Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Set 26, 2018 Alexio D'Alessio 1177volte

Roma - 2^ Rome Half Marathon Via Pacis

Roma - 2^ Rome Half Marathon Via Pacis Foto: www.fotoincorsa.com

Seconda edizione di questa manifestazione che vuole rappresentare come dice il nome, un segnale di pace;  per questo scopo è stato disegnato un percorso che toccherà i 5 simboli delle varie religioni della Città Eterna: dalla Basilica di San Pietro, da dove si partirà ed arriverà, alla Sinagoga, alla Chiesa Ortodossa di Sant’Anastasia, alla Grande Moschea, alla Chiesa Valdese.

Oltre alla classica distanza della mezzamaratona, che partirà alle 9, è prevista una non competitiva di 5 km che partirà venti minuti dopo.

Per la seconda volta, a questa manifestazione sono stato scelto da pacemaker, ma ciò che cambia sarà l’andatura, dato che per i recenti problemi fisici, ed il poco allenamento, non me la sono sentita di confermare l’ora e 45 dello scorso anno, ed allora farò le 2 ore e 5 minuti, cioè un ritmo di 5e55min/km.

Alle 8, c’è il ritrovo dei pace, in un hotel di Viale della Conciliazione, anche se rispetto allo scorso si entra dall’ingresso secondario, ed in un cortile interno, ci cambiamo e ci vengono date le istruzioni da seguire, cioè lo scandire il tempo dal gun time, e ci vengono dati tre palloncini da attaccare alla canotta con su scritto il tempo finale.

Dopo la foto di gruppo, ci dirigiamo in zona partenza, dove parecchi runner mi chiedono info sul percorso, ed ad un quarto d’ora dallo start si apre il varco per entrare in griglia.

Si parte con dieci minuti di ritardo, dato il saluto delle autorità, e dei vari rappresentanti dei vari culti religiosi.

Il percorso toccherà tante strade sia della maratona che della Roma by night, ma quasi sempre in direzione inversa delle manifestazioni sopracitate; ci sono vari tratti in leggera discesa, e tanti tratti coi sanpietrini.

La temperatura alla partenza è di circa 20°, per salire di 7-8° durante le due ore di gara.

Alcuni tratti sono ombreggianti ed a tratti c’e’un leggero venticello, che ci ritempra un po', anche se il caldo e l’umidità col passare dei km, si fanno sentire, e noi pacer consigliamo di usufruire per bene dei ristori e delle spugne, e dispensiamo dei consigli su come affrontare le varie difficoltà del percorso.

Dopo la partenza da viale della Conciliazione, si passa al Circo Massimo, al Colosseo, ai Fori Imperiali, Piazza Venezia, Via del Corso, poi tramite i sottopassi del LungoTevere il Villaggio Olimpico, l’Acqua Acetosa e dopo esser transitati su Ponte Duca D’Aosta si arriva a Piazza Cavour, e si fanno gli ultimi due km della corsa dei Santi, con arrivo di fronte la maestosità della Basilica di San Pietro.

Fin dall’inizio si decide di seguire un ritmo abbastanza uniforme e prossimo all’andatura prevista, e recuperiamo presto i 30 secondi di differenza tra gun e real time, anche se per noi conte il gun time.

Fino a poco dopo il decimo km, il nostro gruppo è abbastanza nutrito, ma purtroppo pocop prima dell’11esimo km, “perdiamo” parecchie persone, poiché nei pressi della Moschea vi è il punto più tosto del percorso, una salita di 4-500 metri, che fa andare fuorigiri parecchie persone ( per noi sarà il km più lento in gara a 6e08).

Cerchiamo di spronare le persone che mano mano superiamo, anche le tante che vediamo che proseguono al passo, soprattutto negli ultimi 5 km, dove ci raggiunge una delle due pacer, della stessa nostra andatura, che ci seguivano a poca distanza, e riusciamo a far “salire” sul nostro treno decine di runner che a circa 500 metri dalla fine, invitiamo se ne hanno, di accelerare e  godersi lo spettacolo dell’arrivo.

Alla fine raggiungiamo il nostro obiettivo, dandoci la mano, dato che il tempo ufficiale allo sparo, risulta essere 2 ore 4 minuti e 51 secondi.

Appena tagliato il traguardo, parecchi runner ci ringraziano per averli aiutati a raggiungere il loro obiettivo.

Gli arrivati sono stati 2153, oltre 500 in più rispetto alla prima edizione, anche se nella prima edizione il livello delle prestazione dei singoli atleti è stata molto più elevato.

I vincitori sono stati: tra gli uomini vince AMANIEL Freedom (LBM SPORT), con il tempo di 1 ora 12 minuti e 44 secondi; tra le donne arriva prima, nonche’ 4^ assoluta, l’ucraina YAREMCHUCK Sofiia (ASD ACSI ITALIA ATLETICA) con il tempo di 1 ora 16 minuti e 23 secondi.

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Prossime gare in calendario

CLICCA QUI per consultare il calendario completo

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina