Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Set 11, 2022 Redazione 748volte

Altra bomba: Abdelwahed positivo all'antidoping!

Abdelwahed a Monaco Abdelwahed a Monaco Foto Grana/Fidal

Il comunicato stampa pubblicato sul sito della Fidal riporta una nuova notizia bomba sul doping: “La FIDAL comunica di aver ricevuto notifica della positività ad un controllo antidoping dell’atleta Ahmed Abdelwahed, tesserato per le Fiamme Gialle e argento ai recenti Campionati Europei di Monaco di Baviera nei 3000 metri siepi”. 

Ahmed Abdelwahed (nato a Roma da genitori egiziani il 26 maggio 1996 e tesserato per le Fiamme Gialle) è risultato positivo a un controllo antidoping proprio a Monaco di Baviera. Il farmaco proibito sarebbe il Meldonium, nella lista delle sostanze dopanti dal 2016 e diventato famoso per la squalifica di due anni inflitta alla tennista Maria Sharapova.
Il Meldonium è un anti-ischemico che, come fu dichiarato all’epoca dagli esperti della  Wada (agenzia antidoping internazionale): “aiuta a migliorare la resistenza, accelerare i tempi di recupero, attivare la risposta del sistema nervoso centrale e superare meglio lo stress”.

Abdelwahed ha dichiarato: “Certe cose sembrano impossibili finché non ti accadono. Sono stato sospeso in via cautelare per la presenza di una sostanza di cui non avevo mai sentito parlare. Ho scoperto per la prima volta l'esistenza del Meldonium quando mi è stato riferito che lo hanno trovato nelle mie analisi. Non ho mai assunto volontariamente questa sostanza quindi sto cercando di capire come mai fosse nelle mie urine. Aspetto i dati del campione per vedere se può essere una contaminazione. Ho sempre corso per divertirmi, vi terrò aggiornati sul conseguimento delle indagini per dimostrare la mia innocenza”.

A Monaco i 3000 siepi erano stati vinti dal finlandese Raitanen, con il bronzo per l’altro azzurro Osama Zoghlami.

1 commento

  • Link al commento Domenica, 11 Settembre 2022 20:57 inviato da Maurizio Podisti.Net

    Giusto dire che la notizia era nota nei cosiddetti corridoi, e noi la conoscevamo da giorni. Ma si sa che in questi casi il primo che si muove rischia qualcosa. Dettagli a parte, diciamolo, una vera mazzata: atleta importante,medagliato, in un momento in cui si si esalta per l'atletica leggera, fa male, molto male. E allora affidiamoci all'ipotesi contro analisi, ai ricorsi, alle tesi della difesa, etc etc

    Rapporto

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina