Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Mag 20, 2019 556volte

Milano – 8° Happy Mile Running Contest

La batteria delle categorie Ragazzi e Cadetti La batteria delle categorie Ragazzi e Cadetti Foto: Club del Miglio - Facebook

Quest’anno le miglia a Milano dovrebbero essere ribattezzate miglià, in quanto fanno rima con umidità. Dopo l’acqua all’Arena Civica, anche la tappa al Campo XXV Aprile di domenica scorsa, 19 Maggio, è stata caratterizzata dalla pioggia, ma questo non ha assolutamente rovinato la festa. Tutto ciò è stato possibile grazie all’entusiasmo dei partecipanti, alla professionalità dei giudici ed all’ottimo lavoro dei padroni di casa, ovvero dirigenti ed atleti del CUS Pro Patria.

Chi ha resistito alle sirene provenienti dalle tante manifestazioni concomitanti nel weekend, a partire dai campionati regionali di Mantova, non si è pentito. Ed è stato trattato da re. A partire dal lussuoso pacco gara che regalava pasta di ottima qualità, pantaloncini tecnici ed un bel libro di narrativa sulla corsa. Proseguendo con il solito ricco ristoro che in coerenza col fatto di trovarsi all’happy mile, ricordava un happy hour, con salumi, formaggi e pasticcini innaffiati da vini pregiati. Senza dimenticare ovviamente le accoglienti strutture del centro sportivo e la bellissima pista azzurra. Citata per ultima, ma che è la prima a cui pensare per ogni runner che ama l’atletica.

Su questo anello anche stavolta non è mancata la battaglia. Come al solito hanno cominciato i ragazzi, in funzione dell’età sull’ottavo di miglio, 400 e 1000 metri. Nelle sei manches senior, oltre alla competizione si è vista anche della qualità, in special modo nelle serie elite, grazie alla gradita partecipazione di alcuni atleti assoluti di buon livello, appartenenti al gruppo di coach Giorgio Rondelli, presente a bordo pista. Ma saremmo stati stupiti di non vederlo, in quanto quando andiamo al campo lo incontriamo tutte le volte ;-).

In campo femminile miglior crono di giornata per Najla Aqdeir che ha chiuso in 5’21’’84, malgrado una pista bagnata che sconsigliava di correre troppo all’interno. Sempre in testa dal primo metro, la portacolori della SF-Bracco Atletica ha impressionato per la facilità di corsa che ha esibito. Onore al merito anche a Sara Gandolfi (AF-Atletica GISA) che è restata a contatto per tre giri e mezzo. Nell’Elite maschile, invece, bel duello fra Andrea Astolfi (SM-CUS Pro Patria) e Riccardo Lerda (SM45 – Atletica Insieme Verona) che hanno fatto gara tattica fino all’ultimo passaggio quando il più giovane della coppia ha allungato per chiudere in 4’30’’28. Per tutti i risultati in dettaglio potete cliccare qui.

Terminato il primo blocco di gare su pista, ora il club passa alla strada per tutto il periodo più caldo. Si comincia con Misinto (MI), dove il prossimo sabato pomeriggio 25 Maggio, nel centro della cittadina, i miler passeranno dagli anelli piatti in tartan ai saliscendi in pavè, con la novità che si gareggerà a staffetta. Tre concorrenti per ogni squadra, ognuno con i soliti 1609 metri da coprire il più velocemente possibile. Anche le categorie non saranno quelle tradizionali, ma bensì basate sulla somma degli anni di ciascun terzetto:

Cat. F105 somma età partecipanti fino a 105

Cat. F150 somma età partecipanti fino a 150

Cat. F200 somma età partecipanti da 151 in su

Cat. M105 somma età partecipanti fino a 105

Cat. M135 somma età partecipanti fino a 135

Cat. M165 somma età partecipanti fino a 165

Cat. M195 somma età partecipanti fino a 195

Cat. M300 somma età partecipanti oltre 195

Insomma, ne vedremo delle belle

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina