settembre va di scena la Cittiglio-Vararo, gara di corsa su strada in salita.

Per la gara classica, essendo un anniversario particolare sono stati invitati a partecipare i vincitori delle edizioni precedenti ma si presentano anche nomi di spicco dell’atletica odierna sia in campo provinciale, ma anche nazionale e internazionale.

Troviamo così vecchie glorie del calibro di Mario Minnini, Claudio Broggi; presente anche  il 6 volte vincitore Mario Peragine , il cui record di vittorie  viene oggi scavalcato in questa speciale classifica dell’albo d’oro, da Filippo Ba vincitore per la settima volta, sesta consecutiva col tempo di 27:32 vicino al suo personale ma lontano circa un minuto e mezzo dal record del percorso.

Alle sue spalle arriva per l’ennesima volta Michele Belluschi dell’Atletica Recanati vincitore nel 2012, reduce dai campionati assoluti italiani di corsa su strada ad Alberobello, e Giovanni Vanini che torna sul podio regolando di una manciata di secondi Fabio Caldiroli della Calcestruzzi Corradini Rubiera, atleta dell’eterna giovinezza.

Vincitrice della gara femminile è Sara Dossena del Laguna Running SSD che, reduce anch’essa dal titolo italiano di corsa su strada e dopo meno di un mese dalla maratona dei Campionati Europei di Atletica Leggera (dove ha conseguito un argento a squadre)  si sbarazza della concorrenza femminile, tagliando il traguardo con il  tempo di 30:40, circa 50 secondi sopra il record del percorso che detiene ancora l’altra atleta nazionale Ivana Iozzia; per Sara si è trattato di un ottimo test in preparazione alla prossima Maratona di New York.

Al secondo posto troviamo Ilaria Dal Magro, promessa del podismo lombardo e nazionale che regola la plurivincitrice comasca Ilaria Bianchi.

La Cittiglio-Vararo è stata preceduta da una camminata non-competitiva che vedeva tanti camminatori affrontare i 6750m e i tornanti che dividono Cittiglio dalla sua frazione più alta Vararo.

Al pomeriggio, dopo il pranzo organizzato dagli alpini, è il turno della bagarre per i più piccoli che corrono in due batterie divisi per età su un anello di circa 300m, nella manifestazione “Anch’io corro a Vararo” a seguire merenda e premiazione per tutti.

Atletica Verbano ringrazia l’amministrazione comunale sempre presente, la protezione civile e la polizia locale Medio Verbano per la messa in sicurezza del percorso, gli alpini, la parrocchia di Cittiglio per aver messo a disposizione gli spazi, tutti gli sponsor e le associazione che hanno collaborato con premi di vario genere per mantenere all’altezza il prestigio della Cittiglio-Vararo, non per ultimi i partecipanti di ogni evento dando appuntamento all’anno prossimo.

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina