Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Set 08, 2019 Ufficio Stampa manifestazione 635volte

Parma - Parma Mezza Maratona

la partenza della gara la partenza della gara Comitato Organizzatore

Parma, 8 settembre  – Sono Ezra Kering (Run’n live) e Maurizia Cunico (Atletica Casone Noceto) il re e la regina della Parma Mezza Maratona, rispettivamente con i tempi di 1h07’38’' e 1h26’23’'.

Ad aggiudicarsi la 30 Km sono stati Yassine El Fathaoui del Circolo Minerva (1h37’19’') e Cristina Gogna dell’Atletica Brembano (2h12’46’’). Proprio quest’ultima ha anche conquistato il titolo di Campionessa italiana Fssi (Federazione Sport Sordi italiani) sulla distanza dei 30 km, campionato realizzato grazie alla collaborazione con l’associazione GSS di Reggio emilia.

Per quanto riguarda la 10 Km, hanno tagliato per primi il traguardo Yonas Tsegaje (Casone Noceto) e Sarah Martinelli, Gruppo Podistico Quadrifoglio. 

Il trofeo Guido Sani, dedicato allo storico cantore della corsa per eccellenza di Parma, è andato a Marco Monteverdi del Cus Parma. 

La manifestazione ha visto complessivamente la partecipazione di 4mila persone, oltre ai 600 piccoli grandi atleti che ieri hanno invaso il Campus Universitario per la Errea Parma Kids 

Molto soddisfatto Michele Ventura, presidente del Cus: “Parma è diventata capitale del running a misura di tutti. Ancora una volta, grazie alla Reale Mutua Parma Mezza Maratona, la città si è gremita di atleti di livello così come di famiglie. Oltre alla corsa, nel bello quest’anno abbiamo registrato una grande affluenza anche nella giornata di sabato grazie all’Expò e alle manifestazioni che l’hanno animato. A cominciare dai personaggi di vero spessore: Manuel Bortuzzo e Lorenzo Bernardi. Importantissimi anche i convegni “La Cultura si fa sport” e il “Cuore dell’Atleta”. Non possiamo che ringraziare Comune e Università.  Ma la gratitudine va anche e soprattutto ai partner che grazie al sostegno e alla collaborazione hanno permesso un’altra edizione di successo. Un ringraziamento particolare va poi ai nostri volontari che dietro le quinte lavorano alacremente, e alle nostre sezioni unite per la riuscita di una manifestazione in cui crediamo profondamente”.

Non solo sport - La Parma Mezza Maratona non è stata solo una corsa, ma molto di più. A partire dal contributo fondamentale devoluto quest’anno alle associazioni Claudio Bonazzi pro Hospice Piccole Figlie e ParmAil, raccolto grazie a coloro che hanno partecipato alla 5 e 10 km “Corri per la vita”.

Durante le gare, sono stati impegnati oltre 500 volontari che si sono occupati di diversi aspetti, il primo dei quali è stato il presidio del percorso: ma hanno gestito anche l’area ristoro, il deposito borse, docce e spogliatoi e infine hanno fatto da supporto alla segreteria.
Sono uomini e donne appartenenti a diverse associazioni: Marciatori Parmensi (i primi che storicamente hanno collaborato per la buona riuscita dell’iniziativa) Avis Cristo, Gruppo Ciclistico Filippelli e tanti altri. E ancora le sezioni sportive del CUS Parma e lo staff di Giocampus. Oltre naturalmente a tanti amici che in forma personale hanno dato e daranno l'indispensabile supporto.

Un ringraziamento anche a Comune di Parma ed in particolare alla Polizia Municipale che unitamente a tutte le forze dell’ordine hanno garantito la sicurezza lungo il tracciato.

È stata una due giorni molto ricca, con diversi eventi collaterali che hanno animato il centro storico cittadino, dove la piazza centrale è divenuta il cuore pulsante della manifestazione animata sia sabato che domenica.

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina