Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Mar 22, 2024 Michele Amato - Ufficio Stampa Evento 199volte

Palermo ospita iI “Trofeo della Legalità – Rotary”, 10 km su strada

Il presidente di Sicilia Running, Leonardo Lunetto, con Ala e Osama Zoglhami Il presidente di Sicilia Running, Leonardo Lunetto, con Ala e Osama Zoglhami Foto Comitato Organizzatore

Domenica 24 marzo, con start alle ore 10.30, va in scena a Palermo la seconda edizione del Trofeo della Legalità – Rotary. Organizzato dall’ASD Sicilia Running Team, la manifestazione sarà valida come campionato regionale di società dei 10 km su strada. 599 atleti al via, 489 uomini e 110 donne. La gara agonistica sarà preceduta dalla camminata ludico – motoria. Madrina della manifestazione sarà Annalisa Minetti.

Palermo. Tutto pronto per la seconda edizione del Trofeo della Legalità – Rotary, che da quest'anno prende anche il nome di Giro podistico internazionale di Palermo. La manifestazione, organizzata dall'Asd Sicilia Running Team in sinergia con il Rotary Area Panormus, è stata presentata questo pomeriggio a Palermo nel corso della conferenza stampa che si è tenuta presso la Sala delle Carrozze di Villa Niscemi.
Presenti, l’assessore allo sport del Comune di Palermo Alessandro Anello, il presidente del comitato regionale della Fidal Sicilia Salvatore Gebbia, il presidente del Rotary Club Palermo Maurizio Carta, Annalisa Minetti, Rachid Berradi e il presidente dell’ASD Sicilia Running Team, Leonardo Lunetto.
La gara, inserita nel calendario nazionale Fidal livello Bronze, sarà valida come Campionato regionale di Società Assoluto di corsa su strada sui 10 km e avrà come prologo la passeggiata non competitiva, che vedrà coinvolti diversi giovani studenti del capoluogo siciliano.

A “guidarli” Rachid Berradi, già primatista italiano nella distanza della mezza maratona, da anni impegnato in iniziative volte alla promozione della legalità e al contrasto dell’emarginazione sociale attraverso lo sport. In prima linea ci saranno anche gli atleti della Fisdir, la Federazione italiana Sport Paralimpici degli Intellettivo Relazionali.

LE DICHIARAZIONI

“Anche quest’anno e non senza difficoltà, siamo riusciti ad organizzare una gara di ottimo livello agonistico e con una forte valenza sociale – ha affermato Leonardo Lunetto presidente dell’ASD Sicilia Running Team – i numeri dicono che rispetto allo scorso anno siamo cresciuti, tutto questo lo dobbiamo a chi ci affianca e crede in noi. Ci saranno gli atleti élite, ci saranno i master, gli studenti delle scuole della città, gli atleti con disabilità accanto ai normodotati. E’ un bel segnale d’inclusione che parte da Palermo senza dimenticare la condivisione dei  valori della legalità, che ognuno di noi deve fare propri anche grazie allo sport”.

“Parlare ai giovani mi gratifica molto – le parole di Annalisa Minetti – c’è tanto oltre lo sport, c’è inclusione, condivisione, i giovani per crescere e farlo bene hanno bisogno di input positivi di essere seguiti e spronati. Lo sport mi ha aiutato tantissimo e malgrado fossi rimasta senza vista all’età di 18 anni, ho trovato forza e carattere per andare avanti insieme alla mia famiglia. Grazie a Berradi per il lavoro che fa a Palermo, lo stesso che da anni porto avanti io”.

“Il ruolo della Federazione deve essere quello di fare da collante con manifestazioni come questa Sport e benessere devono essere i nostri punti cardine”. A parlare è Salvatore Gebbia presidente del Comitato regionale della Fidal Sicilia. Negli ultimi anni l’atletica è cresciuta molto in Sicilia, ad aprile Palermo ospiterà i raduni dei velocisti e ostacolisti della nazionale, in quella occasione insieme ai gemelli Zoghlami incontreremo gli studenti di alcune scuole di Palermo.”

GARA ELITE E MASTER, SPETTACOLO IN UN'UNICA BATTERIA.

Atleti che arriveranno da tutta la Sicilia e da oltre Stretto. Fari accesi sulla competizione élite. Pettorale numero uno (simbolico) al vincitore dello scorso anno l’azzurro dell’Aeronautica Militare Osama Zoghlami ai box a causa di un leggero infortunio. Ci sarà la romana Federica Proietti trionfatrice nel 2023. Gara colorata di azzurro grazie alla presenza dell’altro Zoghlami Ala che col pettorale numero due cercherà di strappare il record del percorso al gemello. Azzurro colore predominante per la gara palermitana con Hamed El Mazoury, Luca Ursano, Marco Fontana Granotto, Luca Magri, Stefano Massimi, i fratelli Alain e Nadir Cavagna, Pietro Sonzogni, Davide Raineri e Nikolas Loss.

Non mancheranno poi i siciliani  di spessore, come Vincenzo Agnello, Alessandro Brancato e Ivan Antibo. Da tenere d’occhio anche i giovanissimi Wilson Marquez, Giuseppe Scianna, Dario Longo, il tunisino Zinoubi Saber, vincitore appena qualche giorno fa della StraVicenza, ma anche i più esperti Daniele Piraino e Bibi Hamad.

Al femminile, detto della Proietti, fari accesi anche su Gaia Colli recente protagonista alla Festa del Cross di Cassino e sulle atlete palermitane Barbara Vassallo, Adriana Di Salvo e l’altofontina Barbara La Barbera. 

In gara atleti tesserati per la Fispes, tra loro la stessa Minetti accompagnata dalla sua guida Stefano Celella e ancora Renato Adamo e Vincenzo Amata, tutti con guida. Vito Massimo Catania spingerà la carrozzina di Giusi La Loggia affetta da atassia. A fare da sfondo i master, pronti a battagliare metro dopo metro, ognuno con i propri ritmi di corsa. 

IL PERCORSO
Confermati i canonici 10 chilometri, cambiano invece i giri per portarli a termine che saranno tre e che si svilupperanno nel cuore del centro storico del capoluogo siciliano. Partenza da piazza Politeama in direzione piazza Vittorio Veneto, il ritorno dopo aver circumnavigato piazza Croci. Stavolta gli atleti giunti a piazza Politeama percorreranno il perimetro che si sviluppa attorno al palchetto della Musica per poi reimmettersi su via Ruggero Settimo e puntare verso il Teatro Massimo; effettuato il periplo dello stesso, gli atleti faranno ritorno su via Ruggero Settimo prima e su via Libertà dopo. Ogni giro misura 3.333 metri.  

ANNALISA MINETTI INCONTRA GLI STUDENTI PALERMITANI
Madrina della manifestazione sarà Annalisa Minetti, cantante, presentatrice e atleta paralimpica, che ha perso completamente la vista a causa di una malattia genetica degenerativa dell’occhio . La Minetti, vincitrice del Festival di Sanremo nel 1998, è stata medaglia di bronzo alle Paralimpiadi di Londra 2021 nei 1500 metri, mentre l'anno successivo  ha conquistato l'oro negli 800 metri, ai campionati mondiali. 
Stamani la Minetti (che è anche  testimonial del Comitato Italiano Paralimpico) si è recata presso la scuola Alessandro Volta, ad indirizzo sportivo, di viale dei Picciotti dove ha incontrato gli studenti. A seguire ha incontrato una rappresentanza di alunni dell'Istituto Comprensivo Sperone - Pertini. 

RITIRO PETTORALI TRA SABATO E DOMENICA
Gli organizzatori comunicano che, gli atleti  residenti di Palermo e provincia, potranno ritirare i pettorali nella giornata di sabato 23 marzo, dalle ore 16,00 alle 18,30 presso il negozio sportivo Per Correre di viale Croce Rossa 167. Tutti gli altri potranno effettuare il ritiro nella giornata di domenica dalle 8.00 alle 9.00 presso piazza Castelnuovo.

IL CONVEGNO SU DISABILITA’ E INCLUSIONE
A seguire la presentazione del Trofeo della Legalità, si è svolto un convegno legato ai temi della disabilità: “Condizioni di disabilità” – “Persone con disabilità” che ha voluto prendere in esame la riforma sulla legge Quadro. Al dibattito hanno preso parte, tra gli altri,  la stessa Minetti,  il delegato regionale della Fisdir Roberta Cascio, la psicologa Marina Bellomo, il responsabile del settore Scuola Fisdir Sicilia, Giulio Polidoro e l’atleta di handbike Salvo Campanella.

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina