Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Set 11, 2023 Ufficio Stampa Evento 345volte

Molveno (TN) - XTERRA Dolomiti di Brenta trail, finale europea

Felici all'arrivo Felici all'arrivo Foto Organizzatori

10 settembre - Un sole degno del miglior finale di stagione ha celebrato ieri i campioni del XTERRA Dolomiti di Brenta trail, finale europea del nuovo circuito di trail running. Sia il podio della 45 km femminile che quello della 21 km maschile si colorano tutti di azzurro con la vittoria rispettivamente di Andrée Merli - davanti a Marika Zeni e Magda Moroni - e Rocco Zizzamia, che si lascia dietro i connazionali Alessandro Ghizzardi e Luca Toncar – che si laureano così campioni europei nella propria categoria. Ma lo show vero lo fa Federico “Kikko” Nicolini, atleta e idolo di casa, che per la prima volta corre la 64 km vincendola con il tempo migliore di sempre, chiudendo in 6:52:52. 

Una giornata limpida e calda ha fatto da sfondo alla settima edizione del XTERRA Dolomiti di Brenta trail che ha visto al via, tra le rive del lago di Molveno e le Dolomiti di Brenta, quasi 800 atleti da 22 nazioni pronti a conquistare l’XTERRA European Trail Run Championships, la finale europea del circuito di cui fanno parte due delle gare in programma - la 45 km e la 21 km - ma anche a entrare nel palmares della più classica del Dolomiti di Brenta Trail, la 64 km. Le temperature miti hanno contribuito ad avere tempi medi bassi, con accese “battaglie” tra le atlete e gli atleti più forti. 

Protagonista della giornata è Federico Nicolini (Team Montura), già detentore del record sulla 45km, che migliora di oltre 11 minuti il tempo della 64 km, gara sempre tecnica e impegnativa. Nicolini impone un ritmo altissimo sin dai primi km, guadagnando minuti a ogni passaggio sul tempo del detentore del precedente record, Enzo Romeri. Sul podio della lunga distanza, oltre a Nicolini, che con un tempo di 6:52:52 fa il vuoto dietro di sé, l’immancabile Christian Modena (Team Salomon Running), con 7:44:24 (sul podio del Dolomiti di Brenta Trail in tutte le edizioni) e Diego Angella (ASD Sicurlive Sport Team - La Sportiva) in 7:53:24. Tra le donne è Giulia Jedrejcic (Duerocche A.S.D.) a imporre il ritmo e guadagnare il primo posto, con un ottimo tempo di 10:13:13. Al secondo e al terzo posto Anita Mazzai (A.S.D. Verona Trail Runners) e Valentina Moderana (ASD Doppiaw), separate da pochi secondi. 

Il titolo europeo femminile XTERRA sulla 45km va all’italiana Andrée Merli (Up&Down ASD) con una gara di altissimo livello chiusa al traguardo in 6:15:02, mentre al secondo e al terzo posto si posizionano Marika Zeni (A.S.D. Team Km Sport), a quasi dieci minuti, e Magda Moroni (Padile Running Team) con il tempo di 6:46:24. Vola invece in Scozia il titolo maschile con la prestazione dello scozzese David Haunschmidt (4:48:05) che nella seconda parte della gara riesce a staccare gli azzurri Michele Meridio (Vicenza Marathon - Brooks Trail Team) a poco meno di 7 minuti di distacco4:53:10), secondo, e Giuseppe Matteo Breda (Atl. Gavirate), già sul podio anche nel 2022. 

Per la 21km, novità di questa edizione, ancora tricolore sul primo gradino del podio con la splendida vittoria dell’italiano (doppio passaporto sudafricano) Rocco Zizzamia che fissa il tempo su 1:57:03, diventando il nuovo campione europeo XTERRA 2023 sulla mezza maratona, davanti ad Alessandro Ghizzardi (1:59:13) e Luca Troncar (2:05:48). Tra le donne conquista il titolo la maltese Mikaela Borg (2:36:22), seguita dalle sorelle Sara (2:41:51) e Noemi Casari (2:42:27). 

Per la nuova categoria DUO, la vittoria della 21km va alla coppia composta da Alessandro Gaetti e Gaia Gasparini, mentre sono Serena Marchi e David Panizza a imporsi nella 45km. 

Ancora una volta le cime mozzafiato del Brenta sono state lo scenario di una gara che ogni anno sa sorprendere, riuscendo a diventare una classica già dopo pochi anni.

“Organizzazione attenta, territorio e passione: gli ingredienti che mettiamo sin dalla prima edizione, senza snaturarci. Bello vedere che ogni anno il livello degli atleti si alza, ma soprattutto sapere che chi partecipa si innamora di queste montagne e di questo evento. La 21km ha portato molti partecipanti nuovi, dall’Italia e dall’estero. Siamo alla settima edizione, con orgoglio, e ogni anno segna un piccolo passo in un cammino di miglioramento”, dice Alessandro Bettega, del comitato organizzatore.

 

 

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina