Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Giu 09, 2019 Vittorio Camacci 561volte

Pagliare del Tronto (AP) - 17° Trofeo AVIS Spinetoli-Pagliare

La partenza La partenza Foto Camacci

9 giugno - In un'assolata mattinata, leggermente ventilata e non particolarmente calda, su di un percorso completamente pianeggiante, compreso tra le vie cittadine e la pista ciclabile lungo il fiume Tronto, si è disputata la 17^ edizione del trofeo "Avis Spinetoli-Pagliare", gara podistica di 10 chilometri valida come terza prova del CdS Master e per il Gran Prix FIDAL di corsa su strada Marche, per il 41° Criterium Regionale Marchigiano e per il 12° Criterium Piceni & Pretuzi.

Tra gli oltre 400 agonisti che hanno affrontato il tracciato leggermente modificato, tranne il primo plotoncino di una decina di atleti, tutti gli altri hanno sbagliato percorso percorrendo circa 300 metri in difetto: ciò non ha creato particolari sconvolgimenti nella classifica finale, quindi i giudici hanno deciso di convalidare la gara. 

Con una leggerezza ed uno stile di corsa impeccabili ha dominato la competizione l'ex-promessa ascolana del mezzofondo Stefano Massimi. Lo "stamurino" si è imposto in 32'13" davanti al barista recanatese Federico Cariddi (34'05") ed all'agrigentino Francesco Raia (34'49"). 

Identica "falsariga" nella gara femminile, con il copione già scritto che ha replicato il podio dello scorso anno, dove ha avuto la meglio l'ex-azzurra Marcella Mancini (36'47") sulla professoressa sambenedettese Simona Ruggieri (39'55") e la riccioluta barista abruzzese Valentina Vannucci (40'20" ).

Da segnalare l'ottimo ed eccellente ricco ristoro finale con riso, panino con porchetta, fresche specialità casearie, focacce imbottite, dolci e vari assaggi di frutta fresca.

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina