Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Lug 30, 2021 587volte

Spezzano saluta i Modena Runners: i giochi si chiudono il 19 settembre

Sempre indispensabili a bordo pista: Bernagozzi, Calza, Mainini Sempre indispensabili a bordo pista: Bernagozzi, Calza, Mainini F. Marri

29 luglio – Nonostante la stagione estiva ormai avanzatissima, la quarta prova serale del Challenge Circuito di Fiorano ha radunato sulla pista di atletica di Spezzano, a ridosso del fresco delle colline, 120 atleti (di cui 40 donne) sulle due prove degli 800 e 3000 metri, addirittura incrementando di una dozzina di unità i partecipanti all’ultima manifestazione del 24 giugno.

Non diremo di Yoannes Chiappinelli, che doveva venire ma non è venuto, perché la nostra simpatia va ai corridori amatoriali molto più che agli stipendiati dalle Forze Armate; per fare un nome, a quel Giancarlo Bonfiglioli, cinquantenne che di giorno costruisce case, alle 8 di sera si allena nelle stradette di periferia o, quando può, va alle manifestazioni come questa. Oggi ha concluso i suoi 800 metri in 2:10 che valgono 846 punti e lo piazzano al sesto posto nella classifica generale compensata.

I giochi, per lui e tutti gli altri, si completeranno con i diecimila su strada programmati a San Donnino (casello Modena sud) il 19 settembre: allora avremo i verdetti di questo originale tentativo del Modena Runners Club (di cui abbiamo già parlato) di compenetrare pista e strada, fondo e mezzofondo, corridori di tutte le età che possono confrontarsi con colleghi ricevendo la giusta valutazione delle loro prestazioni senza avvilirsi nelle penose “premiazioni di categoria”.

Vediamo intanto cosa è successo nella quarta prova (terza e ultima in pista tra quelle valide per il Challenge). Dei 40 finisher maschi sugli 800 metri (divisi in 4 serie) ben 11 sono stati sotto i 2 minuti: il podio ha visto premiati:

 

1

2I

41

SQUASSINA Filippo

2001

PM

BS521 FREE-ZONE

1:51.48

2

4I

21

GAVASSO Sebastiano

1997

SM

VI626 ATL.VICENTINA

1:51.76

3

5I

6

BIZZOCCHI Wondwosen

1992

SM

BO007 S.E.F. VIRTUS EMILSIDER BO

1:52.59

 

Tra le 19 donne, hanno primeggiato

 

1

2I

99

TESSARO Gloria

1991

SF

VI626 ATL.VICENTINA

2:16.65

2

4I

11

DALLASTA Stefania

1987

SF

FI007 TOSCANA ATL.EMPOLI NISSAN

2:17.38

3

2E

1

AVANZINI Matilde

1997

SF

PR436 CIRCOLO MINERVA ASD

2:18.86

 

Sono poi partite le 6 batterie (2 femminili e 4 maschili) dei 3000 metri, che sostituivano come da programma i 5000 delle prime due serate. Anche qui, buoni tempi per i primi, con netta prevalenza del reggiano Bergianti davanti a due atleti ‘d’importazione’:

 

1

52

BERGIANTI Andrea

1986

SM35

RE106 CALCESTRUZZI CORRADINI EXCELS.

8:46.77

             

2

51

BAZHAR Taoufik

1979

SM40

MO459 ATLETICA MDS PANARIAGROUP ASD

8:58.01

 

 

 

 

 

EQUIPARATO/A

 

             

3

48

ALI Islam

2000

PM

CO912 MULTISPORT CANTU' 2012

9:02.30

 

 

 

 

 

EGIPT

 

 

Tra le 21 donne ha vinto con altrettanta nettezza Fiorenza Pierli (seconda nel precedente turno sugli 800, e già capofila della classifica master):

 

1

29

PIERLI Fiorenza

1980

SF40

RE106 CALCESTRUZZI CORRADINI EXCELS.

9:49.23

2

37

VETTOR Giulia

1994

SF

PR068 C.U.S. PARMA

10:03.51

3

23

FABRIS Marta

1991

SF

VR835 A.S.D. TEAM KM SPORT

10:10.63

 

La prestazione della vincitrice vale 984 punti e le fa portare il vantaggio sulla seconda (Lara Gualtieri, oggi assente) a quasi duecento punti. Va comunque notato che valgono solo le due migliori prestazioni, e dunque basta aver partecipato a due prove su pista per concorrere all’esito finale decretato dalla strada a settembre.

La Pierli è l’unica delle prime cinque donne master ad aver partecipato a tre prove, e dunque a dover scartare un risultato; mentre le sue rivali si sono presentate, tutte, due sole volte. Tra esse era presente questa volta la reggiana Daniela Paterlini, giunta ottava nei 3000, che ha scalato posizioni ritrovandosi ora al terzo posto assoluto.

La classifica del Challenge maschile issa al momento sui primi tre posti tre atleti che avevano saltato la penultima prova e dunque non hanno ‘scarti’: Manuel Dallabrida (M 45, oggi quinto assoluto nei 3000), Marco Moracas (M 60, 23° nei 3000) e Taoufik Bazhar (M 40), come si è detto secondo nei 3000, ma penalizzato quanto a punteggio dall’età relativamente più giovane. Tra il primo e il terzo intercorrono 150 punti, dunque l’esito finale sembra più incerto che tra le donne.

Grande soddisfazione per l’esito delle quattro serate da parte della società organizzatrice, che dopo aver raccolto le masserizie e riconsegnato ‘pulito’ il campo di gara, ha festeggiato con una festosa ‘pizzata’ (a prevalenza vegetariana) in un locale sassolese.

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina