Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Dic 18, 2022 Ufficio Stampa Evento 1540volte

A Grano e Coliva (con record) la 23^ Maratona di Pisa; a Terrasi e Bezzina la mezza

La partenza La partenza Foto Deneri/Masotti

Classifica generale Maratona - Classifica generale Mezza Maratona - 18 Dicembre - Il sole ha fatto la sua parte illuminando il Campo dei Miracoli e i sorrisi di oltre 2mila runner da 62 nazioni per attraversare i traguardi della XXIII Cetilar Maratona di Pisa, Pisanina Half e 4miglia sotto lo sguardo della Torre Pendente.

Partenza subito fuori dalle mura, un clima di grande commozione ed un minuto di silenzio nel ricordo di Cristian Capelli, runner generoso e appartenente al gruppo dei Maratonabili, scomparso prematuramente ed improvvisamente da pochi giorni e che qui avrebbe dovuto svolgere il compito di pacemaker. 

Anche il Sindaco di Pisa Michele Conti ha raggiunto la linea di partenza per salutare i partecipanti e la macchina organizzativa: “La Maratona di Pisa è una grande occasione per la città perché richiama tantissimi stranieri, come testimonia la presenza del 35% di atleti da 62 nazioni. Siamo particolarmente fieri di essere riusciti a creare un binomio virtuoso sport e cultura, proponiamo infatti la visita gratuita ai musei e la mostra «I Macchiaioli» di Palazzo Blu. Non mi resta che ringraziare quanti sono venuti a partecipare, gli organizzatori, i volontari ed i partner che hanno reso possibile questa splendida manifestazione”.

Presentati i pacer di maratona e mezza maratona che hanno colorato le strade di Pisa. Quota rosa dei pacer al 75%, un risultato per il quale gli organizzatori hanno profuso un particolare impegno. Presenti anche i calciatori del Pisa Hjortur Hermannsson e Ettore Gliozzi, freschi delle tre reti e del successo  di ieri sera contro il Brescia. Per Gliozzi anche una splendida doppietta: “Come calciatori dobbiamo avvicinarci di più al mondo della corsa”, hanno detto all’unisono Hermannson e Gliozzi, “Al termine della carriera intraprenderemo sicuramente questa strada. Ora ci prepariamo a festeggiare la vittoria dell’Argentina” (sono stati profeti o almeno fortunati). 

I RISULTATI DELLA MARATONA – Giornata perfetta per il campione italiano di maratona del 2020 Giovanni Grano (Nuova Atl. Isernia) che conduce in solitaria e vince in 2h17’55”, con quasi 4’ di scarto rispetto alla sua precedente partecipazione del 2012, quando si era piazzato secondo.  “L’ultimo anno e mezzo è stato piuttosto difficile, sono quindi felicissimo di essere rientrato in gara, di aver vinto e di averlo fatto a Pisa, una città che conosco molto bene perché mia moglie ha vissuto qui per qualche anno. Da qui ripartirò a caccia del mio personale”, ha detto il vincitore.

Secondo posto per Andrea Soffientini (ASD Dinamo Sport) in 2h26’18” che replica il crono della recente maratona di Firenze, dove si era piazzato 11° assoluto e primo italiano. Podio tutto azzurro, con Roberto Patuzzo (Azzurra Garbagnate Milanese) terzo al traguardo in 2h26’22”.

Per le donne gara dalle forti emozioni dove a sorpresa Benedetta Coliva (ASV Gherdeina Runners), al debutto sulla distanza, è passata alla mezza maratona in 1h16’20”, a soli 11” dalla leader e detentrice del primato di gara, la keniana Lenah Jerotich (Atletica 2005). Più staccata Claudia Marietta (GS Lammari) in 1h19’59”. Posizioni immutate fino al 30° km dopo il quale si è assistito al sorpasso di Benedetta Coliva che giunge al traguardo in nona posizione assoluta e vince la gara femminile in 2h35’43” facendo segnare il ritorno della bandiera italiana sul gradino più alto del podio e il nuovo primato di gara. “Sono emozionatissima, ringrazio il mio allenatore e la mia famiglia, è stata una gara bellissima”, ha detto la vincitrice. Seconda classificata e undicesima assoluta Lenah Jerotich in 2h38’27”, terza piazza per Claudia Marietta (G.S. Lammari) sulla finish line in 2h45’32”.

E’ stata una giornata di grandissime emozioni, siamo felicissimi dei risultati atletici perché sventola la bandiera italiana al maschile e, ancor più, al femminile dove festeggiamo la nascita di una stella. Non solo cronometro, però, siamo orgogliosi di aver portato a Pisa tanti stranieri e tantissime donne, lavoreremo sempre più in questa direzione”, ha detto Sergio Costanzo, vicepresidente di 1063 ASD.

I RISULTATI DELLA PISANINA HALF MARATHON – Gara maschile che da subito consolida l’ex campione italiano di maratona Alessio Terrasi (GP Parco Alpi Apuane) sul podio della Pisanina Half Marathon in 1h06’32” dopo aver corso sin dalle prime battute spalla a spalla con Giovanni Grano. Ben staccato il secondo Youssef Khatoui (Atl. Vallecamonica) al traguardo in 1h09’51”, tallonato da David Borg in 1h10’34”. Per il podio italiano la terza piazza è di Mirko Dolci (ASD Atl. Amaranto), sesto assoluto in 1h12’19”, già presente lo scorso anno quando aveva tagliato il traguardo della maratona in 19^ posizione.

Per le donne, fa il vuoto dietro di sé la maltese Lisa Marie Bezzina che vince la Pisanina Half Marathon in 1h19’46”. Con questo podio la maltese chiude il poker avendo già vinto la Pisanina nel 2017, 2018 e 2019. Piazza d’onore per la britannica Hannah Russell in 1h22’51”. Terzo gradino del podio e prima portacolori della bandiera nazionale per Francesca Bianchini (Brontolo Bike Asd) in 1h31’13” seguita a ruota dall’atleta locale Valentina Dami (ASCD Silvano Fedi) che taglia il traguardo in 1h31’39”. Terza italiana e quinta assoluta Alice Parducci (GP Parco Alpi Apuane) con il crono di 1h32’30”.

In gara anche il 93enne Angelo Squadrone (Asd Marathon Club Pisa) atleta con un palmarès di straordinario rilievo, che su queste strade ha corso innumerevoli volte.

Stiamo vivendo una bellissima giornata di sport, abbiamo già festeggiato l’arrivo del vincitore Alessio Terrasi e di Lisa Marie Bezzina, nostra amica che conquista la quarta vittoria della Pisanina. Aspettiamo l’arrivo del primo uomo e della prima donna della maratona per festeggiare i nuovi campioni”, ha detto Simone Ferrisi, Presidente 1063 ASD mentre la gara era ancora in corsa.

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina