Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Mar 31, 2019 Vittorio Camacci 450volte

Ascoli Piceno – 8^ Corri lungo il Castellano

La partenza La partenza Foto Camacci

31 Marzo - Una fresca temperatura primaverile ed una splendida giornata di sole hanno accompagnato i circa 250 appassionati di corsa che questa mattina sono arrivati ad Ascoli Piceno per disputare il bellissimo urban-trail di 10 chilometri: l'8° Memorial Nino Borraccini - Corri lungo il Castellano", ottimamente organizzato dall' Avis Ascoli Marathon sotto l' egida della UISP.

I fortunati partecipanti hanno potuto godere ed apprezzare la bellezza di una gara affascinante, disputata su un tracciato disegnato tra storia e natura che ha costeggiato questo meraviglioso e selvaggio fiume che da millenni ha scavato le rocce arenarie scendendo dall'Abruzzo per poi affluire nel Tronto a ridosso del centro storico della picena città turrita.

Partiti dall'antica e possente Cartiera Papale, i partecipanti hanno attraversato quasi tutto il centro storico della città del travertino calpestando le pavimentazioni costruite durante i suoi duemila anni di storia. Si è passati per gli splendidi salotti di Piazza Arringo e Piazza del Popolo, si sono sfiorate antichissime chiese come San Gregorio Magno e San Francesco, si è corso  in antiche rue e vie come Via delle Torri, la romantica rua delle stelle conosciuta come " Rrete li mierghie", via Pretoriana, insomma un po' tutti i cardi ed il decumano dell' Ascoli romana osservando dal basso alcune delle 50 torri gentilizie che contraddistinguevano la città nel medioevo quando esse erano più di duecento; due giri tra queste meraviglie ed, infine, dopo aver affrontato le salite acciottolate dell' antico quartiere della Piazzarola sono ridiscesi a Porta Cartara e, dopo aver attraversato l' omonimo ponte, sono discesi in forte pendenza nell' ex-Cartiera Papale per giungere finalmente al traguardo.

Un tracciato vario e molto tecnico sul quale si è trovato a suo agio l'agrigentino Francesco Raia che con difficoltà è riuscito a scrollarsi di dosso il calabrese Guido Barbuscio, per poi trionfare solitario in 36'16" con 44 secondi di vantaggio sull' ex campione italiano di corsa in montagna. Terzo posto a sorpresa per il rumeno Anghel Ion (38'17") in netto miglioramento dopo essere passato sotto le ali dell' olimpionico Antonio Brutti.  

Tra le donne la super-favorita della vigilia, l' atleta di casa Cecilia Capriotti ha rispettato il pronostico vincendo in 42'15" davanti all'impiegata di Notaresco Marcella Bartolacci (44'02") e alll'avvocato teramano Barbara Mariano (44'34").

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina