Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Dic 16, 2021 988volte

Bitritto (BA) - Cangiulli e De Sanctis vincono la 14^ CorriBitritto

Vince Gabriele Cangiulli Vince Gabriele Cangiulli Foto Roberto Annoscia

12 Dicembre - Dopo un anno di assenza, nel rispetto della tradizione natalizia podistica pugliese, ecco tornare nella seconda domenica di dicembre la CorriBitritto, giunta oramai alla 14^ edizione.

Manifestazione sempre piacevole e ben organizzata dalla locale Associazione Atletica, presieduta da Umberto De Santis, ma con Mimmo Ginefra e Carmela Glorioso nelle vesti di factotum.

Predisposta e reclamizzata, la vasta area di parcheggio in viale Don  Giovanni Bosco è a disposizione dei partecipanti, dove sono posizionati anche alcuni bagni chimici, per chi ... non vuol fare ricorso alle vaste e vicine campagne di ulivi.  

Il ritrovo è nella centralissima Piazza Aldo Moro, con il cielo sempre più nero a minacciare pioggia. Sembra essersi, viceversa, calmato il vento ed è già un gran vantaggio.

Rapido lo svolgimento delle operazioni burocratiche, pacco gara che consiste in un simpatico ed utile zainetto.

Circola aria di festa, il simpatico albero nel centro piazza invita alla foto ricordo, mentre speaker Michele Cuoco comincia ad informare e a istruire il pubblico su percorso, storia della manifestazione, favoriti, non lasciandosi sfuggire qualche “personaggio” per un’intervista al volo.

Cominciano frattanto le operazioni di riscaldamento, in tanti indossano la maglia sotto la canottiera sociale, non manca chi si presenta con l’antipioggia che invita agli scongiuri.

Tracciato per necessità “stradali” modificato nella prima parte rispetto agli ultimi anni, pertanto non omologato e che non porterà eventuali primati personali nel curriculum podistico di chi dovesse realizzarli.

Alle 9,40 gli atleti sono schierati sulla linea di via, giungono gli ultimi ritardatari, ma, purtroppo, ecco l’ospite indesiderato: la pioggia!

In perfetto orario, alle 9.45, il via: gli atleti, incuranti di tutto, si lanciano rapidamente sul percorso, il corteo è chiuso da Vincenzo Mirizzi SM85, e sua figlia Antonella, scortati dall’ambulanza.  

Il soprascritto, condotto dal rapido Antonio Torres, è già al terzo chilometro pronto a ritrarre e ad incitare gli atleti: in testa conducono Cangiulli e Roselli, segue Bonvino, a sua volta seguito da Colasuonno. In campo femminile è subito in testa De Sanctis, ma non troppo staccate seguono Labani, Mastrorosa e Casaluce.

Il tracciato risulta veloce, ma un falsopiano intorno al 4° chilometro rallenta il ritmo, come una serie di pozzanghere, davvero grandi, tra il 5° e il 6° costringono a pediluvi o ad esercizi di equilibrio per chi preferisce sorpassarle sulla terra scivolosa. Poi, la ripresa veloce, verso il traguardo, posto nello stesso punto dell’avvio, ma in senso contrario. Per fortuna, il percorso è sorvegliatissimo dalla Polizia locale e da tanti volontari, che assicurano una corsa spensierata fino… alla fine.

Ma intanto, tra gli applausi del pubblico e i complimenti dello speaker, ecco arrivare il vincitore della CorriBitritto 2021:  il 22enne laertino, ma tesserato per la Don Milani Mottola, Gabriele Cangiulli, va ad imporsi meritatamente in 30:52, essendosi lasciato alle spalle il brillante 20enne Giancarlo Roselli (Aden Exprivia Molfetta), che chiude in 31:41, a sua volta precedendo l’aitante Antonio Bonvino (Atletica Fiamma Giovinazzo), classe 2004, terzo in 32:18.

Festeggia con il quarto posto il ritorno alle gare su strada, il tenace Francesco Quarato (Team Pianeta Sport Massafra), in 32:57, che rimonta nel finale il generoso Simone Colasuonno (Amatori Atletica Acquaviva), atleta Fisdir di gran valore, quinto in 33:26. Ottimo sesto Matteo Manuppelli (Atletica Apricena),  piacevolmente spesso presente nel barese nonostante la distanza, in 33:47, a precedere il gioviale Michele Uva (Free Runners Molfetta), settimo in 33:54; il sempre più rapido Simone Gensano (Atletica Pro Canosa), ottavo in 33:58; il capace Giuseppe Scarci (Smart Runners Gravina), alla sua prima 10km , nono in 34:07; il caro Giuseppe Piccininno (Pila Atletica Bari), in continua evoluzione, decimo in 34:24.

Successo tra le donne per la favorita della vigilia, la termolese Francesca De Sanctis (Enterprise Giovani Atleti Bari), che chiude con il dito in alto verso il cielo a salutare la sua mamma, in 37:48; piazza d’onore per la terribile Delia Mastrorosa (Atletica Monopoli) che taglia il traguardo in 38:40, seguita dalla materana Soumiya Labani (Amatori Atletica Acquaviva), una olimpiade nel suo score con la maglia del Marocco, non ancora al meglio, tanto da fermarsi sul percorso per poi riprendere, terza in 38:45.
Ancora Amatori Atletica Acquaviva al quarto posto con Damy Monfreda, sempre propositiva, in 38:59, davanti alla caparbia Milena Casaluce (Nuova Atletica Bitonto), quinta in 40:09, e alla prima esponente della società organizzatrice, “la mister” Adriana Dammicco, sesta in 41:44. La volenterosa Angela Tenerelli (Gioia Running) è settima in 42:00, a precedere la capace Mara Paradiso (Tomaso Assi Trani), ottava in 42:50; la decisa Marilena Brudaglio (Tommaso Assi Trani), nona in 43:11; la ritrovata Valeria Didonna (MFR Brindisi), decima in 43:23.

Inutile dire che la pioggia, dopo aver smesso di cadere, è riapparsa in maniera copiosa durante gli arrivi, primi esclusi, mettendo in seria difficoltà atleti, giudici e fotografi.

587 gli iscritti in rappresentanza di 96 società; all’arrivo son giunti 488 atleti provenienti da 86 sodalizi: proprio nella speciale graduatoria riservata ai team più rappresentati al traguardo, si è imposta la Gioia Running con 20 finishers, su, nell’ordine Barletta Sportiva (19), Atletica Bitritto (18), Atletica Pro Canosa (16), Atletica Monopoli (16) e Amici Strada del Tesoro Bari (16).

Dopo l’arrivo dei Mirizzi, che hanno chiuso le graduatorie in 1h19:34, sotto la regia di Adriana Dammicco, si sono svolte le sempre spettacolari gare giovanili con due partenze, sulla distanza del giro della Piazza - circa 400 metri - una volta per i più piccoli, due per i più grandicelli.

A chiudere la manifestazione, la cerimonia di premiazione alla presenza del locale Sindaco e dell’Assessore allo Sport, e di Angelo Giliberto, presidente regionale CONI, con premi natalizi per i meritevoli e targhe per sponsor, collaboratori e autorità. Ridotta per evitare assembramenti la rituale estrazione, i saluti di Mik Cuoco autorizzano a sciogliere le file.  

Nel pieno rispetto delle norme covid, anche la StraBitritto va in archivio, con la convinzione di aver trascorso una bella e bagnata mattinata di podismo, in attesa di farci gli auguri domenica a Modugno con la sesta edizione della Natale in Corsa.

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina