Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Gen 20, 2020 Roberto Matteucci 645volte

Bolgare (BG) - 4^ prova trofeo Emilio Monga

Bolgare (BG) - 4^ prova trofeo Emilio Monga Foto: A Barbieri

SERVIZIO FOTOGRAFICO

3° Cross Trofeo Sport Club - 4^ prova trofeo Emilio Monga - Bolgare, 19 gennaio 2020. La quarta prova del Trofeo Monga, capace in questa edizione di rinnovarsi spostando il baricentro in terra bergamasca e attirando quindi nuove Società a rinfoltire la schiera dei partecipanti, ha visto 230 atleti ai nastri di partenza, suddivisi nelle tre prove canoniche riservate, nell’ordine, alle categorie femminili, maschili over 60 più Allievi e maschili fino a Senior Master 55. Un numero comunque significativo, visto anche l’affollamento del calendario che, nell’arco del week end, prevedeva anche le prove del Campionato Brianzolo e del Cross per Tutti.

La gara si è svolta a Bolgare, in una location inedita per gli annali dello storico circuito, anche se non si trattava di una prima assoluta, dato che il Cross Trofeo Sport Club era già alla sua terza edizione. Il Marathon Team Bergamo, organizzatore della manifestazione, ha proposto agli atleti un comodo ritrovo presso il campo sportivo cittadino, facile da raggiungere essendo vicino all’uscita dell’autostrada Milano-Venezia e dotato di confortevoli spogliatoi e ampi spazi per ristoro e premiazioni, nonché di aree adatte al riscaldamento. Mettendo sul piatto anche la bella mattinata di sole, il ricco pacco gara e la presenza di Arturo Barbieri, il cui ampio e dettagliato servizio fotografico è già disponibile su podisti.net, non si può non riconoscere, ricorrendo ad una frase abusata, che il cross di Bolgare “valeva il prezzo del biglietto”.

Il percorso, che ha riscontrato un alto gradimento da parte dei partecipanti, era costituito dal classico giro di circa duemila metri, da ripetere due volte (tre per la gara maschile più affollata): oltre a due brevi tratti molto tecnici da correre sul sommo di altrettanti terrapieni con terreno erboso e assai ondulato, il tracciato si sviluppava sui vialetti alberati di un vasto giardino pubblico adiacente il centro sportivo. Il fondo dei vialetti, di per sé molto ben battuto e in parte addirittura in ghiaia fine pressata, si presentava allentato dalla pioggia caduta fra venerdì e sabato, consigliando ai più l’uso delle scarpe chiodate, ma risultava decisamente adatto a spingere, sicché le gare si sono rivelate piuttosto veloci.

Nella prova femminile, si è imposta con un’irresistibile progressione finale Sveva Donarini (AF – Bracco Atletica), che è riuscita a superare proprio in vista dell’arrivo Daniela Benaglia (SF – Atletica Saletti) e Itzà Vailati (SF – Nuova Virtus Crema), brillanti protagoniste del duello di testa che ha animato la prova sin dai primi metri. Alle spalle del terzetto, una lunga fila di atlete Master non più giovanissime, ma tutte capaci di correre attorno ai 4’/km o poco più: citiamo fra tutte Nives Carobbio (SF50 -  Atletica Paratico), quarta assoluta in 15’53”, Elena Fustella (SF55 - Atletica Lecco – Colombo), decima in 16’21” e Giovanna Cavalli (SF60 – Atletica Paratico), tredicesima in 16’41”.

La seconda manche, con start alle 10, è vissuta sulla fuga iniziale di Leonardo Mazzola (AM – Atletica Pianura Bergamasca) che probabilmente ha pensato di poter disporre agevolmente degli avversari, tutti Senior Master 60 ed oltre: calcolo che si è rivelato errato, visto che Angelo Dosselli (SM60 – Runners Valcalepio) è stato capace di involarsi dal resto del gruppo e andare a riprendere Mazzola già alla fine del primo giro, vincendo in scioltezza la prova in 14’58”, davanti a Pasquale Maresca (SM60 – Gruppo Alpinistico Vertovese), che ha regolato Mazzola per una stretta incollatura, con Marco Busi (SM60 - Atletica di Lumezzane) ottimo quarto.

La terza prova, che chi scrive ha potuto seguire solo parzialmente per quanto riguarda le posizioni di testa, essendo impegnato a correrla nelle retrovie del gruppone, è stata dominata da due atleti locali, entrambi categoria SM del Gruppo Alpinistico Vertovese: Luca Beggiato ha vinto in 20’09”, infliggendo un buon distacco a Simone Marinoni, secondo in 20’17”, mentre Livio Rinaldi (SM40 – Atletica Valle Brembana) ha occupato il terzo gradino del podio assoluto in 20’29”, dominando la propria categoria.

Il gran finale del Trofeo Monga è previsto per domenica 16 febbraio, sul classico palcoscenico di Seggiano di Pioltello, quando i padroni di casa dell’Athletic Team ospiteranno tutti gli atleti per la gara e le premiazioni finali del circuito, sia a livello individuale, sia di squadra.

 

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina