Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Feb 15, 2020 1005volte

Causa Coronavirus corre 66 km chiuso in casa

Il "lungo" rettilineo del circuito indoor ;-) Il "lungo" rettilineo del circuito indoor ;-) Foto: Twitter CGTN China 24

Talvolta ospitiamo su queste colonne originali imprese podistiche che però spesso sono solo il frutto della voglia di cimentarsi in qualcosa di strano ed apparire alla ribalta. Maratone in scenari particolari, anche in casa, magari attorno ad un tavolo da ping-pong. Questa volta non c’è nessuna premeditazione, ma semplicemente la voglia, irrefrenabile di uscire e fare girare le gambe. Compiendo quel gesto che noi podisti amiamo: correre. E quando ciò non è possibile, come attualmente in Cina, dove tutti sono chiusi in casa per paura del contagio, la voglia sale, sale sale. Fino a quando, per la disperazione ci si mette a correre in casa. E’ quello che ha fatto un runner di Hangzhou, cittadina non lontana da Shanghai. Solo che quando parti, poi non ti fermeresti più. Specialmente se sei un ultrarunner, un corridore bulimico da troppo tempo al palo.

Pan Shancu, questo il suo nome, ha coperto ben 66 chilometri. Neppure troppo lentamente tenuto presente che non dispone di una villa con giardino, ma ha dovuto arrangiarsi in un piccolo appartamento. Ci ha impiegato 6 ore e 41 minuti. Quasi a 10 km orari, 6’05” la media esatta al chilometro. "All'inizio mi sono sentito un po' stordito, ma ci si abitua dopo aver fatto il giro molte volte", ha dichiarato Pan Shancu che appena finirà l’emergenza ha già in programma una 100 chilometri. Cliccate qui per vedere il video della corsa che ha già fatto il giro del mondo.

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina