Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Lug 03, 2022 Ufficio Stampa Evento 648volte

Erbezzo (VR) - Tzimbar Race 36 e Tzimbar Race 15

Il podio femminile Il podio femminile Foto Marco Malvezzi

3 luglio – Gli Alta Lessinia Outdays, dopo due anni di stop forzato, sono tornati quest’anno ad animare la piazza di Erbezzo con attività e sport outdoor per tutte le età. Quest’anno l’intero evento è stato organizzato dalla neonata associazione Alta Lessinia Outdays A.s.d e AltaLessinia® in collaborazione con il Comune di Erbezzo. 

Ad aprire il weekend la mitica Tzimbar Race che ha visto alla partenza quasi 300 runners sui tre percorsi: alle 8:30 è partita la Tzimbar Race 36, un nuovo tracciato di 36 km con D+ 1.650 mt, che ha condotto i partecipanti all’interno del Parco Naturale Regionale della Lessinia, salendo fino a quota 1.580 nei pressi di Malga Lessinia e poi giù nel Vajo dell’Anguilla. Per la classifica maschile primo è arrivato Giulio Piana (che nell’attesa delle premiazioni ha partecipato anche alla Tzimbar Race Original) con un tempo di 3:19:43, secondo Stefano Zambelli a 11:54 di distanza e terzo Marco Bellini a 15 minuti e 50. Il podio femminile, invece, ha visto sul suo gradino più alto Federica Schio con un tempo di 3:57:59, seconda Ulrich Jensen Dorte a 6 minuti e 24 e terza classificata Maura Tasin a 18:23 dalla prima.

Alle 10:00 è partita la Tzimbar Race 15, la gara più partecipata, con i suoi 15 km di percorso e 650 di dislivello. Un tracciato, anche questo nuovissimo, meno impegnativo ma altrettanto ricco di emozioni, arrivando fino ad Arnezzo. Per primo ha tagliato il traguardo Mirco Consolaro con un tempo di 1:11:10, secondo Daniel Vinco a soli 34 secondi di distanza e terzo si è classificato Mirko Zancarli in 1:17:42. Grande partecipazione femminile su questo tracciato: prima arrivata Sofia Toniolo con un tempo di 1:20:36, seconda Elisa Presa in 1:24:24 e terza Cinzia Martini 4 minuti e 38 di distanza.

Nel pomeriggio è stata la Tzimbar Race Original ad animare il paese con i suoi 7 km e soprattutto le 4 prove cimbre, le prove di forza e abilità che ricordano i lavori rurali delle genti che vivevano in montagna. In paese abbiamo visto rotolare balle di fieno da 400kg, portare secchi di acqua con la derla, trasportare legna con la sgroja e infine, come veri boscaioli, anche tagliare la legna dai tronchi. Qui, per il podio femminile, ha trionfato Silvia Castelli, in 1:03:10 (che aveva anche corso la Tzimbar Race 15 la mattina), seguita da Milena Ederle e Giulia Antonioli; mentre per quello maschile sul gradino più alto del podio è salito Taddeo Bertoldini che ha concluso in 43 minuti e 13 secondi, secondo Mirco Marcolini e terzo Andrea Tironi.

Come da tradizione, per tutti i finisher la medaglia è stata un disco di legno inciso a fuoco da un fabbro della zona. Per la Original non è mancato neanche quest’anno chi ha preso la corsa con goliardia, un gruppo di 5 amici, infatti, ha corso con il kilt e ha affrontato le prove con entusiasmo e amicizia. Alle premiazioni anche Elisa De Berti, vice presidente della Regione Veneto, che ha sottolineato come eventi di questo tipo siano fondamentali sul territorio, per dare risalto a tutta la Lessinia, e come il clima respirato ad Erbezzo sia davvero unico.  

Grande novità di quest’anno la Baby Tzimbar Race, la versione in miniatura dell’Original, con 1km di corsa e 4 prove cimbre, calibrate sui bambini dai 7 agli 11 anni. 5 le partenze, per età e grandissimo entusiasmo tra i partecipanti per questa prima edizione che ha vinto più di 50 baby runner alla partenza. 

In aiuto per tutte le gare, con il servizio apripista e scopa all’interno del Parco, le nuovissime espeed bike, mezzi a 2 ruote 100% elettrici con cui è nata una bellissima collaborazione perché gli Alta Lessinia Outdays hanno si impegnano per la sostenibilità ambientale e la tutela del bellissimo Parco Naturale Regionale della Lessinia. 

Il grande caldo e il sole hanno certamente contribuito a rendere l’evento un successo: molto partecipate le escursioni di trekking, che hanno anche raddoppiato i gruppi per accontentare le tante richieste, i tour in ebike gestiti delle Teste di marmo hanno visto più di 100 bikers partire per i sentieri, la lezione di yoga e quelle di jumping hanno animato la piazza, l’immancabile parete d’arrampicata ha messo alla prova grandi e piccoli, e ancora il calcio, i pattini, le balance bike, il tennis e il volano, insomma, sport per tutti e per tutti i gusti. Interesse anche per gli incontri culturali e i momenti di approfondimento sulla montagna, perché Alta Lessinia Outdays è amore e passione per la nostra montagna. 

Organizzazione e partner 

L’evento è reso possibile grazie al lavoro di molti giovani volontari e importanti aziende che sostengono l’evento e i suoi valori di promozione del territorio, prima di ogni altra cosa. Alta Lessinia Outdays è un evento organizzato da Alta Lessinia Outdays A.s.d e AltaLessinia® in collaborazione con il Comune di Erbezzo. 

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina