Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Ott 29, 2019 Francesca Andone 686volte

Correggio (RE): Diecimila di Correggio, fatica e gioia

Passaggio delicato e suggestivo Passaggio delicato e suggestivo Nerino Carri

26 ottobre - Quando ho ricevuto il volantino dei Diecimila di Correggio, ho subito risposto “Io ci sono!”, perché trovo giusto dare fiducia alle prime edizioni e soprattutto perché nella località emiliana non ci sono mai stata, e una corsa nel centro storico del mitico Ligabue ha il suo fascino (il fratello Marco Ligabue, anche lui cantautore, è lo starter della competizione).
Parcheggio facile vicino al centro, e a meno di 200 m trovo i banchetti per la consegna pettorali e il deposito borse. Nel vicino corso Mazzini, ora invaso dalle tantissime donne impegnate nella 5° edizione della camminata in Rosa, c’è invece il luogo di partenza e arrivo. Incontro Emilio Mori, ideatore della gara, che già avevo apprezzato nella prima edizione del “10mila della bilancia” di Campogalliano, impegnato con gli altri organizzatori della Podistica Correggio, e tutti i volontari a trasformare la via centrale del paese nel perfetto teatro per lo svolgimento della gara competitiva. Sotto gli archi che affiancano il corso vedo alcuni atleti dell’Esercito, in particolare la giovane Ilaria Fantinel: scommetto che anche questa volta sarà lei la vincitrice, come tutte le volte che l’ho incrociata ad una gara!
Quando manca poco alla partenza il corso è invaso da runners di tutti i tipi, da quelli più veloci, che occupano le prime file per partire in pole position, a quelli più goliardici e colorati. Ci sono anche quelli che per la prima si ritrovano a fare una gara e con nervosismo aspettano lo partenza, come la ragazza di fianco a me, la quale mi chiede terrorizzata “tu corri da tanto?”. Mentre cerco di rassicurarla e di dirle che si divertirà arriva il via alla gara. I primi 700 metri sono però tutt'altro che divertenti, a causa dei temuti e insidiosi ciottoli del centro, molti tratti sono ricoperti con un tappeto per cercare di facilitarci il passaggio, ma non so se l’effetto sia quello desiderato. La gara è fatta da 5 giri di 2 km ciascuno, un po' rimpiango di non aver fatto la staffetta dove i 10 km erano divisi in due parti (4 km + 6 km): almeno avrei percorso solo un paio di volte quel difficile tratto.
Per fortuna il restante circuito è su ampie strade asfaltate, completamente chiuse al traffico. Il ritorno al punto di partenza è molto bello, si ripercorre il corso principale , opportunamente transennato da entrambi i lati, con i correggesi più curiosi affacciati a guardarci sfilare, e altri tifosi ad incitare amici e/o compagni di squadra.
Il passaggio sotto l’arco diventa un momento trionfale con i fotografi pronti ad immortalarci, il pubblico con tutti gli organizzatori impegnati ad incitarci e con la voce del mitico speaker Roberto Brighenti che puntualmente ci accoglie. Quello che temevo potesse essere un problema, un anello da 2 km da ripetere per 5 volte, diventa invece un punto di forza della gara: infatti passato il primo giro, diventa più semplice affrontare le difficoltà del percorso, prendendo le misure ad ogni passaggio. Inoltre a darci forza ogni 2 km c’è la passerella in corso Mazzini, con il trionfale passaggio sotto il gonfiabile e il sostegno dei presenti che aiuta a ricaricare le pile per i km successivi.
Al terzo giro vengo doppiata dai primi uomini e all’inizio del 4° sento arrivare la bici che preannuncia la prima donna, mi giro ed ovviamente è lei, l’atleta dell’Esercito Ilaria Fantinel. Il 5° ed ultimo giro passa velocemente e lo finisco quasi in apnea fermando il cronometro ad un tempo inaspettato.
Conclusa la gara, l’accoglienza è festosa come lo era stato ad ogni nostro passaggio. Riconsegno il chip e ritiro il pacco gara, degli originali e utili guanti da corsa firmati “Diecimila di Correggio”. Mi avvio verso le docce incontrando la ragazza che in griglia di partenza era in ansia per la sua prima gara, ora la ritrovo lì all'arrivo, orgogliosa, felice e sorridente per aver completato la sua prima competizione. Una vicina scuola ci ospita con ampi spogliatoi e docce calde, il tempo di cambiarci velocemente e torniamo tutti in zona partenza per le premiazioni, ritrovando sotto il palco tanti protagonisti della gara e amici già incrociati in altre corse.
La fatica per arrivare fin qui è stata ampiamente ripagata, l’organizzazione della gara è stata perfetta, il percorso originale e divertente e il clima bellissimo. La Diecimila di Correggio è un’altra gara da segnare in calendario anche per il prossimo anno.

 CLASSIFICA MASCHILE

1 Andrea Bergianti - Futura - so. coop. sport. dilett. 32:24
2 Claudio Tanzi - G.S. Dilettantistico Italpose 33:52
3 William Telleri - 3'30" TEAM A.S.D

CLASSIFICA FEMMINILE

1 Ilaria Fantinel - Esercito 35:51
2 Fiorenza Pierli - Pol. Scandianese 37:49
3 Daniela Ferraboschi - MDS Panariagroup ASD

Informazioni aggiuntive

Fotografo/i: Nerino Carri
Fonte Classifica: Comitato Organizzatore

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina