Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Set 06, 2019 Francesca Andone 592volte

Parma, Montanara Running: 10 km per mettersi alla prova

Il podio maschile Il podio maschile F. Andone

“Domenica 1° settembre c’è una bella 10 km certificata FIDAL a Parma, ti consiglio di farla, è organizzata molto bene!”. Prendo il consiglio al volo, senza pensarci più di tanto, sia per il desiderio di rimettermi alla prova su una 10km sia per la curiosità di vedere se effettivamente il Circuito provinciale di Parma è così ben organizzato come dicono.
La corsa è allestita dal Forrest Group, si svolge nel quartiere Montanara di Parma, dove arriviamo circa un’ora e mezza prima della partenza. Le iscrizioni si fanno solo sul posto, ma avviene tutto in modo fluido e veloce. Ogni cosa è a due passi, tavolo per le iscrizioni, noleggio chip, bagni, spogliatoi, spazio per i gazebo delle squadre, bar e ristoro finale.
Terminato il riscaldamento, mi metto dietro la linea di partenza, molto dietro, consapevole di non poter reggere il passo della maggior parte dei partecipanti. In attesa dello sparo vengo attirata dalle chiacchiere di alcune atlete al mio fianco, in particolare di una signora che svela il segreto per la sua longevità sportiva: “fare tutto con moderazione per non rinunciare a niente!” ed aggiunge orgogliosa :”ieri sera per esempio sono andata a ballare come tutti i sabati” Queste parole non mi sono nuove, è la stessa signora che incontrai alla mia prima 10 km un paio di anni fa, sempre nel Parmense, anche in quella occasione aveva raccontato la sua serata in balera: e nonostante i diversi anni in più, mi aveva notevolmente staccato anche nella corsa.
Mentre mentalmente ricordo quella prima gara sento echeggiare puntualissimo il colpo di pistola dello starter. La partenza nelle retrovie è lenta, per l’elevato numero di partecipanti; cercando di trovare il mio ritmo inizio ad affrontare le prime curve del nuovo percorso: nelle precedenti edizioni era un giro unico di 10 km, ora sono 3 giri con quello centrale leggermente più corto. È una domenica molto calda e afosa, ma per fortuna il quartiere di Montanara ha ancora tanto verde, molte vie sono rinfrescate dall'ombra degli imponenti alberi che si susseguono lungo la strada.
I metri aumentano e diventano km, finisce il primo giro, passando anche da un perfetto punto ristoro con diversi tavoli da entrambi i lati e bottigliette d’acqua in abbondanza. Inizio il secondo in uno stato di trance, concentrata sul passo da tenere e sull'obiettivo finale, migliorare il PB su questa distanza. Vengo distratta solo dal doppiaggio del primo atleta che mi sorpassa poco dopo il 5° km, seguito a distanza dal secondo, mentre il terzo mi supera poco prima di iniziare il mio terzo giro. Anche loro sembrano al limite e messi alla prova dal gran caldo, ma mantengono comunque un’eleganza, una fluidità e una velocità nel passo che io posso solo ammirare.
L’ultimo giro scorre rapidamente, mi ritrovo senza accorgermene il cartello del 9° km, accelero e faccio in apnea gli ultimi 1000 m, imbocco l’ultima curva e volo verso il traguardo posto a metà del rettilineo. Obiettivo raggiunto, PB migliorato di oltre 2 minuti! a metà fra l’incredulo e l’esausto non riesco neanche a festeggiare, ci vorranno diverse ore per riuscire a rendermi conto dell’impresa.
Terminata la gara, l’organizzazione si dimostra all'altezza di quello che mi era stato prospettato. Nel vicino campo sportivo vi sono le docce e, incredibilmente, 2 spogliatoi per le donne, così riesco ad usufruirne senza neanche fare coda! Il palco delle premiazioni è allestito nell'area verde di fronte, non lontano dal ricchissimo ristoro finale (anguria, torte, bibite, acqua, etc…). Assistiamo alle premiazioni bevendo una gradevole birra alla spina grazie al buono ricevuto all'iscrizione. Approfittiamo in pieno del pacco gara fermandoci a pranzo, piatto di pasta, acqua e caffè gratis per tutti i partecipanti, con la possibilità anche di usufruire dei restanti piatti offerti dalla cucina (“torta fritta”, salumi etc…). Concludiamo la splendida mattinata pranzando sotto il tendone con gli altri partecipanti e scambiandoci complimenti, opinioni, tempi e programmi futuri. Le solite chiacchiere da runners senza le quali però non sapremo stare.
Tornare a correre a Parma mi ha portato bene, personale migliorato, esperienza entusiasmante, organizzazione perfetta, percorso impeccabile e post gara piacevole. Rientro a casa controllando le prossime tappe del circuito: mancano 2 mesi abbondanti alla chiusura, sicuramente parteciperò ad altre date.

PS Però, visto il caldo, sarebbe stato utile un punto spugnaggio per evitare che troppe bottigliette d’acqua fossero sprecate solo per rinfrescarsi.

 CLASSIFICA MASCHILE

1) NZIKWINKUNDA ONESPHORE soc. ATL. CASONE NOCETO 30:10
2) EL FATHAOUI YASSINE soc. CIRCOLO MINERVA ASD 30:49
3) CIATI FABIO soc. BALLOTTA CAMP 32:09

CLASSIFICA FEMMINILE

1) FANTINEL ILARIA soc. C.S. ESERCITO 35:38
2) ESTEBAN POVADA MARTE individuale 36:36
3) CIBEI MARGHERITA soc. ASD ATLETICA ALTA TOSCANA 37:25

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina