Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Ott 04, 2020 Comunicato Comitato Organizzatore 176volte

Giro dell’Umbria terza tappa, e Loytianang-Enriquez fanno tris

Il dominatore incontrastato Il dominatore incontrastato Foto Comitato Organizzatore

Terza e penultima tappa del Giro Podistico dell’Umbria, ospitata questa volta presso gli impianti sportivi Ventinella di Soccorso a Magione (PG). Si prospetta un finale al cardiopalma nella prova maschile, se non per la vittoria finale, che sembra ormai assicurata al kenyano di stanza a Perugia Simon Kibet Loitanyang, per le altre posizioni sul podio, in quanto i distacchi sono minimi e potranno essere rivoluzionati nell’ultima tappa, di 11,4 km in programma nella mattinata di domenica a Tuoro sul Trasimeno, con lo start alle ore 10:00.
Il corridore africano, tesserato per la FX Fitness, ha dominato anche la terza tappa, di 10,1 km, chiudendo in 33’45” con un distacco enorme, ben 3’04”, sul secondo Emanuele Rondoni (Pietralunga Runners), mentre terzo ha chiuso Riccardo Montresor (Fondazione Bentegodi) a 3’12”. In classifica generale Loitanyang ha quindi un vantaggio su Montresor di 8’43” mentre terzo è Fabio Ansano (Maratona del Mugello) a 10’14”, ma con appena 30” su Rondoni, in chiara rimonta nelle ultime due frazioni. A meno di 2 minuti dal terzo sono anche Andrea Lucchetti (Athlon Bastia) a 10’57”, Federico Furiani (Atl. Il Colle) a 11’07” e Andrea Biagini (Atl. Avis Magione) a 12’03”
Molto più chiara la situazione fra le donne dove Irene Enriquez (Atl. Avis Perugia, tempo finale 45’56”), com’era avvenuto nelle prime due frazioni, ha preceduto Emanuela Varasano, della società organizzatrice Atl. Capanne, e Lorena Piastra, compagna di colori di Loitanyang, rispettivamente di 39” e 1’58”. La classifica generale rispecchia quindi fedelmente quella di tappa, con la perugina Enriquez con 1’03” sulla Varasano e 6’36” sulla Piastra, chiamata a difendere 1’56” nell’ultima tappa dall’assalto di Sonia Mariotti (Atl. Avis Magione).
In gara a Magione si sono presentati, oltre ai 130 concorrenti in corsa per il Giro, anche una cinquantina di corridori giornalieri (i migliori sono stati Luca Giuliani dell’Olympic Runners Lama in 37’36” e Alena Canuto dell’Atl. Castello in 45’15”, meglio quindi della Enriquez): un gruppo molto folto, ma ben gestito dall’organizzazione coadiuvata dall’Atl. Avis Magione e dall’Associazione Vivi il Paese, che hanno fatto rispettare i protocolli previsti dalla Fidal.
Le premiazioni sono state effettuate da Francesca la Rocca, presidente della Pro-loco, e dal Presidente del Ventinella calcio e dell'Atl. Avis Magione, Michele Fumanti.

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina