Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Nov 29, 2021 Ufficio stampa evento 176volte

Anche a Campogalliano si corre e cammina per le donne

I momenti più significativi I momenti più significativi Roberto Mandelli

27 novembre - Grande successo di partecipazione per la camminata a sostegno della campagna contro la violenza sulle donne, organizzata dalla Podistica di Campogalliano (MO) e patrocinata dal Comune, in pro della Cooperativa Lunenuove, del Centro Antiviolenza Vivere Donna, associazione che offre dal 2013 progetti volti a contrastare la violenza domestica e di coppia sul territorio dell'Unione Terre d'Argine e non solo, e l'Associazione Le Mutine Pink Dragons, donne in rosa, del progetto "In the pink" - Vincere il cancro a colpi di pagaia" della Canottieri Mutina.
452 partecipanti, fra podisti e camminatori, hanno colorato le vie del paese con i loro braccialetti rossi, simbolo della lotta alla violenza di genere.

Il via alla manifestazione è stato dato dalla Sindaca Paola Guerzoni e dall'Assessore Marcello Messori, che hanno condiviso una riflessione appena prima della partenza con il primo gruppo di camminatori.

Paola Guerzoni: "A sostegno delle campagne contro la violenza sulle donne vediamo in prima linea quasi sempre le donne. Noi crediamo sia arrivato il momento che anche gli uomini facciano loro questa battaglia, schierandosi al fianco delle donne. Per questo oggi sono qui con noi i rappresentanti maschili della giunta".
Ha quindi preso la parola l'Assessore Messori: "Siamo felici nel vedere centinaia di persone aderire a questa manifestazione, evento a cui noi della Giunta Comunale teniamo molto in quanto da anni sviluppiamo attività di sensibilizzazione nelle scuole e nelle attività di formazione, oltre che a intervenire nelle emergenze, insieme a Viveredonna e alle forze dell'ordine. Proprio giovedì scorso, 25 novembre, abbiamo inaugurato la "Panchina Rossa" della Canottieri Mutina, simbolo di questa campagna contro la violenza di genere".

L'evento si è svolto rispettando tutte le normative anti-covid con un controllo del Green Pass all'ingresso dell'area Triage e la consegna di un braccialetto. Gli organizzatori hanno infatti deciso, visto la situazione pandemica in continua evoluzione, di accettare solo persone in possesso del Certificato Verde. Questo per fare in modo che tutti i partecipanti si sentissero più tutelati. Le partenze scaglionate, dalle 14 alle 15, hanno inoltre fatto sì che non si creasse alcun assembramento.

In occasione di questa manifestazione Adriana Mode, Brunelli Auto e Young Style hanno sostenuto con una donazione il Centro Antiviolenza Vivere Donna.

Grazie alla distribuzione dei fiori rossi di tulle realizzati da Adriana Mode, la Podistica di Campogalliano è riuscita a raccogliere altri fondi che saranno devoluti alla Cooperativa Lunenuove, associazione costituita da un gruppo di operatrici ed operatori con differenti competenze professionali nell’ambito della cura, che lavorano o collaborano con le istituzioni scolastiche, i servizi socio-educativi, altre associazioni che si occupano di educazione, formazione, solidarietà e scambio con altre culture e popoli.

 

Gabriele Gualdi, Presidente della Podistica Campogalliano: "Non ci aspettavamo assolutamente una partecipazione del genere. Siamo entusiasti di questo risultato. Oggi compio 60 anni e per me vedere una partecipazione così numerosa è stato un bellissimo regalo di compleanno. I successi non arrivano mai dai soli: un grazie speciale va fatto ai tanti volontari che hanno dato la loro disponibilità per far in modo che questo evento si potesse svolgere. Ora lavoriamo per le prossime iniziative sportive che ci aspettano come la "10MILA DELLA BILANCIA" del 26 giugno, la "5MILA DEL NOVISAD" del 4 settembre e la "VERDELAGHI" dell'11 settembre".

 

Sandra Ferrarini, Vice Presidente della Podistica di Campogalliano: "È stato molto bello veder partecipare tantissimi campogallianesi ma soprattutto tante famiglie. Per un pomeriggio si sono impadroniti delle strade del loro paese e hanno passeggiato insieme a parenti ed amici in tutta sicurezza".

 

Questa camminata è un ulteriore segnale di ripartenza e di incoraggiamento nei confronti del mondo podistico. C'è molta voglia di normalità e di aggregazione da parte di tutto il settore sportivo amatoriale. Le camminate sono da sempre simbolo di inclusione, speriamo quindi si possa tornare presto a rivedere migliaia di persone passeggiare e correre insieme, in tutta sicurezza, con alle spalle il ricordo di questo periodo pandemico.

 

 

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina