Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Ott 24, 2019 483volte

Lisbona: tre record del tracciato tra maratona e mezza

Peres Jepchirchir vince la mezza con record Peres Jepchirchir vince la mezza con record Foto Organizzatori

20 ottobre - Due gare, tre record: è il bilancio della giornata a Lisbona, dove si sono svolte la EDP Lisbon Marathon e la Luso Lisbon Half Marathon, in una giornata dalle perfette condizioni meteorologiche.

Partiamo dalla Maratona, vinta dall’etiope Andualem Shiferaw che in 2:06:00 ottiene anche il record del percorso (precedente 2:07:34).

Guidato dal perfetto lavoro dei pacemaker, un gruppo di cinque atleti (Stephen Chemlany, Samuel Wanjiku, Barnabas Kiptum, Birhan Nebebew e Andualem Shiferaw) ha preso da subito il comando della gara ed è rimasto compatto sino a cinque chilometri dal traguardo.

Solo negli ultimi due chilometri, Shiferaw e Wanjiku (vincitore nel 2004 ed ex detentore del primato della gara) si sono staccati dagli avversari: allo sprint l’etiope ha avuto la meglio sul keniano di un secondo. A seguire, sono giunti gli altri due keniani, Stephen Kwelio Chemlany, terzo in 2h06:22, e Barnabas Kiptum, quarto in 2h06:31; quinto l'altro etiope Birhan Nebebew in 2h06:51. Per tutti e cinque si tratta del nuovo primato personale.

Tra le donne vittoria della etiope Sechale Dalasa dell'Etiopia in 2:29:51, che precede di sei secondi la keniana Helen Jepkurgat. Terza, un’altra etiope, Sule Utura, in 2:32:16.

Nella mezza maratona si registrano invece due nuovi record del percorso, stabiliti dai keniani Titus Ekiru e Peres Jepchirchir rispettivamente in 1:00:12 e 1:06:54.

Titus Ekiru (vincitore della maratona di Milano in aprile in 2h04:46), nonostante abbia corso gli ultimi chilometri da solo, è riuscito a migliorare il PB, e di un secondo il precedente record del tracciato; al posto d'onore l’ugandese Timothy Toroitich in 1:00:53 (PB), sul connazionale Thomas Ayeko, terzo in 1:00:56.

In campo femminile, invece, appassionante sprint tra le keniane Peres Jepchirchir e Vivian Kiplagat, con la prima – vincitrice del titolo iridato sulla distanza nel 2016 - che si è imposta migliorando di 24” il precedente record del tracciato; seconda, ad un secondo, Kiplagat in 1:06:55, con la connazionale Dorcas Kimeli terza in 1:07:43. Quarta la etiope Yebrgual Melese, ex detentrice del record del percorso, in  1:09:02. Settima la prima portoghese, Catarina Ribeiro, in 1:11:36.

 

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina