Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Dic 06, 2021 786volte

Tra vigne e cinghiali il Monga riparte alla grande da Torre de’ Roveri

Alcuni partecipanti alla gara degli assoluti e nel riquadro i cinghiali! Alcuni partecipanti alla gara degli assoluti e nel riquadro i cinghiali! Foto: R. Lollini

Dopo la pausa forzata dell’anno passato, ritorna il circuito cross del Monga, giunto alla sua edizione numero quaranta. Lo fa da Torre de’ Roveri, piccolo comune bergamasco situato alle prime propaggini collinari delle Orobie. Si corre sullo stesso tracciato che nel 2019 aveva esordito nel circuito. Un giro da due chilometri in mezzo al saliscendi delle vigne da ripetere tre volte per gli assoluti e due per il femminile ed i master meno giovani. Centro nevralgico della manifestazione la bella azienda agricola nei cui recinti trovano spazio anche dei cinghiali. Noi ci siamo cambiati proprio vicino a loro.

Il Cross Terre del Vescovado ha un percorso insolito, scenografico ed anche muscolare, almeno per noi vecchi cittadini di pianura. E’ domenica 5 dicembre, il tiepido sole illumina i filari e la temperatura è qualche grado sopra lo zero. Se non fosse per le prescrizioni relative a mascherine anche in partenza, temperatura e green pass, si potrebbe pensare di essere ritornati alla normalità.

Venendo ai risultati, tra gli assoluti vince Luca Magri (La Recastello Radici Group), davanti ad Alessandro Bianchi (GS Alpini Sovere) ed Andrea Bonetti (Atl. Brescia Marathon). Podio femminile composto da Beatrice Bianchi (La Recastello Radici Group) Diana Gusmini (Bracco Atl.) ed Irene Faccaroni (Atl. Alta Valseriana) mentre nella manche intermedia, quella per gli over 60, Michelangelo Morlacchi (Runners Bergamo) mette in fila Francesco Erli (Atl. Paratico), Pier Alberto Tassi (Atl. Lumezzane) e tutti gli altri. Per tutti i risultati in dettaglio, potete cliccare qui.

Il prossimo 19/12 a Treviglio (BG) andrà in scena la seconda tappa. Dopo le abbondanti piogge nella settimana precedente, nel 2019 fu una prova molto divertente per gli amanti delle campestri. Noi non mancheremo e Vi aspettiamo ai nastri di partenza.

Rodolfo Lollini – Redazione Podisti.net

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina