Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Dic 17, 2019 Giancarlo Lusi 962volte

Bastia Umbra (PG) – 42^ Invernalissima, ideale per ritrovarsi

L'arrivo di Giancarlo Lusi L'arrivo di Giancarlo Lusi Foto Autore

15 Dicembre - Oggi si è svolta l’Invernalissima 2019, definita “la maratona che sfida il freddo per scaldare i cuori”, perché legata alla raccolta fondi Telethon, ma anche perché la competizione di Bastia Umbra è veramente un’esperienza da provare in quanto capace di andare a toccare le corde più sensibili dell’animo umano al di sopra di ogni immaginabile aspettativa.

Una gara che ha visto sfilare in un percorso pianeggiante alle pendici di Assisi circa 2000 atleti che si sono ritrovati ad affrontare un’Invernalissima degna del suo nome, ma che per fortuna è stata addolcita da qualche raggio di sole, che nei luoghi cari a San Francesco si è timidamente affacciato.

Una gara per me di vera rinascita, in quanto dopo tanto tempo ho riprovato di nuovo a cimentarmi in una mezza maratona nazionale, e la scelta di effettuare un percorso nel cuore verde dell’Umbria è stata assolutamente non casuale.

Una manifestazione giunta quest’anno alla 42esima edizione con un’organizzazione impeccabile che ha saputo prevedere vari punti di rifornimento lungo il bellissimo percorso, ma anche un ottimo ristoro finale all’interno dei padiglioni della fiera.

Novità di questa edizione, e fiore all'occhiello dell’organizzazione, la realizzazione - per tutti coloro che avessero portato a termine la gara, i cosiddetti finisher, di una medaglia celebrativa della manifestazione, con la possibilità di poter anche personalizzarla con il proprio nome e i tempi. La medaglia di quest’edizione è stata forgiata con l’immagine di Assisi, mentre per i prossimi anni sono previste immagini simbolo di Bastia Umbra e di Santa Maria degli Angeli.

Ogni gara in realtà può essere considerata come uno stimolo per far affiorare le emozioni e per recuperare dalla propria storia personale vissuti ed eventi che in qualche modo ci hanno segnato, ma, mentre attraversavo il territorio di Santa María degli Angeli fiancheggiando la Basilica e poi correndo ai piedi di Assisi osservando dal basso la grandiosità della Basilica di San Francesco che si erge verso l’alto, mi sono fermato e non ho più pensato ai tempi da realizzare: era impossibile resistere al fascino di tanta bellezza e maestosità.

Nel silenzio delle zone agresti di Assisi questa gara mi ha saputo regalare qualcosa in più, ciò che si può solo tentare di comprendere, la consapevolezza che gli uomini sono solo scintille infinitesimali che si riflettono nel paesaggio divino, e che soltanto attraverso il riflesso della bellezza della natura e dell’arte, i nostri pensieri, le nostre esperienze possono acquistare un valore e un senso.

La nostra vita fatta di normalità e di routine d’un tratto si appropria di una luce che la fa apparire unica e speciale. La fatica e i pensieri si alleggeriscono fino a diventare evanescenti e tutte quelle cose che fino a poco prima venivano percepite come difficoltà si affievoliscono e si trasformano invece in opportunità per crescere, per trovare nuove soluzioni e stimoli nella vita di tutti i giorni.

Correre in quei luoghi così splendidi, dove spiritualità, arte, cultura e natura formano una comunione così perfetta e lontana anni luce dalle realtà urbane in cui si vive in modo non autentico, frastornati da ritmi innaturali che impediscono di scoprire la nostra vera essenza, mi ha permesso di riscoprire una vera dimensione a misura d'uomo. Le motivazioni che in precedenza mi spingevano a migliorare le performance d’improvviso hanno ceduto il passo alla forza spirituale e magnetica esercitata da quei luoghi dell’anima, donandomi una carica e allo stesso tempo una leggerezza nel cuore e nelle gambe che mi hanno permesso di ritrovare dopo tanto tempo l’amico che nella frenetica corsa di tutti i giorni avevo purtroppo perso di vista: me stesso!

CLASSIFICA MASCHILE

1 LOITANYANG SIMON KIBET TX FITNESS S.S.D. ARL 01:07:27 3:11
2 RONO JULIUS KIPNGETICH ATL. RECANATI 01:07:34 3:11
3 GRAZIANI EMANUELE U. P.POLICIANO AREZZO ATLETICA 01:11:24 3:22
4 PETRINI DANIELE #ILOVERUN ATHLETIC TERNI 01:11:32 3:22
5 EMBAYE ELIYAS LBM SPORT TEAM 01:12:51 3:26
6 CALCATERRA GIORGIO CALCATERRA SPORT ASD 01:12:53 3:26
7 FALOMI SIMONE ASD PODISTICA LINO SPAGNOLI 01:13:35 3:28
8 HAJJY MOHAMED ATL. CASTENASO CELTIC DRUID 01:14:10 3:30
9 BOINEGA LUCA POLISPORTIVA TIFERNUM V 01:14:37 3:31
10 FARISI HAMZA ASS.ATL.LIBERTAS ORVIETO 01:14:39 3:31

CLASSIFICA FEMMINILE

1 MARTINETTI COSTANZA ATL. ARCS CUS PERUGIA 01:17:13 3:40
2 ERMINI AURORA A.S.D. ACSI ITALIA ATLETICA 01:18:42 3:44
3 PATTA PAOLA PODISTICA SOLIDARIETA 01:23:18 3:57
4 POESINI FEDERICA TIFERNO RUNNERS 01:26:54 4:07
5 FRANCHI GIULIA ATLETICA TRENTO 01:29:37 4:15
6 CORTONA SARA ATLETICA IL COLLE ASD 01:29:54 4:16
7 DEIANA PINA A.S.P.A. BASTIA 01:30:01 4:16
8 D'IGNAZIO LUCIA G.S. AVEZZANO 01:31:54 4:21
9 PERUZZI MAGDALENA ATL. SESTINI FIAMME VERDI AR 01:32:10 4:22
10 VARASANO EMANUELA ATL.CAPANNE PRO LOCO ATHL.TEAM 01:32:40 4:24

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Prossime gare in calendario

CLICCA QUI per consultare il calendario completo

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina