Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Ago 14, 2018 Paolo Francesco Gino 2919volte

Gozzano (NO) - Orta 10in10

da sinistra: Giorgio Calcaterra, Therese Falk, Adam Holland da sinistra: Giorgio Calcaterra, Therese Falk, Adam Holland Paolo Gino

Si è conclusa la Orta 10 in 10 in un piovoso lunedì d’agosto. Sembra che tutto sia filato nei migliori dei modi. La pioggia degli ultimi due giorni ha lenito il caldo e permesso ai partecipanti di finire in bellezza le loro dieci gioiose fatiche.  Anche se sembra ormai routine, ci tengo a dire che dietro c’è una macchina organizzativa impegnata h 24 per 12 giorni che prepara, accompagna, controlla, scrive, fotografa, cucina, pulisce eppure sembra che non esista, ma sono una trentina di persone che collaborano alla riuscita della manifestazione. I giorni sono volati via in un baleno e han lasciato sul Lago le voci felici dei tanti che ci son passati avanti e indietro, migliaia di cinque dita risuonano ancora come il rumore delle mandibole delle “cavallette” festose attorno ai pentoloni di pasta e alle mega torte dei giubilei. Rimane nel silenzio la risacca delle onde e i temporali che passano sopra il Mottarone.

Ma i giorni passati hanno lasciato anche dei record e tanta felicità.

Si è concretizzata la possibilità per la norvegese Therese Falk di realizzare il record del mondo di dieci maratone, corse in dieci giorni consecutivi, nel minor tempo possibile. Il nuovo primato è di 36:24:45 complessive, migliorando di ben 14’8’’ il precedente record dell’inglese Sally Ford, stabilito a Brathay (Inghilterra), datato 2012 e misurato in 36:38:53. A quest’ultima media giornaliera di 3:39:53, Therese Falk risponde con un 3:38:29.

Inutile dire la norvegese ha dominato la classifica generale femminile. Seguono l’olandese Jannet Lange e l’australiana Jane Trumper, rispettivamente con 41:27:37 e 47:53:04.

Sorte simile per la classifica maschile, sebbene il nostro Adam Holland il record del mondo l’abbia stabilito l’anno scorso: l’inglese non migliora il suo tempo complessivo di 27:38:36, allungando esattamente di un’ora a 28:38:13, con una media di 2:51:49 a gara. Seguono re Giorgio Calcaterra con 31:31:49 come tempo totale (media 3:09:11) e l’atleta locale di Soriso, Marco Rossi, con 32:54:59 (media 3:17:30).

Nella 56 km trionfa come prima assoluta Luisa Betti, ha impiegato 59:37:40 (media 5:57:46) per completare le dieci giornate. Segue il podio maschile con in prima posizione Paolo Saviello (6:47:05 complessive – media 6:47:05), in seconda Giuseppe Angelini (7:24:26 complessive – media 7:24:26) e in terza l’inglese Andrew Coveney (77:27:45 complessive – media 7:44:47).

Il record ulteriore è quello delle presenze. I finisher che hanno portato a termine sono stati 92, dei quali 71 nelle Maratone, 14 nelle Mezze, 7 nelle 10 km e 4 nella ultra di 56 chilometri.

Record di presenze ancora più significativo se visto nell’insieme di quanti hanno voluto e potuto esserci: il totale complessivo vs il 2017 passa da 1397 a 1949. Aumento/consolidamento sul fronte della maratona (+ 14%), un notevole salto sulla mezza maratona, + 109 % (da 218 a 451); molto bene anche la 10 k, che registra un incremento pari al 60%. Attenzione: sono i numeri dei classificati, non degli iscritti, quindi numeri chiari, precisi e verificabili in qualunque momento, da chiunque.   

Altri record particolari sono quelli di Vittoria Paroni, la figlia di Sole Paroni che nel passeggino della mamma ha fatto tutte e dieci le Maratone; poi quello di Costantin Bostan degli Urbanrunners, che con una protesi alla gamba ha corso tutte le mezze maratone. Infine, quelli dell’Inglese Nick Nickolson, che correndo 8 ultra di fila venerdì scorso ha abbattuto il muro delle 167 ultra corse in un anno.

A tutti gli amici, atleti e collaboratori 10 volte grazie e arrivederci al 3 agosto 2019, quando si correrà la sesta edizione.

Questo sarà lo spot per il 2019 https://youtu.be/5MkENxV0eEs

La classica generale:

http://www.clubsupermarathon.it/images/classifiche/2018_Classifiche/Orta_10in10_2018_Complessiva.pdf

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina