Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Lug 02, 2019 837volte

Pistoia - 44^ Pistoia-Abetone, vincono Lucchese e Sustic

Il podio maschile Il podio maschile Foto Facebook - Regalami Un Sorriso Onlus

30 Giugno - Edizione da record, la 44^ della Pistoia-Abetone, l’ultramaratona (organizzata dalla Silvano Fedi) di 50 chilometri con partenza da piazza Duomo a Pistoia, con circa 30  km di salita, con pendenze a tratti quasi proibitive per raggiungere quota 1388 metri del traguardo dell’Abetone; era inoltre prevista la distanza di 30 chilometri con traguardo a San Marcello Pistoiese.  

1925 i partenti da Pistoia per i vari traguardi (il precedente limite era di 1843 nel 2015), ben 968 quelli  per la 50 km (precedente 934 sempre nel 2015); 834 gli arrivati alle Piramidi, come nel 2015.

E, in più, il vincitore, il 39enne Matteo Lucchese (Avis Castel San Pietro) ottiene il terzo successo nella manifestazione (2015, 2016 e 2019), in 3h35:11, raggiungendo il primato di vittorie del russo Alexei Kononov (1995, 1996, 1997) e del rosignanese Sergio Pozzi (1980, 1981, 1982). 

Tra le donne vittoria della croata Nikolina Sustic (Mk Marjan Split), campionessa uscente e recente vincitrice del Passatore, in 4h00:28 (sesta assoluta), che non è però riuscita a battere il primato della gara detenuto dall’ungherese Simona Staicu in 3h58:19, sempre nel 2015. 

Temperatura molto alta, che causa tantissimi ritiri, con le prime fasi che registrano la battaglia tra il marocchino Jilali Jamali (Parco Alpi Apuane) e il pistoiese Massimo Mei (Atletica Castello), in gara sulla 30 chilometri. Jilali stacca Mei all’incirca al 15° km, nella “Valle del Reno”, e va a vincere in 1h56:55; secondo Mei in 1h59:18, terzo l’altro pistoiese Simone Gamenoni (La Stanca Valenzatico), vincitore nel 2018, in 2h05:22. Romina Sedoni è la prima donna in 2h32:04. 

La 50 km vive sul duello iniziale tra Lucchese ed Hajji (Atletica Castenaso) con passaggio al 14° km (Le Piastre), dopo 9 km di ascesa, in 1h01, seguiti dai lombardi Ferrari e Menegardi e dalla croata Sustic, alla quale tenta di resistere la romagnola Moroni.

Al passaggio del 30° km a San Marcello Pistoiese, Lucchese e Hajji sono ancora appaiati in 2h01, davanti a Ferrari staccato di 3 minuti, Menegardi di 8, Calzolari e la Sustic di 11’,  Bardi e Tesi di 12’.

La salita finale decide la classifica, con Matteo Lucchese che si avvia verso il successo, mentre Hajji è rimontato prima da Marco Menegardi (Bergamo Stars), il vincitore del Passatore, che termina secondo in 3h43:40, e poi da Marco Ferrari (Atl. Paratico), terzo in 3h47:32.  

Nikolina Sustic vince con distacco la gara femminile su Federica Moroni (Golden Club Rimini), seconda in 4h12:13, e sulla toscana Claudia Maretta (G.S. Lammari), terza in 4h29:09. 

Da segnalare che in gara erano rappresentate tutte le regioni italiane e ben 24 nazioni estere.

Classifiche 50 km: 

MASCHILE 1) Lucchese Matteo (Atl. Avis Castel San Pietro-BO) 3.35’11” 2) Menegardi Marco (Bergamo Stars Atletica – BG) 3.43’40” 3) Ferrari Marco (Atletica Paratico – BS) 3.47’32” 4) Hajji Mohamed (Atletica CD Castenaso – BO) 3.54’45” 5) Calzolari Alessandro (Runcard – LU) 3.56’40” 6) Maggiola Enrico (Bergamo Stars Atletica – BG) 4.06’03” 7) Benerecetti Alessandro (Tosco-Romagnola – RA) 4.08’40” 8) Rovei Giorgio (DK Runners – MI) 4.09’44” 9) Fani Roberto (Risubbiani 2008 – PO) 4.10’20” 10) Di Sandro Antonio (La Stanca Valenzatico – PT) 4.13’08” 

FEMMINILE 1) Sustic Nikolina (MK Marian Split – Croazia) 4.00’28” 2) Moroni Federica (Golden Club Intern. Rimini – RN) 4.12’13” 3) Marietta Claudia (GS Lammari – LU) 4.29’09” 4) Valgimigli Daniela (Atletica 85 Faenza – RA) 4.36’15” 5) Santini Concetta (Podistica Lucca – LU) 4.44’09”.

 

 

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina