Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Gen 01, 2022 662volte

E’ tornato il KiloMetrObliquO e la sua allegria

E’ tornato il KiloMetrObliquO e la sua allegria Foto: R. Lollini

Dopo la pausa forzata dell’anno scorso, alle ore 11 di stamattina 1 Gennaio è scattato il primo partecipante alla dodicesima edizione del KiloMetrObliquO, una non competitiva organizzata dai Road Runner Milano. Si corre presso la montagnetta di San Siro, l’unico “rilievo” del capoluogo lombardo, partendo poco dopo il parcheggio del Campo Sportivo XXV Aprile e si conclude proprio in cima al Montestella. Una gara a cronometro lunga un chilometro, con partenze individuali intervallate di una quindicina di secondi che visto il periodo ci sembrano la soluzione ideale per correre in sicurezza. Il tracciato, tutto in sterrato, prevede uno strappo iniziale, seguito da un falsopiano fino al primo tornante. In seguito le pendenze si fanno più dure, specialmente dopo il secondo tornante. Prima dell’ultima rampa che porta in vetta, un tratto più facile permette di fare velocità e prendere il fiato per la progressione finale. In totale sono solo una cinquantina di metri di dislivello, ma ne vale la pena e poi la veduta dall’alto è suggestiva, specialmente nelle giornate più limpide. Purtroppo oggi, malgrado il sole, le polveri sottili che soffocano Milano non consentivano di godere della visione del Monte Rosa, ma soltanto del centro cittadino.

Anche oggi la gara, se così si può chiamarla, ha raccolto circa un centinaio di adesioni. Manifestazione all’insegna del fair play e nella massima semplicità, come simpaticamente descritto nel sito del club: “il KiloMetrObliquO è gratuito ed aperto a tutti, non necessita di iscrizioni, pettorali, chip e quant'altro; ognuno è responsabile di se stesso… i tempi verranno rilevati col consolidato PTS (Personal Timing System) ovvero ognuno si piglia il proprio tempo (dunque portatevi un cronometro) e all'arrivo lo comunica all'addetto (se ci sarà) o lo memorizza per consentire, comunque, di stilare una classifica ufficiale”. Ringraziamo Riccardo Ghidotti, deus ex machina dell’evento, ed il “giudice” Ettore Comparelli che ci hanno fornito i nomi dei due “vincitori”: Donatella Vinci col tempo di 4’45” e Massimo Cimato in 4’11”.

Rodolfo Lollini – Redazione Podisti.net

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina