Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Gen 07, 2020 Comitato Organizzatore 991volte

Dalmine (BG) - Mezza Maratona sul Brembo

Dalmine (BG) - Mezza Maratona sul Brembo ABarbieri

6 gennaio - Doppietta del Gruppo Alpinistico Vertovese nella Mezza Maratona sul Brembo, la corsa allestita dai Runners Bergamo che di fatto apre (in una mattinata della Befana, soleggiata e neppure così fredda)  il 2020 delle corse su strada in Lombardia. Lungo i 21,097 km con partenza e arrivo a Dalmine sul rettilineo che porta al palazzetto del CUS Bergamo (su strade che furono già tricolori nel 2017 grazie ai Campionati Italiani Assoluti e Master della 10 km) sono Michele Palamini e Federica Zenoni a prendersi il massimo della posta. Palamini conquista il terzo successo in carriera a Dalmine dopo le vittorie datate 2014 e 2018. Nella prima parte di gara prende il largo assieme a una coppia di atleti africani, il keniano Joash Kipruto Koech e il ruandese (vincitore nel 2019) Primien Manirafasha: 30:54 il passaggio ai 10 km, con oltre tre minuti sui più immediati inseguitori. Nella seconda parte di una mezza che tocca anche i comuni di Treviolo, Osio Sopra e Osio Sotto, Manirafasha alza bandiera bianca e Palamini si invola verso il suo terzo successo. L’azzurro (nella maratona degli Europei 2014) vince in 1h05:40, Kipruto Koech è secondo in 1h06:12: sul podio (a sorpresa, ma neppure troppo) sale Davide Scaglia (CUS Torino), classe 1995, terzo in 1h12:01. Per la quarta piazza è bagarre: Federico Bordignon (Vicenza Marathon) precede Alessandro Spanu (GA Vertovese) 1h14:37 a 1h14:44.

Federica Zenoni, al debutto con la nuova maglia della Vertovese, apre con una vittoria dopo la seconda piazza del 2019: la studentessa in Ingegneria gestionale (proprio a Dalmine, peraltro) inscena da subito un assolo transitando ai 10 km in 36:37, con quasi due minuti sulle più immediate inseguitrici, la vincitrice del 2016 e 2019 Mina El Kannoussi (Atl. Saluzzo) ed Elisabetta Manenti (Atl. Pianura Bergamasca). La 22enne Zenoni, sorella maggiore di Marta e in Nazionale già nel 2013 (sui 1500 metri ai Mondiali Under 18), completa l’opera in 1h17:18: El Kannoussi si prende la seconda piazza in 1h21:30, Manenti è terza (come nel 2019) in 1h21:47. Ottimo quarto posto per la portacolori dei Runners Bergamo Claudia Noris, al traguardo in 1h23:43: ancora un piazzamento da top five per Luisa Gelmi (GA Vertovese), quinta in 1h24:39 davanti all’azzurra delle ultramaratone Chiara Milanesi (Fo’ di Pe, 1h26:46) e all’under 23 Irene Mantica (Team Pasturo, 1h28:15).

La 12esima edizione della  Mezza Maratona sul Brembo (erede di una storica maratona, organizzata già nei primi anni Duemila a Roncola di Treviolo da un gruppo di amici tra cui spiccava il futuro presidente Iuta Gregorio Zucchinali) totalizza 749 atleti iscritti e 644 classificati: nelle categorie Master vincono Laura Galli (Ortica Team Milano, SF35), Lara Birolini (Elle Erre, SF40), Simona Angelini (Atl. Brescia Marathon, SF45), Maria Claudia Cossetti (Corrintime, SF50), Giuliana Arrigoni (Bergamo Stars, SF55), Bruna Maccaccaro (SF60), Giuseppa Di Stefano (De Ran Clab, SF65 e oltre), Marco Albini (Atl. Sarnico, SM35), Luca Sandrini (GP Pellegrinelli, SM40), Alessandro Aceti (Romano Running, SM45), Mauro Gagliardini (Atl. Cral Banco Popolare, SM50), Ernesto Erba (Gamber de Cuncuress, SM55), Gian Franco Mazzucchelli (Team Otc, SM60) e Giovambattista Palazzini (Medirun, SM65 e oltre), con un premio speciale proposto dagli organizzatori per Maria Antonia Busatta (Sport Club Libertas Sesto), classe 1944, vicecampionessa italiana SF75 della maratona, e reduce dai fasti della antica maratona bergamasca di cui si diceva

Runners Bergamo è stata anche l’ultima società di Franco Togni, il campione italiano Assoluto 1996 di maratona e pluridecorato master a livello internazionale, deceduto il 29 dicembre 2016 in un tragico incidente in montagna: il club presieduto da Virgilio Barcella da due anni ha scelto di ricordarlo con l’istituzione della Targa Franco Togni. Nel 2018 il riconoscimento andò ad Alain Cavagna, lo scorso anno a Federica Cortesi: quest’anno a ricevere il riconoscimento è la 16enne mezzofondista dell’Atletica Bergamo 1959 Oriocenter Federica Dalfovo, campionessa italiana di cross a staffetta e ottava sui 3000 piani ai Campionati Italiani Allievi l’anno passato. 

 

Informazioni aggiuntive

Fotografo/i: ABarbieri

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina