Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Set 26, 2018 Alexio D'Alessio 839volte

Roma - 1°Park Run Caffarella

Roma - 1°Park Run Caffarella Foto: Gianfranco Bartolini

Questo evento mondiale, che sta riscuotendo nel mondo, un discreto successo, esordisce con una seconda tappa a Roma, dopo quella che si svolge da svariato tempo al parco del Pineto, e rappresenta la 14esima tappa in Italia.

L’ obiettivo di questa manifestazione, è quello di portare un parkrun, in qualsiasi parco o area attrezzata d’Italia che sia dotata delle indispensabili caratteristiche di sicurezza e agibilità e che abbia un gruppo in grado di gestirlo bene e con continuità, e di solito si svolge ogni sabato mattina, con partenza alle ore 9, coprendo una distanza di 5km.

Decido di prenderne parte, ed esordire nella prima tappa, nel parco della Caffarella, che praticamente è a 10 minuti da casa.

Per prendervi parte, è necessario iscriversi sul sito, e dopo di ciò, mi è stato  mandato un barcode personale via mail, da stampare e portare ad ogni evento, per la rilevazione tempo……

L’iscrizione e la partecipazione è completamente gratuita, e si può partecipare anche camminando, marciando o facendo il volontario, ed è una bella esperienza aggregante ed a cui far partecipi anche eventuali mogli/mariti, figli o cani.

Arrivo sul punto di ritrovo a circa mezzora dalla partenza, e vengono distribuiti i gilet ai volontari che poi vanno ad occupare la postazione prevista.

Ci viene fatto un breve briefing, con traduzione simultanea in inglese, dato che tra i partecipanti che correranno sono presenti turisti dall’Inghilterra, dal Sudafrica e dall’Australia.

Con qualche minuto di ritardo, dall’ora prevista, ci viene dato lo start ed il percorso, completamente sterrato, con un tratto di circa 200 metri d’asfalto, prevede due giri, quasi identici, da 2 km, e poi si ritorna verso la partenza in senso opposto, passando al di fuori dell’area giochi.

Cerco di non spingere troppo, poiché il giorno dopo sarò impegnato come pacemaker alla Via Pacis Half Marathon, ed il gps mi è rimasto “tarato” con l’autolap di 400 metri, inserito all’ora in pista del sabato precedente, ed ogni lap di questi è piu’o meno di un minuto e cinquanta, ed intorno al 4°km, recupero 2-3 posizioni, e vedendo che quelli che mi precedono vanno più o meno come me, mi accontento della posizione che ho.

All’arrivo viene dato un talloncino con la posizione assoluta, che diamo, insieme al nostro barcode, a due volontari che lo scannerizzano per “ufficializzare” il tempo.

Ottengo un 9°posto assoluto, su 80 partecipanti, con il tempo di 22minuti e 18 secondi; il vincitore, in una volata a quattro, risulta essere proprio un runner “turista”, l’inglese Kevin Hard (DOVER ROAD RUNNERS), con il tempo di 20 minuti e 52 secondi.

Una bella esperienza, da ripetere senz’altro nei prossimi sabati, e che merita una partecipazione ancora più elevata.

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Prossime gare in calendario

CLICCA QUI per consultare il calendario completo

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina