Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Set 08, 2019 Ufficio Stampa Evento 661volte

Bologna - 18^ Run Tune Up

La partenza La partenza Foto Facebook

8 Settembre - Run Tune Up, nata nel 2002 come “marcia di avvicinamento” alla NYC Marathon, ha compiuto 18 anni ed è diventata (come si suol dire) maggiorenne.

Seconda edizione delle ultime tre sotto l’acqua, e terza vittoria consecutiva per l’ucraino Vasyl Matvyichuk, che fissa il suo personale in 1:10:13. Il portacolori della Gabbi vince "in casa” e sul podio con lui, come terzo, va Elia Generali (1:10:49), tesserato per l’Atletica Castenaso, che precede il fratello minore Emanuele (1:13:10). “Argento” all’uomo che corre per Women in Run, ovvero Giuseppe Del Priore, irpino che vive a Cesena, ex calciatore professionista, reduce da un crono notevole a New York (oggi 1:10:43 in Piazza Maggiore).

Tra le ragazze, la ventisettenne riminese Beatrice Boccalini, tesserata Gabbi, stampa un tempone, ovvero 1:15:53, sedicesimo crono assoluto! Oltre 9’ il distacco inflitto a Valeria Baldassarri, anch’essa portacolori Gabbi, che chiude in 1:25:08. Terza Ilaria Bergaglio, tempo finale 1:26:25.

Gianni Morandi ha partecipato alla 10K targata Conad e ha chiuso con un onorevole 58:30, “scortato” come sempre dalla fedelissima Laura Fogli, un passato da maratoneta di assoluto valore internazionale. Grande successo anche per la 5k Telethon, novità dell’edizione 2019.

Sempre particolare la graduatoria di “ConCorriamo per le legalità”, che mette a confronto Guardia di Finanza, Avvocati, Dottori Commercialisti e Agenzia delle Entrate. Nella 10K miglior tempo assoluto per la finanziera Monica Magni, 29:48, mentre nella 21k Saturnino Palombo, dipendente della Agenzia delle Entrate, trionfa con 1:17:19, giungendo diciottesimo assoluto (gareggia per la Atletica Castel San Pietro).

Tra le curiosità della mattinata, “vecchi” e “bambini”: una ragazza del 2000 e un ragazzo del 2001 fanno da contrappunto a una giovanotta del '43 e un giovanotto del ’39.

Alla partenza l’assessore allo sport Matteo Lepore, il maratoneta con i bypass Lorenzo Lo Preiato e il “monumento” delle lunghe distanze Gelindo Bordin, oro a Seoul nel 1988.   

La novità importante è consistita nel supporto da parte delle istituzioni pubbliche. Il Comune di Bologna – che chiude il centro al traffico - ha inserito la corsa nel programma Bologna Estate, la Regione ha concesso un contributo all’interno del "Bando dello Sport". Un riconoscimento al valore di “internazionalità” della Half Marathon.

 

 

 

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina