Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Giu 07, 2019 767volte

Golden Gala: Crippa terzo italiano di sempre sui 5000

Yeman Crippa Yeman Crippa Foto Fidal Colombo/Fidal

6 Giugno - Nell’ambito di un’edizione del Golden Gala stellare, che ha visto stabilire ben 8 primati mondiali stagionali, a noi interessa sottolineare l’ottima prestazione di Yeman Crippa che sui 5000 metri termina in 13:09.52, terza prestazione italiana di sempre, dopo il primato nazionale di Salvatore Antibo (13:05.59) e il 13:06.76 di Francesco Panetta, migliorandosi di circa nove secondi (precedente 13:18.83).

Il 22enne trentino termina in 9^ posizione nella gara decisa allo sprint con successo dell’etiope Telahun Haile Bekele in 12:52.98 – record mondiale stagionale - sul connazionale Selemon Barega (12:53.04); terzo l’altro etiope Hagos Gebrhiwet in 12:54.92. Sei gli atleti sotto i 13 minuti, seguono: Birhanu Balew (BRN) quarto in 12:56.26, Abadi Hadis (ETH) quinto in 12:56.48, Mohammed Ahmed (CAN) sesto in 12:58.16. Ecco, poi, il keniano Edward Zakayo settimo in 13:03.19, il britannico Andrew Butchart ottavo in 13:09.33 e finalmente Crippa, il rappresentante delle Fiamme Oro che ha avuto il merito di tenere inizialmente il ritmo dei più forti, per poi stabilizzarsi sul ritmo previsto nel gruppo degli inseguitori, fino a sprintare nel finale, ottenendo la miglior prestazione italiana degli ultimi venticinque anni.

“Sono contentissimo, ho sofferto ma è normale quando si corre a questi ritmi, soprattutto negli ultimi 800 metri, ma alla fine il tempo mi ha ripagato e sono felice di questa gara. Il mio obiettivo era fare il personale, e l’ho fatto di quasi 10 secondi!”, le parole di Crippa.

 

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina