Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Mag 09, 2021 Ufficio Stampa Evento 417volte

Limana (BL) – Campionato reg. veneto corsa in montagna

Manuela Bulf, la vincitrice assoluta Manuela Bulf, la vincitrice assoluta Foto Ufficio Stampa

9 maggio – Sono stati 227 i protagonisti, domenica 9 maggio, a Valpiana di Limana (Belluno), del Campionato regionale veneto 2021 di corsa in montagna, evento proposto da Bellunoatletica M.G.B. in sinergia con il comitato provinciale di Belluno e quello regionale veneto della Fidal (Federazione italiana di atletica leggera).

Una splendida giornata di sole e un tracciato impegnativo e al contempo spettacolare hanno caratterizzato la manifestazione che è ritornata in Valpiana dopo l’esperienza dello scorso anno e dopo i campionati italiani giovanili del 2019.

Per quanto riguarda la gara assoluta, a vincere il titolo regionale veneto è stato il bellunese di Val di Zoldo, alfiere del Gs Quantin Alpenplus Isacco Costa (secondo assoluto, alle spalle del cadorino, ma tesserato con la friulana Atletica Brugnera, Osvaldo Zanella) che ha avuto la meglio sul trevigiano Mirko Signorotto (HRobert Running) e su un altro bellunese, Gabriele Del Longo (Marciatori Calalzo). Tra le donne, la bellunese Manuela Bulf (Atletica Agordina), che si era imposta al campionato regionale anche lo scorso anno, ha fatto proprio il titolo precedendo di 1’11”3 Sara Mazzucco (Atletica Dolomiti Belluno) e di 3’00”1 la vicentina Kristel Mottin (Faizanè runners team). Quest’ultima, bronzo regionale, è arrivata quarta assoluta, preceduta da Martina Festini Purlan, bellunese ma tesserata per la friulana Atletica Brugnera.

Per quanto riguarda le classifiche di società, a livello giovanile podio tutto bellunese, con, nell'ordine, La Piave 2000, Gs Quantin Alpenplus e Atletica Dolomiti mentre a livello Seniores si sono imposti i trevigiani dell'Atletica Valdobbiadene su Gruppo Marciatori Calalzo e Gs Quantin Alpenplus. 

«Una grande soddisfazione organizzativa, un’altra dopo quelle del regionale 2020 e del tricolore 2019» sottolinea Elio Dal Magro, presidente di Bellunoatletica. «I numeri della partecipazione sono in crescita e il livello tecnico è stato molto buono. Non è stato facile mettere in piedi l’organizzazione, in questi mesi che continuano a essere difficili per le restrizioni legate al Covid-19. Ringrazio volontari, sponsor e amministrazione comunale di Limana: il loro supporto è stato decisivo. E do appuntamento al 2022: per il prossimo anno stiamo progettando un evento che potrebbe avere il suo fulcro qui a Valpiana e a Valmorel».

«Sarebbe bello riuscire a creare un evento di riferimento per la corsa in montagna» dice la sindaca di Limana, Milena De Zanet. «Lo sport è un veicolo fondamentale per la promozione del territorio ma, voglio sottolineare, soprattutto in questo momento è un’opportunità di ripartenza fondamentale per tutti, giovani in primis».

L’importanza della ripartenza, soprattutto per quanto riguarda l’ambito giovanile, è stata sottolineata anche da Giulio Imperatore, presidente di Fidal Belluno, e da Marco Zardini, consigliere di Fidal Veneto e responsabile dell’attività “no stadia” del comitato regionale. 

Classifica assoluta maschile (9 km): 1. Osvaldo Zanella (Atletica Brugnera) 35.27.8; 2. Isacco Costa (Quantin Alpenplus) 36.14.7; 3. Mirko Signorotto (HRoberts running) 36.21.3; 4. Gabriele Del Longo (Marciatori Calalzo) 37.24.1; 5. Alderico Tonin (Vittorio Atletica) 37.38.0.

Classifica assoluta femminile (9 km): 1. Manuela Bulf (Atletica Agordina) 43.38.6; 2. Sara Mazzucco (Atletica Dolomiti Belluno) 44.49.9; 3. Martina Festini Purlan (Atletica Brugnera) 45.15.9; 4. Kristel Mottin (Faizané runners team) 46.38.7; 5. Alice Peruz (Gruppo marciatori Calalzo) 47.23.2. 

Questi i vincitori del titolo regionale veneto.

Ragazzi: Sofia Isaurico (Athletic club Belluno Firex) e  Davide Maccagnan (La Piave 2000).

Cadetti: Alessia Miniutti (Gruppo atletico Aristide Con Venezia) e Marco Stupiggia (Novatletica Città  di Schio).

Allievi: Lucia Arnoldo (Atletica Dolomiti) e Samuel Mazzucco (Atletica Dolomiti Belluno).

Juniores: Patrick Da Rold (Atletica Dolomiti Belluno).

Promesse: Sara Mazzucco (Atletica Dolomiti) e Isacco Costa (Gs Quantin Alpenplus).

Master 35: Manuela Bulf (Atletica Agordina) e Mirko Signorotto (HRobert running).

Master 40: Genny De Simoi (Giro delle Mura Feltre) e Filippo Barizza (Atletica Dolomiti).

Master 45: Sabrina Viel (Gs Quantin Alpensplus) e Livio De Paoli (Atletica Trichiana).

Master 50: Stefania Satini (Atletica Dolomiti) e Hamid Nfafta (Atletica Valdobbiadene).

Master 55: Viorica Hazota (Eurovo Atletica Pieve di Soligo) e Lucio Fregona (Astra Quero).

Master 60: Carla Faggin (Runners Padova) e Luigi Bortoluzzi (Atletica Dolomiti).

Master 65: Maria Cristina Dal Santo (Atletica Malo) e Fabio Padovan (Gs Quantin Alpenplus).

Master 70: Adriano Liviero (Gruppo podistico Avis Taglio di Po).

Master 75: Dario D’Incal (Athletic club Belluno Firex).

Master 80: Antonio Valle (Gs Tortellini Voltan Martellago). 

Master 85: Mirco Roffarè (Gs Quantin Alpenplus). 

Seniores: Kristel Mottin (Faizanè runners team) e Gabriele Del Longo (Marciatori Calalzo).

Assoluto: Manuela Bulf (Atletica Agordina) e Isacco Costa (Gs Quantin Alpenplus). 

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Prossime gare in calendario

CLICCA QUI per consultare il calendario completo

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina