Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Apr 25, 2022 padre Pasquale Castrilli 563volte

40^ Corri Reggio: festa del ritorno, si riparte dalla bellezza

40^ Corri Reggio: festa del ritorno, si riparte dalla bellezza Comitato organizzatore - R. Mandelli

25 aprile -  Le magnolie del lungomare Falcomatà di Reggio  Calabria sono sempre imponenti. Assicurano ombra per circa cinquecento metri del circuito di 4,4km sul quale si è corsa la 40ma edizione della Corri Reggio. Una mattina luminosa con leggera ventilazione da nord (come capita di solito il 25 aprile da queste parti) e una festa di popolo con tanti podisti, famiglie, scuole, associazioni sociali e sportive della città.
Ad accogliere tutti con simpatia e garbo Nuccio Barillà, anima di questa manifestazione così sentita che si svolge in un giorno importante come quello della Liberazione con il supporto e il patrocinio di tanti a cominciare dalla sezione reggina di Legambiente.
Anello di 4,4 km dicevamo, con partenza da piazza Indipendenza, zona Lido, direzione Stazione centrale, all’andata e ritorno verso il Lido comunale lato mare con meravigliosa vista sul Stretto di Messina. In lontananza sua maestà l'Etna con le cime ancora imbiancate.
La gara è stata la conclusione di una settimana ricca di eventi culturali e sportivi. Tra le curiosità la maglietta commemorativa della Corri Reggio 2022 che ricorda il 50° del ritrovamento dei Bronzi di Riace. Bronzi ‘protagonisti’ anche di un murale realizzato dagli studenti dell’Accademia delle belle arti nella zona del Tempietto lungo il percorso gara. Madrina dell’edizione 2022 la podista Alessia Bellino, reggina di origine, cresciuta a Modena dove vive e lavora. La corsa l’ha aiutata a combattere una rara malattia autoimmune che le era stata diagnosticata nel 2015 (www.alessiabellino.com).
Nella gara agonistica sulla distanza di 13 km circa si sono imposti Rosa Ciccone (Atletica Sciuto) e Alberto Caratozzolo (Cosenza K42). “Finalmente abbiamo corso con la gente che ci circondava. Siamo contenti di questa grande riapertura in questa bella città”, ha detto all’arrivo la Ciccone, originaria di Mileto (Vibo Valentia). Caratozzolo che invece è originario di Bagnara Calabra (RC) ha espresso la sua soddisfazione per il buon risultato: “La manifestazione è stata organizzata in maniera impeccabile. Percorso scorrevole e molto veloce. Mi sembrava giusto onorare questa manifestazione”.

Era possibile partecipare anche alla gara non competitiva che prevedeva un solo giro del percorso.


I miei voti:
- percorso 8
- organizzazione 8,5
- costo iscrizione 10 (6 euro!)
- ristori 8

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina