Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Lug 23, 2019 700volte

Palagiano (TA) - 1^ 6 Ore e 22km dello Jonio

Nicolangelo D'Avanzo in uno dei tanti passaggi Nicolangelo D'Avanzo in uno dei tanti passaggi Foto Roberto Annoscia

20 Luglio - Positivo debutto per la Sei Ore dello Jonio, che si è corsa sulle strade di Palagiano, in provincia di Taranto, dalle 17 alle 23 di un sabato caldo, con 30° gradi alla partenza, ma per fortuna non umido, con il picco sul viale principale totalmente esposto al sole.

Ad organizzare l’Athletic Team del presidente Raffaele Iacobino, che dopo anni di organizzazione di gare brevi, ha voluto provare l’ebbrezza di dar vita ad un’ultramaratona.

Percorso a circuito di km 1,070, con partenza da Piazza Vittorio Veneto, articolato nel centro del paese, pianeggiante ma non certamente semplice con diverse curve e a tratti sull’antica pavimentazione, da ripetere ovviamente quante più volte possibile.  

Con partenza alle ore 20.00 si è disputata anche la 22km, a giro sullo stesso tracciato, a dare una spinta in più agli ultramaratoneti che già correvano da tre ore.

131 gli iscritti complessivi della vigilia, al termine della 6 Ore sono stati 90 i finisher (15 le donne), viceversa 31 atleti hanno completato la gara più breve (9 le donne).

Iscrizione fissata a 35.00 euro per la 6 Ore (30 per iscritti IUTA e Club Supermaratoneti) e 20 per la mezza, con consegna di ricco pacco gara, doppio chip e pettorale.

A disposizione degli atleti due locali adibiti a spogliatoio, bagni chimici e pubblici; sul tracciato, blindato alle automobili, ecco due ristori dove bagnarsi e rinfrescarsi ed uno sulla piazza di avvio con bibite, acqua, the, frutta, crostata, tutti beni per riprendere e ritrovare forze.

La presenza di pubblico sulle strada è andata crescendo con la scomparsa del sole che ha permesso di stare in giro al fresco, in tanti erano davvero incuriositi da questi “uomini-criceto” costretti a girare di continuo.

Ottima la conduzione dell’evento di Salvatore Pulimeno, storico atleta, consigliere comunale e speaker di numerosi avvenimenti cittadini, che ha davvero citato tutti gli atleti ad ogni passaggio, aiutato dal bravo deejay che ha proposto tutti i generi musicali, non scontentando alcuno.  

La gara maschile è vissuta nei primi giri sul duello tra Nicolangelo D’Avanzo e Cosimo Manigrassi, fin quando D’Avanzo ha guadagnato metri sul rivale, conservandoli sino alla fine.

Al femminile, passo spedito e testa della gara da subito nei… piedi e nelle gambe della salentina Pamela Greco che ha dominato sino alla vittoria.

Quindi, vittoria per Nicolangelo D’Avanzo (Bisceglie Running) che si è imposto con 69655metri su Cosimo Manigrasssi (Marathon Massafra), secondo con 68710, e Pierino Stincone (Cavalli di razza Spongano) con 67373.

Quarto posto per Giuseppe Mangione (Barletta Sportiva) con 65395 su Gioele Conserva (3^ Regione Aerea Bari), quinto con 65261, e Andrea Morrone (N.E.S.T. Lecce), sesto con 63093. Settimo Vito Morricella (Martina Franca Running) con 61064, seguito da Giampiero Lenoci (RHbike Palagiano), ottavo con 57929, Antonio Fontò (Fitness Podistica San Giorgio Jonico), nono con 57780, e Vincenzo Netti (Nadir on the road Putignano), decimo con 56880.

Al femminile, come accennato, dominio di Pamela Greco (Saracenatletica Collepasso) con 63089metri, davanti a due atlete della società organizzatrice, Marianna Nardelli, seconda con 58959, e Maria De Carlo, terza con 53505.

Quarta Cosima Caramia (Olimpia Grottaglie) con 50246; a seguire Rita Meleleo (Amatori Corigliano), quinta con 50175; Grazia D’Angela (Team Francavilla), sesta con 49135; Antonia Caprioli (Athletic Team Palagiano), settima con 48503; Lucrezia Marsella (Amatori Corigliano), ottava con 47147; Lucia Ninivaggi (Happy Runners Altamura), nona con 47053, e Anna Maria Ruggiero (Team Francavilla), decima con 44940.

Da segnalare la presenza attiva di autentici mostri sacri delle lunghe, come i coniugi Rizzitelli-Gargano, Vito Piero Ancora e Massimo Faleo.

La 22 chilometri, un po’ come la lunga, ha visto da subito il dominio di un atleta sia in campo maschile che in quello femminile: Roberto La Grasta e Marina Rotolo.

La Grasta (Free Runners Molfetta) ha dominato chiudendo in 1h34:22, sul compagno di squadra Cosmo Gadaleta, secondo in 1h37:53, che nel finale ha avuto la meglio sull’organizzatore Giuseppe Mucavero, terzo in 1h39:21. Quarto il leone biondo Carmelo Ventimiglia (Gioia Running) in 1h41:52, davanti ad altri due atleti della società di casa, Domenico D’Auria (1h44:36) e Vito Nardelli (1h50:17).

Tra le donne vittoria per la locale dottoressa Marina Rotolo, prima in 1h53:17, che ha preceduto le compagne di squadra Anna Natilla, seconda in 2h04:36, e Anna Carmignano, terza in 2h06:08.

Allo scoccare delle sesta ora, il colpo di pistola del Giudice ha segnato la fine della gara, con il tradizionale stop degli atleti sul posto con posa del tagliando adesivo con il numero di pettorale, la misurazione dei Giudici delle frazioni di percorso e via alla premiazione finale con consegna di trofei, medaglie, coppe e bottiglie di vino.

Piacevole il pasta party finale con i “tagliolini” conditi con il tradizionale sugo piccante, accompagnati da buon vino, che hanno ulteriormente accentuato il clima di totale sportività ed amicizia che forse solo le lunghe sono capaci di far emergere.

In conclusione, manifestazione apprezzata e da apprezzare, da ripetere anche per l’anno prossimo, sicuramente con più partecipanti ma la stessa voglia di correre, divertirsi e stare insieme.  

 

 

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina