Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Stefano Morselli

Stefano Morselli

Martedì, 20 Febbraio 2024 21:14

17.02.2023 Malo (VI) - 7^ AIM Trail

Un tiepido sole ha fatto da cornice alla 7^ edizione dell'AIM Trail organizzato a Malo dall'omonimo gruppo sportivo capitanato da Tino Tagliaferro.
In oltre 700 hanno corso le tre distanze a disposizione, in 302 hanno corso la 42K, 319 la 20K, ed un centinaio la 16k non competitiva.
Un successo partecipativo che ha fatto il paio con la soddisfazione degli stessi concorrenti che all'unisono hanno apprezzato l'ottima organizzazione.



Nell'AIM ULTRA TRAIL (40K) vittorie nette per Enrico Gheno e Marta Cunico.
Tra gli uomini Enrico Gheno (Emme Running Team) ha chiuso la sua fatica dopo 3:36:01 staccando Roberto De Gasperi (ASD Made2Win Trenteam) di quasi 5 minuti e Alberto Pieropan (Durona Team) di oltre 15 minuti.

Tra le donne Marta Cunico non ha avuto rivali in grado di impensierirla, l'atleta del team Ulrabericus ha chuiso i 40 chilometri in 4:29:20, alle sue spalle è giunta Irene Zamboni (GS Valsugana) in 4:41:54, terza Giulia Jedrejcic (Duerocche) in 4:58:17.


Nell'AIM WILD TRAIL (20K) tra gli uomini vittoria per Michele Meridio (Vicenza Marathon) in 1:29:34, alle sue spalle Leonardo Casentini in 1:36:38, terzo Mirco Soprama (Durona Team) in 1:37:04.

Tra le donne arrivo a braccia alzate per Lucia Forte (Runners Team Zanè) in 1:53:42 che ha staccato le avversarie in modo netto, alle sue spalle Giulia Gemin (Due Rocche) in 2:00:19, terza Maria Elisa Venco (Facerunners ASD) in 2:06:37.

 

Domenica, 28 Gennaio 2024 22:32

Novara - Novara Half Marathon

ANTEPRIMA SERVIZIO FOTOGRAFICO - Con 1200 classificati nella mezza maratona Fidal e 346 nella "Corsa di San Gaudenzio" 10K non competitiva, si è chiusa l'ennesima edizione di successo della Novara Half Marathon con vittorie per il burundiano Jean Marie Vianney Nyomukiza e la keniana Emily Chepkemoi Cheroben.
Freddo e nebbia hanno fatto da cornice ad un evento ottimamente partecipato da atleti di varie regioni italiane e da alcuni atleti africani di buon valore. 
In campo maschile bellissima sfida tra Michele Fontana del team "Atl. Vomano" ed il burundiano Jean Marie Vianney Nyomukiza.
Ad avere la meglio per soli 14 secondi è stato il burundiano che ha così chiuso la sua gara solitario in 1:05:19, Michele Fontana ha tagliato il traguardo in 1:05:33, terzo Roberto di Pasquale in 1:07:03, tesserato sempre per l'Atl. Vomano.




Ordine d'arrivo Maschile:

1 1 NIYOMUKIZA JEAN MARIE VIANNEY
bdi, BURUNDI
-
JPS-M
01:05:19
-
2 766 FONTANA MICHELE
ita, ASD ATL. VOMANO
-
JPS-M
01:05:33
+14
3 924 DI PASQUALI ROBERTO
ita, ASD ATL. VOMANO
-
JPS-M
01:07:03
+1:45
4 9 BELLUSCHI MICHELE
ita, GROTTINI TEAM RECANATI ASD
-
JPS-M
01:07:43
+2:25
5 11 FRANZESE SALVATORE
ita, ATL. REGGIO ASD
-
JPS-M
01:09:32
+4:13
6 1098 ALARCON MELARA HUGO HUMBERTO
esa, URBAN RUNNERS
1
JPS-M
01:09:33
+4:15
7 967 OTTOBONI VALERIO
ita, ATL. NOVESE
1
SM35
01:09:40
+4:22
8 144 PONTA ENRICO GABRIELE
ita, ATL. NOVESE
2
SM35
01:10:06
+4:48
9 1170 ROSELLI GABRIELE
ita, ATL. NOVESE
2
JPS-M
01:11:39
+6:21
10 862 RIVA ANDREA
ita, O.S.A. ORG.SPORTIVA ALPINISTI
1
SM40
01:14:31
+9:12

Il tempo della vincitrice della gara femminile Emily Chepkemoi Cheroben è stato di 1:07:07 ma è risultato appesantito da un errore di percorso che ha coinvolto la keniana ed alcuni altri atleti che hanno seguito una moto chde è uscita dal percorso di gara.
Suggeriamo di prevedere sempre una staffetta per la prima donna.
Alle spalle della Cheroben si sono piazzate Greta Negro (atletica Vercelli 78) in 1:19:43 e Chiara Milanesi in 1:21:40.

Ordine d'arrivo Femminile:

1 10 CHEROBEN EMILY CHEPKEMOI
ken, KENYA
-
JPS-F
01:17:07
-
2 943 NEGRO GRETA
ita, ATLETICA VERCELLI 78
-
JPS-F
01:19:43
+2:36
3 3 MILANESI CHIARA
ita, RUNNERS BERGAMO
-
SF45
01:21:40
+4:33
4 756 RAPELLI SABINA
sui, RUN CARD
-
JPS-F
01:22:56
+5:50
5 194 RULLO ELISA
ita, OLIMPIATLETICA
-
SF40
01:24:01
+6:54
6 1201 VIORA ELISA
ita, TORINO ROAD RUNNERS A.S.D.
1
SF35
01:24:41
+7:35
7 4 MERONI FEDERICA
ita, POLISPORTIVA MOVING S.S.D. ARL
1
JPS-F
01:24:45
+7:38
8 1075 TESTA ERIKA
ita, ASD GRUPPO PODISTI ALBESI
2
JPS-F
01:25:29
+8:23
9 876 RICCIO VERONICA
ita, A.S.D. CADDESE
3
JPS-F
01:28:28
+11:21
10 1194 ASCIUTTO MONICA
ita, TORINO ROAD RUNNERS A.S.D.
1
SF45
01:28:54
+11:48

Nella 10 chilometri, ufficialmente non competitiva benché cronometrata, i primi a tagliare il traguardo sono stati Riccardo Cattaneo (non tesserato) in 35:29 e Giulia Sforza (Swatt Club) in 38:36.

Giulia Sforza taglia il traguardo in 38:36

 

 

ANTEPRIMA SERVIZIO FOTOGRAFICO - Alle 9:30 ai nastri di partenza c’erano i 560 atleti che hanno partecipato alla 28a Maratonina Falconeri. La 21 km del “Soave”, che offre un percorso collinare su strada che si immerge in un contesto naturale unico, ha completato il programma delle gare competitive della Montefortiana.
Ad aggiudicarsi la
vittoria per la categoria uomini Simon Kibet Loitanyang, dal Kenya, con un tempo di 01:10:08; dietro di lui, con un gap di 00:00:01, il burundiano Jean Marie Vianney Niyomukiza. A chiudere il podio maschile Michele Belluschi, già terzo nell’edizione del 2019, con un tempo di 01:11:27.


(ph Stefano Morselli/Racephoto.it)

Prima tra le donne a tagliare il traguardo è stata Francesca Tonin con 01:27:11, davanti a Tiziana Scorzato con 01:28:45 e Martina Dal Bosco con 01:30:31.

(ph Stefano Morselli/Racephoto.it)

Il commento di stefano Morselli
Ho seguito tutta la manifestazione in moto e la quantità di partecipanti alla non competitiva è stata incredibile, oltre 10.000 persone sulle strade con una giornata di sole bellissimo, una grande festa ma nessuno sa, tranne i pochi presenti, che la gara ha rischiato di essere rovinata dall'errore di alcuni addetti al percorso che stavano mandando i leader della gara sul percorso della non competitiva, solo il pronto intervento del Presidente del gruppo organizzatore Giovanni Pressi (in testa alla gara in qualità di apripista), ha impedito che si consumasse un "patatrack" ed ha salvato la regolarità del risultato.
Per vedere la serie di immagini esclusive, fornite a Podisti.Net da Racephoto.it, basta cliccare qui: https://podistinet.zenfolio.com/f779196656



47
° TROFEO SANT’ANTONIO ABATE FALCONERI
La giornata di domenica 21 gennaio si è aperta alle 8:30 con il 47° Trofeo Sant’Antonio Abate Falconeri, evento centrale della manifestazione. I partecipanti hanno scelto tra quattro percorsi, di 6, 9, 14 e 20 km, tutti da percorrere a passo libero oppure di corsa, per vivere appieno lo spirito di unione e divertimento che caratterizza la manifestazione, scoprendo la bellezza del territorio.


(ph Stefano Morselli/Racephoto.it)

A portare i saluti istituzionali al momento della partenza erano presenti il sindaco di Monteforte d’Alpone
Roberto Costa, il sindaco di Soave Matteo Pressi, il sindaco di Montecchia di Crosara Attilio Dal Cero, l’europarlamentare Paolo Borchia e il consigliere regionale Enrico Corsi.
Con loro anche il
Tenente Colonnello dell’ 85° RAV Verona Danny Cardone, insieme a 232 allievi che hanno preso parte alla corsa classificandosi come il secondo gruppo più numeroso, dietro al gruppo Avis Est Veronese con 303 partecipanti e davanti al Trippisti Gruppo Avis con 190 iscritti.

Il percorso e la scoperta del territorio è stata accompagnata, come sempre, da gustosi ristori. Tra i tanti ricordiamo i 10 quintali di minestrone preparati dagli Alpini di Monteforte, i 160 kg di salsicce cucinate e i 15 quintali di tortellini Avesani che hanno accolto i partecipanti all’arrivo. Un successo possibile grazie alle tante aziende che sostengono la manifestazione.

ANTEPRIMA SERVIZIO FOTOGRAFICO Uno splendido sole ha fatto da cornice ad un'edizione magnifica delle gare trail della due giorni della Montefortiana.
Organizzazione? Perfetta come al solito, curata dall'A.S. Valdalpone con a capo Giovanni Pressi, una prova generale per la 47^ Montefortiana in programma domani 21 Gennaio 2024.
La gara ha ben presto visto la coppia Alberto Pieropan e Luca Carrara prendere la testa, il primo ha poi vinto solitario la Ecorun Collis sui 26K e Carrara la 45K.

Tra le donne vittorie per Lucia Forte sulla corta e Sara Natolini sulla lunga.
I classificati sono stati 306 nella 26K e 356 sulla 45K.

Ordine d'arrivo Ecorun Collis (26K) Maschile

1 2001 PIEROPAN ALBERTO - ita, TRE CROCI TRAIL TEAM 1:55:30
-
2 2079 ROSSI LUCA - ita, ASD VALDALPONE 1:57:27
+1:57
3 2017 SOPRANA MIRCO - ita, DURONA TEAM 1:58:23
+2:53
4 2150 CONSOLARO MIRCO - ita, A.S.D. TEAM KM SPORT 2:00:14
+4:44
5 2274 ULMI MATTEO - ita, GIANCARLO BIASIN ILLASI ASD 2:02:55
+7:25
6 2328 PADOAN FRANCESCO - ita, ATL. SAN BONIFACIO-VALDALPONE 2:03:44
+8:14


Ordine d'arrivo Ecorun Collis (25K) Femminile

1 2063 FORTE LUCIA
ita, RUNNERS TEAM ZANE'
2:14:11
-
2 2264 TEACA GALINA
ita, ATL. VIADANA
2:24:05
+9:55
3 2135 SCHIO FEDERICA
ita, A.S.D. ATLETICA LUPATOTINA
2:27:27
+13:17
4 2020 REGAIOLLI BARBARA
ita, WOMAN TRIATHLON ITALIA A.S.D.
2:32:50
+18:40
5 2186 ZALTRON GIULIA
ita, MARUNNERS
2:33:30
+19:20

 

Ordine d'arrivo Ecomaratona Clivus (45K) Maschile

1 1002 CARRARA LUCA - ita, ALTITUDE RACE 3:24:17
-
2 1001 MENEGARDI MARCO - ita 3:30:45
+6:28
3 1005 MORA NICOLA - ita, RUN CARD 3:43:23
+19:06
4 1308 DI GIACOMO FABIO - ita, RUN CARD 3:47:08
+22:51
5 1349 FRAIOLI CARMINE - ita, RUN CARD 4:03:16
+38:59

 

Ordine d'arrivo Ecomaratona Clivus (45K) Femminle

1 1003 NATOLINI SERENA
ita, ESERCITO-4 REGG. ALPINI PARAC.
3:57:59
-
2 1377 MARIANI ARIANNA
ita, RUNNERS BERGAMO
4:24:44
+26:45
3 1407 ZANON ELISA
ita, EMME RUNNING TEAM
4:28:27
+30:29
4 1058 PAROLINI LAURA
ita, ADDA RUNNING TEAM
4:52:39
+54:40
5 1400 FOGLIATO SONIA
ita, EMME RUNNING TEAM
4:58:07
+1:00:08

ANTEPRIMA SERVIZIO FOTOGRAFICO - Spettacolare edizioni del Trail della Lepre Bianca corsa sotto ad una copiosa nevicata.
A causa del maltempo si quasi 350 iscritti, si sono presentati in 274 e 271 sono arrivati entro il tempo massimo di 3 ore.
Nel tratto iniziale, tra il luogo di partenza presso il locale "Mangia e Bevi" a pian delle Fugazze ed i Passo di Campogrosso, ha preso l'iniziativa il 24enne di Valli del Pasubio Jacopo Piazza.
Qui, dove la coltre della neve fresca ha raggiunto i 35 centimetri, come vediamo dalla foto di Racephoto.it, Piazza ha staccato Andrea Pozzer e Stefano Modena.


Nel tratto in discesa con la coltre di neve che andava a calare rapidamente scendendo di quota, Pozzer che era partito piano (al 1° km. era staccato di 50 metri dal gruppo di testa), ha raggiunto e nel tratto finale, dopo il ponte staccato Piazza andando a chiudere solitario in 1:27:02.
Sul Ponte Tibetano, come si vede dall'immagine, Piazza e Pozzer erano assieme.



Ordine d'arrivo maschile:


Nella gara femminile dominio per Martina Dal Bosco (Atl. Vicentina) che non ha avuto rivali in grado di impensierirla ed è andat a chiudere solitaria in 1:46:25 davanti a Giulia Bedorin staccata di oltre 4 minuti, terza la trentina Francesca Furlani (G.s. Fraveggio).


Ordine d'arrivo femminile:

Lepre Bianca 2024

Racines, 3 gennaio 2024 – Di anno in anno, dalla prima edizione nel 2021, i Ratschings Mountain Trails hanno acquisito sempre più popolarità. Secondo gli organizzatori il trend dovrebbe continuare anche nell’anno appena iniziato. Domenica 16 giugno si terrà per la quarta volta il panoramico evento di corsa in montagna nel comprensorio sciistico ed escursionistico Racines Giovo. Non ci saranno grandi novità, dato che il comitato organizzatore capitanato dal presidente Hanspeter Schölzhorn punterà su formule consolidate.

Il numero di partecipanti delle tre diverse gare dei Ratschings Mountain Trails negli ultimi anni si è attestato attorno ai 500. Ogni anno, inoltre, il team presieduto da Schölzhorn riceve moltissimi feedback positivi. “Non sono soltanto le podiste e i podisti della nostra regione a conoscere e apprezzare il nostro evento. Arrivano sempre più partecipanti dall’estero. Poiché tornano tutti volentieri, anche noi ogni anno ci rallegriamo di organizzare i trail”, dichiara Hanspeter Schölzhorn, presidente del comitato organizzatore del rinomato evento.


Per questo motivo non sono previste grandi novità per la quarta edizione. Anche questa volta i partecipanti potranno scegliere tra tre distanze. La prima è il Ratschings Sky Trail, che con un percorso di 27 chilometri e ben 1610 metri di dislivello costituisce una sfida anche per gli specialisti del trail running. C’è poi la distanza classica, il Ratschings Mountain Trail, con 17,7 chilometri per 950 metri di dislivello. Questo percorso può essere affrontato anche in staffette di due componenti: sia il primo che il secondo staffettista dovranno percorrere 9,7 chilometri ciascuno. Oltre alle gare di corsa in montagna per i “grandi” sarà proposto anche il Ratschings Mini Trail, nel quale bambini e ragazzi fino al 17° anno d’età potranno misurarsi in sei diverse distanze.

Percorsi immutati e iscrizioni aperte

Anche per quanto riguarda i tracciati, gli organizzatori si affidano ai percorsi sperimentati. Tutte i partecipanti partiranno dalla stazione a valle della funivia del comprensorio sciistico ed escursionistico Racines Giovo e da lì si dirigeranno verso la Klammaalm. In seguito le atlete e gli atleti dello Sky Trail proseguiranno verso la Piccola Punta di Montecroce e affronteranno punti esposti e passaggi tecnicamente impegnativi. “Avere un passo sicuro e non soffrire di vertigini sono dei requisiti fondamentali per partecipare a questa distanza, ma anche al Mountain Trail”, sottolinea Schözhorn.


In seguito i partecipanti dello SkyTrail proseguiranno, passando per il Fleckner, fino al Rinner Sattel, poi supereranno Passo Monte Giovo e raggiungeranno il traguardo in prossimità del lago artificiale vicino a malga Rinneralm. Chi parteciperà al Mountain Trai, invece, dopo malga Klammalm raggiungerà malga Saxnerhütte attraverso il sentiero delle malghe di Racines. Proseguirà poi verso il traguardo, posizionato nei pressi di malga Rinneralm. Lo stesso varrà anche per le staffette composte da due componenti, che si daranno il cambio dopo otto chilometri di percorso.

Le iscrizioni a tutte le distanze sono aperte sul sito ufficiale www.ratschings-mountaintrail.it. Iscrivendosi entro il 28 febbraio, il costo ammonta a 52 euro per lo Sky Trail, a 38 euro per il Mountain Trail e a 32 euro per ciascun staffettista. A partire dal 1° marzo il prezzo di ogni percorso aumenterà di 11 euro. La quota d’iscrizione include un ricco pacco gara, una medaglia finisher, l’uso dei ristori lungo il percorso, il ristoro al traguardo, una birra al traguardo, un pranzo con bevanda, la possibilità di parcheggiare alla stazione a valle, la possibilità di farsi la doccia in prossimità del traguardo, il trasporto zaini fino al traguardo e il ritorno a valle in cabinovia. 

Giunge ora in redazione la terribile notizia dell'improvvisa scomparsa di Aurelio Forti detto Elio, fondatore e "deus ex machina" del Gs Montegargnano: aveva da qualche anno lasciato la Presidenza al figlio.
Instancabile organizzatore della gara internazionale "10 Miglia del Garda" a Navazzo, anima del Comitato organizzatore del BVG Trail, stava lavorando per mettere in piedi il suo sogno, la prima edizione dell'incredibile "Grande Giro del Lago di Garda". Dopo che l'edizione Zero del 2022 ha dato buoni riscontri, stava tessendo le relazioni con tutti gli enti territoriali ed il suo progetto stava prendendo piede. Di pochi giorni fa la notizia che stava lavorando alla modifica del percorso tra Peschiera e Desenzano, non più lungolago ma una variante sui colli morenici.
Il destino ha interrotto tutti i suoi sogni questa mattina: dopo aver fotografato il tradizionale primo tuffo dell'anno nel Lago di Garda a Maderno, è tornato a casa a Navazzo di Gargnano, e li un infarto non gli ha lasciato scampo.

I
funerali si svolgeranno mercoledì 3 Gennaio alle 10.00 presso la Parrocchia di Santa Maria Assunta di Navazzo, la stessa Parrocchia che ha fatto da cornice per tanti anni alla sua "10 Miglia del Garda" che tanti campioni ha visto correre sotto le sue mura, come nella foto.




Un'immagine della sua "10 Miglia del Garda" 2013:



Un'immagine della sua "10 Miglia del Garda" edizione 2012:



CLICCA SULL'IMMAGINE PER APRIRE LA GALLERY

Organizzi una gara e vuoi fornire un servizio professionale ai partecipanti? scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Domenica, 10 Dicembre 2023 08:30

Chiude lo storico sodalizio G.S. Gabbi Diolaiti

Arriva come una bomba la notizia della chiusura di uno dei team più noti del panorama italiano della corsa, il 31/12/2023 cessa l'attività lasciando liberi tutti i suoi atleti il GS Gabbi Diolaiti Bologna.
L'annuncio è avvenuto per mano del Presidente Nerio Morotti che lo ha dato in primis ai suoi atleti.
La storia del team nasce a Imola nel 1971 quando, in occasione della 3^ edizione del "Giro dei Tre Monti" nella classifica dei gruppi apparì per la prima volta il "Tagliatella Club".
Dal nome risulta evidente che si trattava di un gruppo formato da atleti senza velleità agonistiche, i classici tapascioni per intenderci; il team ha avuto immediato successo arrivando a superare rapidamente i 100 iscritti.
Negli anni novanta il gruppo di tapascioni si è trasformato in un team agonistico; rapidamente è salito agli onori della cronaca vincendo ben 11 campionati italiani Fidal a squadre, salendo per due volte sul podio del Campionato Europeo per Club, vincendo con Graziano Calvaresi il titolo italiano individuale sui 10.000 metri (Milano 1992 in 28:54) ed il titolo Italiano di Maratona con Giacomo Tagliaferri (Venezia 1992 in 2:16:27).
Negli ultimi anni, è entrato a far parte del sodalizio bolognese anche Vasyl Matviychuk che, dopo una carriera di alto livello, ha scelto il GS Gabbi per la sua attività da veterano.



CLICCA SULL'IMMAGINE PER APRIRE LA GALLERY
Organizzi una gara e vuoi fornire un servizio professionale ai partecipanti? scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina